fbpx
Videogiochi

Un anno di Xbox Series X|S: il percorso della nuova generazione Microsoft

Xbox Series X|S è approdata sul mercato da ormai un anno e la next gen di casa Microsoft ha avuto modo, in questi 365 giorni, di dare prova della bontà della sua offerta ludica, soprattutto grazie al Game Pass, che si configura sempre di più come uno dei servizi in abbonamento migliori in ambito videoludico. Approfittando del primo anno di vita di Xbox Series X|S, facciamo il punto sulla nuova famiglia di console del colosso americano.

Un anno di Xbox Series X|S: un lancio sfortunato

Xbox Series X|S ha avuto un lancio sottotono, inutile negarlo, elemento che va preso in considerazione anche in funzione della crisi dei semiconduttori, che rende difficile l’approvvigionamento di materie prime per la produzione di nuove console. Per questo per la next gen di casa Microsoft, come quella di Sony, è stato impossibile soppiantare immediatamente le macchine old gen, che tuttora, dopo un anno, sono ancora la maggioranza.

Ad aggravare la situazione c’è stato il fatto che al lancio le esclusive di peso mancavano totalmente, dato che tutti i titoli più interessanti appartenevano a studi di terze parti, con l’aggiunta di una pletora di prodotti degli Xbox Studios già usciti su One ma forti di un aggiornamento pensato appositamente per le nuove console.

Xbox Series X|S un anno dopo

Intendiamoci, l’offerta di videogiochi al lancio di Series X|S era tutto tranne che povera, anche grazie all’Xbox Game Pass, che dava e da accesso ad una libreria sconfinata di titoli tra cui scegliere. Quello che mancava tuttavia era un’esclusiva forte, una vera e propria killer application che permettesse al nuovo hardware Microsoft di mostrare tutta la sua potenza.

Nei piani della compagnia americana questo videogioco avrebbe dovuto essere Halo Infinite, come dimostra anche la campagna di comunicazione, ma la storia ormai la conosciamo tutti. Il nuovo Halo non era pronto per essere lanciato in concomitanza con la nuova ammiraglia Microsoft, e uscirà solo tra qualche settimana, con più di un anno di ritardo rispetto ai piani originali.

Un insuccesso? Per niente

Nonostante quello che potrebbe sembrare, il lancio di Xbox Series X|S non è stato un fiasco, al contrario le copie della console sono andate esaurite entro poco tempo subito dopo essere state messe in vendita. Persino ora la Series X risulta introvabile nei negozi al pari di PlayStation 5, elemento indicatore di un interesse molto alto da parte dell’utenza.

Questo boom di vendite è da imputare ad un caratteristica ben precisa e unica dell’ecosistema Microsoft, ovvero i servizi. Abbiamo già citato l’Xbox Game Pass, che costituisce gran parte dell’attrattiva dell’offerta Xbox, ma ci sono anche diversi altri vantaggi nel giocare su una console Microsoft.

Xbox Series X|S un anno dopo

Uno di questi, e probabilmente il più importante di tutti, per esempio è lo Smart Delivery. Questo sistema individua automaticamente l’hardware in uso, installando la versione più appropriata di un gioco. Sulla carta questa funzione sembra decisamente secondaria, ma nel pratico si rivela un’alleata preziosa per quanto concerne la facilità di utilizzo, specie se la si compara con quanto offerto dalle concorrenti.

Un altro punto in cui Microsoft ha fatto una scelta fondamentalmente giusta per differenziare il proprio ecosistema dagli altri riguarda i prezzi. Non solo la versione digitale della nuova generazione americana costa davvero poco (al costo, va detto, di prestazioni inferiori rispetto alla concorrenza): Microsoft ha anche deciso di non applicare un sovraprezzo alle esclusive e di non bloccare dietro paywall gli aggiornamenti dei giochi cross gen alla versione più moderna.

Come c’era da aspettarsi, questa svolta di marketing si è rivelata vincente nel lungo periodo.

Ma quindi le esclusive?

Durante l’intero primo anno di commercializzazione il punto dolente di Xbox Series X|S sono state le esclusive, una condizione che per certi versi la accumuna a PlayStation 5, anche se in quest’ultimo caso abbiamo visto un panorama sicuramente modesto, ma anche più florido con prodotti come Demon’s Souls Remake, Ratchet & Clank: Rift Apart e Returnal, giusto per citare qualche esempio.

Fino allo scorso agosto l’unica esclusiva Microsoft di rilievo era The Medium, titolo interessante, ma sicuramente in grado di lasciare un grossa impronta nel mercato. La strategia del colosso americano però si gioca tutta sul medio lungo periodo, come l’azienda aveva già avuto modo di dimostrare poco prima del lancio della nuova generazione.

Forza Horizon 5 miglior lancio

Il gigante di Redmond infatti ha acquisito il gruppo Zenimax, cosa gli garantisce l’esclusività sui prodotti di studi come Bethesda, MachineGames, Arkane Studios. Starfield e The Elder Scrolls 6 dovrebbero essere nomi abbastanza altisonanti da galvanizzare migliaia di giocatori, e saranno entrambi disponibili solo su console Xbox proprio grazie a questa acquisizione.

Xbox Series X|S un anno dopo

Il futuro di Series X|S quindi è già scritto, ma rimane il problema del presente. Un problema che Microsoft ha cominciato a stemperare soltanto recentemente con l’uscita di prodotti davvero deliziosi, come Psychonauts 2, o vere e proprie meraviglie tecniche come Forza Horizon 5, il primo vero videogioco in cui la next gen di Microsoft ha potuto dare fondo alle sue potenzialità hardware.

Tra poche settimane arriverà anche Halo Infinite che, con ogni probabilità, consacrerà definitivamente il vero inizio dell’era di Xbox Series X|S.

Xbox Series X|S un anno dopo: partenza lenta ma positiva

Ci sono voluti parecchi mesi, ma finalmente Xbox Series X|S sta iniziando a rendere palesi tutti suoi punti di forza, ed è in un certo senso ironico che la console stia ingranando ora che la concorrenza di Sony si sta facendo più arrancante, in diretta contrapposizione rispetto a quanto visto appena un anno fa.

Sì può dire, in questo senso che il grosso ritardo di Halo Infinite abbia quasi giocato a favore di Microsoft in definitiva, dato che con la sua uscita tra poche settimane il gioco godrà di un’attenzione mediatica nettamente superiore a quella che avrebbe avuto rispettando le tempistiche originali.

In definitiva quindi non ci resta che attendere quello che Xbox ha in serbo per noi in futuro, prendendo atto che, seppur con alti e bassi, il primo anno di vita della console si attesta comunque su standard positivi, soprattutto considerando il grande recupero degli ultimi mesi, che molti ritenevano, comprensibilmente, impossibile.

Offerta
Microsoft Xbox Series S, All-digital
  • Arriva la nuova Xbox Series S, la console Xbox più piccola ed elegante di sempre. Prova la velocità e le prestazioni...
  • Punta tutto sul digitale e gioca senza disco con la console Xbox più piccola di sempre
  • Il pacchetto include: console Xbox Series S, Controller Wireless per Xbox, cavo HDMI ad alta velocità, cavo di...

Francesco Castiglioni

Incallito videogiocatore, appassionato soprattutto di Souls e Monster Hunter, nonché divoratore di anime e manga. Scrivere di videogiochi è la mia vocazione e la porto avanti sia qui su Tech Princess che sul mio canale YouTube.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button