fbpx
Videogiochi

Persona festeggia il suo 25° anniversario: in arrivo sette nuovi progetti

Tra gli annunci papabili c'è anche Persona 6

Atlus ha appena mandato online il sito dedicato al 25° anniversario della serie persona, il quale rivela l’esistenza di ben sette nuovi progetti legati al franchise che dovrebbero essere annunciati tra settembre 2021 e l’autunno del 2022. E’ improbabile che si tratti di sette giochi diversi, ma almeno un paio di essi potrebbero esserlo, soprattutto tenendo in considerazioni le voci sullo spin off picchiaduro del quinto capitolo.

In attesa di saperne di più, cogliamo l’occasione di ripercorrere la storia della saga, esaminando quello che fa di persona una saga unica nel suo genere.

Il 25° anniversario di Persona: una serie unica nel suo genere

E’ innegabile che la serie Persona sta vivendo il suo periodo di massima popolarità, complice anche il quinto capitolo della saga, che con una storia efficace e dei personaggi memorabili è riuscito ad imprimersi nel mercato videoludico moderno come la quintessenza del JRPG. Persona 5 però, come suggerisce il nome, è solo l’ultimo di una lunga serie di giochi, nati originariamente da una costola di Shin Megami Tensei.

Persona infatti altro non è che uno spin off, che prende in prestito alcune delle meccaniche della serie principale di Shin Megami Tensei, rielaborandole per creare un gameplay e una personalità unica nel suo genere. Uno degli elementi in comune tra i due prodotti sono i demoni da usare in battaglia, che però nel caso di Persona non si limitano ad essere riferimenti mitologici ma prendono le mosse anche dai concetti della psicologia Jungiana.

Persona 25° anniversario

Carl Gustav Jung divideva le personalità umani in 12 grandi categorie, suddivisione che vediamo riportata in modo pressoché identico nei personaggi del primissimo persona e che verrà riproposta poi in modo più sfaccettato nei sequel. I primi due capitoli di Persona sono discretamente diversi da quello che la saga diventerà poi in futuro. All’atto pratico, infatti, ci troviamo davanti due RPG di stampo occidentale ad ambientazione scolastica senza troppe caratteristiche di unicità in quanto a gameplay.

Nonostante ciò, il primo Persona (1996) è un successo, tanto che viene subito prodotto un sequel, Persona 2: Innocent Sin (1999), che comincia già a sperimentare alcune meccaniche originali, come il Rumor System. Questa meccanica consentiva ai protagonisti di apprendere le voci di corridoio e diffonderle su vasta scala, cambiando nel processo i contenuti dei vari dungeon.

Tuttavia, è con Persona 3 che la serie prende la forma che oggi conosciamo.

Persona 3: arrivano i Social Link

Persona 3 esce in Giappone nel 2006, ovvero sei anni dopo il secondo capitolo ed è proprio a partire da questo terzo capitolo che la serie comincia ad assumere i suoi tratti distintivi e una personalità più definita. Le idee principali introdotte in persona 3 sono due: una storia scandita da un calendario reale e i Social Link.

Il titolo quindi si arricchisce con dei tratti che, per certi versi lo avvicinano al genere delle visual novel, mantenendo però nel processo il gameplay da gioco di ruolo giapponese visto e amato nei primi due capitoli. Mentre il calendario scandisce inesorabilmente i giorni, le settimane e i mesi, il protagonista da noi controllato potrà approfondire la sua conoscenza con i membri del party e altri personaggi spendendo del tempo con loro, aumentandone così l’affinità e, volendo, innescando delle romance.

Persona 25° anniversario

Questo sistema non solo aumenta esponenzialmente la longevità del gioco, ma offre anche un approfondimento mai scontato sui nostri alleati, che dalle macchiette iniziali diventeranno personaggi profondi e sfaccettati. Ogni personaggio poi è associato ad una personalità archetipica jungiana ed è associata ad una carta dei tarocchi, che ne determina le abilità in battaglia.

Oltre a questo con Persona 3 la serie matura anche sul piano stilistico, dato che viene introdotta una qualità grafica mai vista prima, con una colonna sonora di altissimo livello che qui poi diventerà uno dei marchi di fabbrica dell’intera saga. Di Persona 3 uscirà anche una versione espansa, Persona 3 FES, in cui si può impersonare un personaggio femminile.

Persona 4 e 5: tra stile e gameplay

Parlando di Persona si può dire che la serie giunga a maturazione con Persona 4 e trovi la sua incarnazione quasi perfetta con Persona 5. Per quanto riguarda il quarto capitolo ci troviamo di fronte ad un prodotto che prende tutto ciò che c’era di buono in Persona 3 e lo eleva allo stadio successivo.

Persona 25° anniversario

Il sistema di combattimento viene ulteriormente rifinito, anche se rimane nel suo nucleo molto simile a quello di Persona 3, ma il comparto stilistico diventa qualcosa da lasciare a bocca aperta. Persona 4 e la sua versione Golden uscirono su PsVita e in quel di Atlus riuscirono a sfruttare il nuovo hardware per dare vita ad Inaba, una cittadina rurale giapponese tanto ricca di personaggi interessanti e curata nei particolari da sembrare quasi reale.

In questo senso i Social Link e la trama, che in questo caso assume le tinte di un giallo sovrannaturale, non fanno altro che immergere ancora di più il giocatore nel mondo di questa piccola città, tanto piena di cose da fare da regalare un’esperienza immersiva sotto ogni punto di vista.

Persona 4 ebbe un enorme successo internazionale, ma è con Persona 5 che la serie fa il botto. Qui la formula si evolve ulteriormente, regalandoci un gioco ambientato in una Tokyo a tratti malinconica e a tratti esuberante. I personaggi con cui entreremo in contatto sono tra i meglio caratterizzati della saga e anche il gameplay, pur rimanendo a turni, inizia a sperimentare nuove soluzioni, regalando una miriade di azioni contestuali e strategie diverse ad ogni combattimento.

Persona 5 e Persona 5 Royal sono senza dubbio due prodotti che non devono mancare nel curriculum di un appassionato di JRPG e quale occasione migliore del 25° anniversario della saga per recuperarli?

Il 25° anniversario di Persona: cosa aspettarsi

Come abbiamo detto in apertura, sul sito del venticinquesimo anniversario di persona figurano ben sette nuovi progetti da annunciare. Uno degli indizi principali che il portale ci offre è nella parte dedicata ai protagonisti dei vari giochi, dove, appena dopo Joker (protagonista del quinto Persona) abbiamo una casella con scritto “secret“.

Che i tempi siano maturi per l’annuncio del sesto capitolo? Si tratta senza dubbio di una possibilità da non scartare, dato che il director Naoto Hiraoka ha già confermato il suo sviluppo. Oltre a questo potremmo assistere all’annuncio del porting di Persona 3 su PC, o addirittura di un suo remake, o ancora all’arrivo di Persona 5 Arena, lo spin off picchiaduro della saga che è stato oggetto di rumor qualche mese fa.

Al momento è difficile fari un’idea precisa, ma attendiamo con ansia informazioni ufficiali, e vi consigliamo di tenere d’occhio il sito del 25° anniversario di Persona per non perdervi eventuali comunicazioni.

Offerta
Persona 5 Royal PS4 - PlayStation 4
  • Nuovi personaggi e confidenti
  • Nuovi elementi della storia con un nuovo semestre alla shujin Academy

Francesco Castiglioni

Incallito videogiocatore, appassionato soprattutto di Souls e Monster Hunter, nonché divoratore di anime e manga. Scrivere di videogiochi è la mia vocazione e la porto avanti sia qui su Tech Princess che sul mio canale YouTube.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button