fbpx
News

ABB pubblica il Sustainability Report 2021

Il successo di ABB è guidato da 105.000 dipendenti di talento in oltre 100 paesi

ABB ha pubblicato il Sustainability Report 2021, un buon avvio sul percorso verso il conseguimento degli obiettivi di sostenibilità 2030. Scopriamo insieme tutti i dettagli a riguardo.

ABB Sustainability Report

Secondo quanto emerso, nel 2021 ABB ha tagliato le proprie emissioni di CO2 del 39% rispetto al 2019. ABB è tra le prime aziende del settore rendere pubblica la conformità della propria offerta alla cosiddetta EU taxonomy, il nuovo sistema di classificazione della sostenibilità dell’Unione Europea

ABB ha pubblicato il proprio Sustainability Report 2021 evidenziando i risultati ottenuti dall’azienda rispetto ai quattro ambiziosi pilastri sui quali basa la propria strategia di sostenibilità 2030.

La dichiarazione del CEO di ABB 

“La sostenibilità è un elemento centrale del Company Purpose di ABB e della nostra abilità di creare valore per i nostri stakeholder lungo l’intera catena del valore”, ha dichiarato Björn Rosengren. CEO di ABB. “Sono molto soddisfatto dell’ottimo avvio che abbiamo avuto nel 2021 nel perseguire gli ambiziosi obiettivi che ci siamo posti nella nostra strategia di sostenibilità 2030”.

Basse emissioni di carbonio

A un anno di distanza dalla presentazione della strategia di sostenibilità 2030, i clienti ABB hanno ottenuto una riduzione di 11,5 milioni di tonnellate nelle emissioni di CO2 equivalente. L’obiettivo è quello di ridurre le emissioni di oltre 100 milioni di tonnellate di CO2 entro il 2030. 

“Siamo convinti che la tecnologia rappresenti la chiave di un futuro sostenibile e del contrasto al cambiamento climatico”, ha commentato Theodor Swedjemark, Chief Communications and Sustainability Officer di ABB. “Mentre siamo sulla buona strada verso il conseguimento del nostro obiettivo di carbon-neutrality entro il 2030, l’impatto più grande sarà ottenuto attraverso l’utilizzo delle tecnologie avanzate che ABB fornisce ai propri clienti”.

Le tecnologie

Tra le tecnologie di ABB con il maggiore potenziale di efficienza energetica vi sono i motori e i drive. Ad esempio, Model Group, un produttore svizzero di imballaggi in carta, ha ridotto i propri consumi energetici di quasi 900.000 kWh all’anno grazie all’implementazione di nuovi motori e drive di ABB.

Nell’anno passato ABB ha fatto importanti progressi nel raggiungimento della carbon-neutrality nei propri stabilimenti, riducendo le emissioni di CO2 del 39% rispetto al 2019. ABB ha preso l’impegno di elettrificare l’intera sua flotta di oltre 10.000 autoveicoli e di approvvigionarsi al 100% da fonti rinnovabili entro il 2030. Nel 2021, il 44% degli ordini di nuovi veicoli effettuati da ABB comprendeva auto elettriche o plug-in hybrid. 

Inoltre, la quota di energia certificata verde o autogenerata attraverso pannelli solari è cresciuta al 51% rispetto al 31% dell’anno precedente. Più di 100 progetti ad alta efficienza energetica sono stati implementati in tutta l’azienda, risparmiando 17,5 GWh di energia.

I siti di Beijing (Cina), Porvoo (Finlandia) e Ede (Paesi Bassi), tutti dotati di soluzioni ABB digitali e di gestione intelligente dell’energia, sono stati inseriti nel programma ABB Mission to Zero™ nel 2021 sottolineando l’impegno del Gruppo a dare il buon esempio nella riduzione delle emissioni.

ABB conserva risorse

Nel dicembre 2021 ABB ha anche annunciato un approccio aziendale alla circolarità. Entro il 2030 almeno l’80% dei prodotti e delle soluzioni di ABB seguirà questo approccio. L’obiettivo è quello di rendere più circolari i processi progettazione e di approvvigionamento.

Nei propri impianti, ABB non manderà, se possibile, alcun rifiuto in discarica. Oggi, il 40% dei circa 440 siti di ABB in tutto il mondo non invia rifiuti in discarica. 

ABB promuove il progresso sociale

Nel 2021 ABB ha inoltre fatto importanti progressi nella creazione di un ambiente di lavoro diversificato e inclusivo. La percentuale di donne in posizioni di top management è aumentata al 16,3% rispetto al 13,5% dell’anno precedente. In linea con la propria strategia Diversity & Inclusion 2030, ABB mira a portare questo dato al 25%. E poi ancora c’è il programma di congedo parentale gender-neutral. Esso garantisce a tutti i dipendenti 12 settimane di congedo retribuito per i caregiver primari e quattro settimane per i secondari. Il Gruppo ha anche promosso più di 400 iniziative incentrate su educazione, diversità e inclusione, e assistenza.

Per la prima volta in 10 anni, nel 2021 ABB non ha registrato alcun incidente sul lavoro con conseguenze fatali. Inoltre, le ore di assenza dal lavoro per infortunio si sono ridotte del 44%.

Come sempre diteci la vostra opinione sulla nostra pagina Facebook.

Offerta
Fire TV Stick Lite con telecomando vocale Alexa | Lite...
  • La versione più conveniente di Fire TV Stick - Goditi uno streaming rapido in Full HD. Include il nuovo telecomando...
  • Premi e chiedi ad Alexa - Usa la voce per cercare e guardare contenuti su varie app.
  • Migliaia di canali, Skill Alexa e app disponibili, tra cui Netflix, YouTube, Prime Video, Disney+, NOW, DAZN, Mediaset...

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button