fbpx
AirPods 3

AirPods 3, brevettato il sistema della conduzione ossea integrata
I nuovi AirPods 3 potrebbe avere un sistema di trasmissione audio a conduzione ossea integrata


Abbiamo sentito davvero molte cose sugli AirPods 3, ma non questa sembra davvero una novità assoluta. Al di là del canonico sistema di trasmissione audio, gli auricolari di Apple potrebbe ora usare anche un sistema a conduzione ossea integrata. A quanto pare, il colosso statunitense avrebbe ottenuto di recente un brevetto per questa tecnologia, anche se questo non significa che la ritroveremo immediatamente negli AirPods di nuova generazione. Al momento, la sola cosa che sappiamo è Apple sta testando un sistema di trasmissione audio attraverso più percorsi. Volete sapere cosa significa? Eccovelo spiegato.

AirPods 3, conduzione ossea integrata per trasmettere l’audio

Cosa significa, quindi, connessione ossea integrata? Stando a quanto riferito da Apple, sembrerebbe che gli AirPods possano inviare segnali attraverso le ossa del cranio per essere ricevuti dai timpani e trasformati in suono, anche quando non indossate gli auricolari. In questo modo sarebbe possibile ascoltare la musica anche senza isolare il rumore dell’ambiente che vi circonda, oppure ancora ascoltarla sott’acqua, dove la tecnologia wireless non funziona.

AirPods 3
Per quanto innovativo, però, il sistema di connessione ossea integrata per la trasmissione audio ha comunque alcuni limiti, soprattutto se si tratta della fonte primaria del suono. Non funziona ad alte frequenze, ad esempio, e in alcuni casi può provocare una sensazione di solletico a chi utilizza gli AirPods. Al momento, comunque, non sappiamo se davvero questa tecnologia sarà integrata nei futuri AirPods 3. Spesso accade che Apple presenti molti brevetti, ma senza poi concretizzarne nessuno. Dovremmo quindi aspettare l’uscita dei nuovi auricolari che, secondo le indiscrezioni di Ming-Chi Kuo, dovrebbero arrivare sul mercato nella prima metà del 2021.

Potrebbe trattarsi di una mossa commerciale interessante da parte di Apple. I nuovi auricolari potrebbero competere bene con i Samsung Galaxy Buds Live, dalle ottime prestazioni e dal prezzo più conveniente rispetto agli AirPods PRO. Che sia una mossa di mercato o meno, una cosa è certa: la conduzione ossea integrata è un valore aggiunto.

 


Chiara Crescenzi

author-publish-post-icon
Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link