fbpx
NewsTech

La risata diabolica di Alexa: Amazon sta lavorando ad una soluzione

amazon alexa echo

Da qualche ora una notizia abbastanza insolita sta facendo il giro della rete. Alexa, l'assistente vocale di Amazon, starebbe spaventando i suoi possessori sorprendendoli nel bel mezzo della notte con una risata. Una risata piuttosto inquietante.

Il misfatto è stato riportato da diversi utenti, che avrebbero involontariamente innescato il comando "Ridi, Alexa" impartendo dei semplici ordini, come quello per spegnere le luci della casa o uno dei dispositivi elettronici nelle vicinanze. Il "bug", o presunto tale, è stato segnalato alla società di Jeff Bezos, che ha prontamente preparato un fix che disabiliterà la risata diabolica dell'assistente vocale – o meglio, che la renderà meno allarmante.

No, Alexa non sta pianificando il vostro omicidio.

Il motivo che spingerebbe Alexa a emettere questa risata angosciante va individuato nel software stesso dell'assistente personale. Infatti, quest'ultimo confonderebbe spesso alcune frasi e parole di uso comune con il comando "Alexa, laugh", innescando in tal modo la sghignazzata che ha spaventato diversi utenti anglofoni nelle ultime ore.

La soluzione di Amazon consiste in una semplice, ma efficace modifica al suddetto comando. "Alexa, laugh" verrà dunque cambiato in "Alexa, can you laugh?". Non solo, ma anche la risposta dell'assistente verrà modificata, ecco dunque che Alexa risponderà all'utente con "Sure, I can laugh", prima di riprodurre la risata.

Inutile dire che, nel corso delle ultime ore, l'intera faccenda di Alexa ha preso delle pieghe tanto disturbanti quanto esilaranti. Su Twitter il fattaccio ha rapidamente conquistato i trend, con numerosi utenti che hanno fatto ridere – volontariamente e non – l'assistente vocale di Amazon per registrarne gli inquietanti risultati. L'utente @CaptHandlebar è stato uno dei primi a segnalare il bug, con un tweet pubblicato lo scorso 22 febbraio.

In attesa dell'aggiornamento preparato da Amazon potreste divertirvi anche voi provando a far ridere Alexa con i dispositivi della gamma Echo – cercate solo di non farlo durante la notte, se non vorrete spaventare i vicini.

Tags

Pasquale Fusco

A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker