fbpx
Adrenalin 2020

AMD Radeon Software Adrenalin 2020 Edition: ecco le novità


AMD , in vista del Natale, ha deciso di fare un bel regalo a tutti i possessori di schede video Radeon . L’azienda americana ha lanciato infatti la sua Radeon Software Adrenalin 2020 Edition, che giunge così al sesto aggiornamento da quando è stata lanciata. Come al solito, sono offerte alcune nuove funzionalità, ma AMD ha anche fatto un grande sforzo per modernizzare l’esperienza utente.

Nuova interfaccia

Ed è l’interfaccia utente aggiornata di Adrenalin 2020 che si noterà da subito appena si installerà la suite. Per prima cosa AMD afferma di aver rielaborato il suo programma di installazione per renderla il 34% più veloce delle versioni precedenti. Una volta che sarà tutto pronto e funzionante, si scoprirà come l’interfaccia sia più organizzata e semplice da utilizzare.

Profili preimpostati

AMD sta inoltre ponendo molta enfasi su come impostare tutto nel più breve tempo possibile. Per facilitare questo, Adrenalin 2020 ha tre profili predefiniti che consentono di abilitare o disabilitare determinate impostazioni in base alle proprie esigenze.  Il primo profilo, chiamato “Standard” non attiva nulla automaticamente tranne FreeSync. Quello “Gamer” attiva la suite di strumenti visivi di AMD tra cui Enhanced Sync, Radeon Image Sharpening, Virutual Super Resolution e Radeon Anti-Lag. Infine il profilo “Esports” disattiva tutto ciò che compromette le prestazioni, ma lascia attivi Image Sharpening e Anti-Lag.

Ovviamente è possibile regolare tutto questo come meglio si crede, usando i tasti Alt + R per far apparire l’interfaccia del software. Questo funziona è attiva anche nei giochi in cui è possibile utilizzare il nuovo browser di Adrenalin per cercare suggerimenti e procedure dettagliate dei giochi senza dover passare da una finestra all’altra.

Game Center al posto di Steam & Co.

Un altro importante miglioramento dell’esperienza utente è il nuovo Game Center di AMD. La società desidera che i possessori di schede grafiche Radeon lo utilizzino come un launcher universale. Quindi, anche se si hanno giochi su Steam, Epic e in qualsiasi altro luogo, ora è possibile trovarli rapidamente e avviarli da Adrenalin 2020. Inoltre è anche possibile regolare le loro impostazioni grafiche e tenere traccia delle statistiche.

Adrenalin 2020Le nuove funzionalità

AMD non si concentra esclusivamente sull’interfaccia e sull’esperienza di Adrenalin 2020. Ha anche una serie di nuove importanti funzionalità che descriviamo di seguito:

AMD Radeon Boost

La caratteristica saliente della nuova versione di Adrenalin 2020 è Radeon Boost. L’idea alla base di questa funzione è quella di aumentare le prestazioni riducendo la risoluzione dell’immagine solo quando le fasi di gioco sono  particolarmente rapide . L’idea di AMD è quella di migliorare la fluidità e la reattività di un gioco abbassando la risoluzione quando è meno probabile che il giocatore noti una diminuzione della fedeltà delle immagini eleborate. AMD sostiene che questo si traduce in un aumento delle prestazioni medie del 23%.

Link AMD

AMD sta aggiornando la sua app mobile AMD Link con una nuova interfaccia. Si avrà la possibilità di trasmettere i propri giochi per PC su dispositivi mobili anche quando non si è collegati alla stessa rete domestica.

Integer Display Scaling

Il ridimensionamento dell’intero display è uno dei metodi preferiti per eseguire il rendering di contenuti retro-gaming su un PC moderno. Replicando un pixel in quattro pixel distinti, i giochi classici finiscono per apparire nitidi anche su enormi display 4K senza introdurre latenza.

Filtri multimediali DirectML

Questo è un filtro per ridurre il rumore e migliorare la nitidezza durante l’upscaling di foto o video.

Radeon Image Sharpening e Radeon Anti-Lag

AMD aveva già introdotto Image Sharpening e Anti-Lag nei precedenti aggiornamenti di Adrenalin, ma ora consente un maggiore controllo su di essi. Image Sharpening funzionerà con i giochi DirectX 11, mentre  Anti-Lag è abilitato per giochi DirectX 9 su schede grafiche pre-Radeon RX 5000.


Danilo Loda

author-publish-post-icon
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link