fbpx
NewsTech

Una class action contro Apple e gli iPhone impermeabili è stata respinta

Buone notizie per Apple

Una class action contro Apple e l’impermeabilità degli iPhone è stata archiviata. Apple era stata accusata di aver fornito informazioni “false e fuorvianti” in merito alla capacità dei suoi iPhone di resistere ai liquidi. Secondo gli accusatori, molto probabilmente degli utenti iPhone insoddisfatti, Apple avrebbe sovrastimato le capacità dei suoi smartphone di poter resistere ai liquidi. Il giudice distrettuale di Manhattan, Denise Cote, ha però respinto le accuse archiviato il caso.

La class action contro Apple è stata archiviata

Secondo quanto stabilito dal giudice, i promotori della class action contro Apple non hanno dimostrato che i loro iPhone siano stati danneggiati dal liquido contro cui la casa di Cupertino aveva garantito una protezione. In particolare, è stata sottolineata l’assenza di prove a sostegno di questa tesi. I querelanti potrebbero presentare ricorso con l’obiettivo di portare avanti la class action contro Apple.

Non è la prima volta che la casa di Cupertino registra questi problemi

La capacità di resistere all’acqua e ai liquidi degli iPhone è stata più volte messa in dubbio. In particolare, Apple è stata più volte accusata di aver portato avanti delle politiche di marketing non corrette. Anche in Italia, sul finire del 2020, Apple ha dovuto fare i conti con accuse di questo tipo che hanno portato ad una multa di 10 milioni di euro. Per maggiori dettagli potete dare un’occhiata all’articolo linkato qui di seguito:

 
Apple iPhone 13 (128GB) - (PRODUCT) RED
  • Display Super Retina XDR da 6,1"
  • Modalità Cinema con profondità di campo smart e spostamento automatico della messa a fuoco nei video
  • Evoluto sistema a doppia fotocamera da 12MP (grandangolo e ultra-grandangolo) con Stili fotografici, Smart HDR 4,...

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button