fbpx
Videogiochi

Arca’s Path VR, l’hands-on del rilassante puzzle game in realtà virtuale

Siete tornati a casa, sfiniti, dopo un'intesa giornata lavorativa. Come concludere la giornata? Indossando il vostro headset di realtà virtuale e lasciandovi trasportare da un rilassante rompicapo, magari quello proposto da Rebellion e dallo studio esordiente di Dream Reality Interactive: ecco a voi Arca's Path VR.

Il produttore britannico – celebre, tra le altre cose, per aver dato i natali a Sniper Elite – è stato presente all'E3 di Los Angeles con un paio di gradite novità, tra cui l'incantevole esperienza VR concepita da un team formato da debuttanti e veterani dell'industria.

Abbiamo dunque messo le mani (e gli occhi) sul colorato Arca's Path VR, indossando un visore PlayStation VR per i 15 minuti previsti dalla demo: ecco com'è andata.

Arca's Path, fuga da un labirinto color pastello

arca's path e3 2018 rebellion dream reality interactive

Arca's Path VR ci racconta la storia di una giovane ragazza costretta a vivere in condizioni di estrema povertà. Rovistando tra i rifiuti di una discarica, la nostra protagonista troverà una misteriosa maschera – una sorta di visore VR, a prima vista – che la catapulterà in un vivace mondo virtuale, Arca; qui deciderà di rifugiarsi per sfuggire alla sua misera realtà, ma la ragazza si accorgerà ben presto di essere caduta in una terribile trappola.

Il nostro obiettivo sarà dunque quello di aiutare la protagonista a scappare dalla realtà alternativa di Arca, superando una serie di livelli che metteranno a dura prova le nostre abilità e, soprattutto, la nostra pazienza.

Se dovessimo paragonare Arca's Path VR ad un altro videogioco sceglieremmo sicuramente Super Monkey Ball. Proprio come nel più celebre titolo SEGA, l'obiettivo principale del puzzle game di Dream Reality Interactive è infatti quello di controllare una "sfera" – una sorta di dodecaedro, volendo essere pignoli – e di guidarla attraverso una serie di labirinti, sfruttando unicamente il motore fisico del gioco.

Caratteristica peculiare del rompicapo è la totale assenza di un sistema di controllo fisico. In parole povere, non impugneremo alcun controller o device di puntamento: basteranno i semplici movimenti della nostra testa per esplorare gli affascinanti scenari del puzzle.

arca's path e3 2018

Abbiamo provato i primi due livelli della demo senza dover passare per un tutorial o per ulteriori spiegazioni. Con un'interfaccia grafica ridotta all'osso, il gameplay appare estremamente intuitivo: direzionando il nostro sguardo verso l'apposito cursore potremo regolare la velocità del poliedro e frenare in presenza di ostacoli o di eventuali precipizi.

Servirà una manciata di secondi per familiarizzare istantaneamente con il sistema di controllo e guidare con naturalezza il solido verso il traguardo. Le prime difficoltà si sono palesate nel secondo scenario della dimostrazione, quando abbiamo accidentalmente scaraventato il poliedro nell'abisso. Avanzando nel gioco troveremo infatti percorsi più complessi, in cui la presenza delle barriere che ci separano dal vuoto sarà sempre minore.

In ogni caso, Arca's Path VR si è dimostrata un'esperienza di gioco sorprendentemente distensiva. Esplorare il suo meraviglioso mondo astratto è stato un vero piacere per gli occhi, ma anche per le orecchie, grazie alla splendida colonna sonora curata dal compositore britannico Raffertie di Ninja Tune. Insomma, sarà una valida opzione per tutti coloro che vorranno svagarsi con un titolo meno impegnativo e tuttavia avvolgente.

arca's path vr e3 2018 rebellion

La demo di Arca's Path VR all'E3 girava su una PlayStation 4 Pro, su cui, tuttavia, non erano abilitate le funzionalità di super-sampling e le altre migliorie grafiche che troveremo nella versione finale del gioco. Quest'ultima includerà anche una modalità a tempo, che sbloccheremo solo dopo aver raccolto tutti i collezionabili presenti nei livelli di Arca.

Non abbiamo una data di lancio precisa, ma sappiamo che il titolo di Rebellion e Dream Reality Interactive arriverà entro la fine del 2018 per le principali piattaforme di realtà virtuale, ovvero PlayStation VR, Oculus Rift, Oculus Go, Steam VR e Samsung Gear VR.

Pasquale Fusco

A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button