fbpx
Auto

Be Charge: una nuova veste che sa di rinnovamento

L'app sulla mobilità elettrica introduce nuovi criteri per l'utilizzo dei veicoli

Be Charge compie una nuova e significativa evoluzione. Il gruppo che si occupa di mobilità elettrica rinnova la sua app per smartphone introducendo all’interno di essa nuove funzionalità e una nuova esperienza utente ancora più semplice e intuitiva.

Registrarsi, dopo aver effettuato un download dell’app, tanto sullo store iOS e quanto su quello Android, sarà ancora più semplice grazie alla nuova interfaccia che permette di filtrare i punti di ricarica Be Charge e dei partner in base a diversi parametri, come la potenza in kW, la disponibilità e l’accessibilità h24.

Sarà possibile impostare le stazioni di ricarica preferite, selezionare in fase di ricarica il livello di batteria per avere stime di ricarica più accurate e gestire i propri veicoli a batterie in una sezione completamente ripensata e migliorata

Be Charge: i dettagli delle nuove features dell’app

Sei punti imprescindibili per entrare in una nuova era:

  • Registrazione: grazie alla nuova interfaccia, una nuova esperienza utente ancora più semplice ed intuitiva permette di accogliere i nuovi clienti che si registrano per la prima volta sull’app Be Charge.
  • Filtri nella mappa: si possono cercare le colonnine per disponibilità, potenza, accessibilità h24, selezionare quelle gestite da Be Charge e/o quelle interoperabili.
  • Gestione veicoli: la sezione specifica per l’inserimento dei dati relativi al proprio veicolo è stata migliorata e può ora accogliere più veicoli con ampie possibilità di personalizzazione e la possibilità di monitorare la ricarica in base alle caratteristiche delle auto inserite, filtrando le colonnine disponibili in base alla presa in dotazione dell’automobile e stimando la velocità di ricarica in base alle caratteristiche della vettura, oltre ad un altro insieme di dati customizzati nello storico delle ricariche.
  • Anteprima della colonnina: le specifiche di una colonnina sono visualizzabili in un’interfaccia totalmente nuova, mostrando il prezzo, la disponibilità, il numero di punti di ricarica presenti e la loro velocità di ricarica, il tipo di presa e la distanza che separa l’utente dalla colonnina.
  • Tariffe: una nuovissima sezione di gestione delle tariffe permette di scegliere facilmente le soluzioni di ricarica più adeguate al tipo di impiego dei veicoli elettrici di ogni singolo cliente. Alle tariffe flat già disponibili se ne aggiungono anche di nuove, per poter andare incontro alle esigenze di tutti gli e-driver.
  • Supporto: Una sezione di supporto completamente rivista permette di assistere i clienti in tutti i passaggi del processo di ricarica e di accedere all’assistenza telefonica Be Charge disponibile 24/7.

«Il costante impegno di Be Charge nell’accelerare il percorso di transizione verso una mobilità consapevole e sostenibile passa anche attraverso investimenti che vanno non solo nella direzione di ampliare in modo esponenziale la propria rete di ricarica, ma anche potenziando quello che è lo strumento tecnologico di fruizione dell’esperienza di ricarica, e cioè la nostra App. – afferma Paolo Martini, CEO di Be Charge«L’accessibilità delle infrastrutture per i nostri clienti risulterà ora ancora più semplice, intuitiva e veloce grazie alla nuova app ‘Be Charge’ che abbiamo appena lanciato sugli App Store Apple e Android».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button