CulturaNews

Caravaggio – Oltre la Tela: disponibile al Museo della Permanente di Milano

Ua mostra immersiva e una nuova esperienza multimediale di altissima tecnologia, grazie alla quale si potrà ripercorrere la vicenda artistica ed umana del grande maestro lombardo.

È disponibile al Museo della Permanente di Milano, la nuova mostra Caravaggio – Oltre la Tela. Si tratta di una mostra multimediale di altissima tecnologia e spettacolarità grazie alla quale sarà possibile ripercorrere, in 45 minuti con l’ausilio di 16 video proiettori, filmati originali e speciali cuffie binaurali, la vicenda artistica del grande maestro lombardo.
L’iniziativa è stata ideata da MondoMostre Skira e prodotta da NSPRD per Experience Exhibitions, attraverso la consulenza scientifica di Rossella Vodret e il Patrocinio del Ministero di Beni e le Attività Culturali e del Turismo come ideale proseguimento della mostra Dentro Caravaggio, tenutasi da ottobre 2017 a febbraio 2018.

La mostra sarà caratterizza da ben 50 opere di Caravaggio, di cui solo 9 nella mostra di Palazzo Reale, fotografate ad altissima definizione per catturare ogni minimo dettaglio, ogni pennellata e ogni intuizione creativa.

E non solo per presentate le opere, ma inserirle ricostruendo il contesto nel quale Caravaggio le aveva pensate: la Morte della Vergine del Louvre che l’artista dipinse per l’altare della Chiesa di Santa Maria della Scala, ad esempio.

L’intento della mostra è quello di andare oltre le opere e raccontare l’uomo: i luoghi della sua vita, i successi ed eccessi, le tragedie, gli amici potenti e la vocazione al precipizio. Per questa ragione sono stati ritrovati e filmati i luoghi che hanno plasmato l’artista come i vicoli di Piazza Navona a Roma oppure lo studio di Caravaggio di una Milano flagellata dalla peste.

La mostra permetterà al pubblico di entrare all’interno delle opere e capirne la genesi creativa che molte volte è poco visibile al semplice occhio umano: dipingere la luce su preparazioni scure in grado di imporre una visione realistica e rappresentare il lato più complesso dei pentimenti dell’artista.

 

La mostra non si limita alla semplice presentazione delle opere il alta risoluzione, ma vuole sfruttare al massimo le più sofisticate tecnologie per una divulgazione scientifica di ultima generazione, per proporre un racconto spettacolare, una lezione avvincente di storia dell’arte: un modo per accostarsi ad un’icona della storia dell’arte mondiale.

 

Tags

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker