fbpx
MotoriNews

Porsche 911 GT3 è ancora aspirata: 510 CV, 9.000 giri e cambio manuale per la supercar tedesca

Porsche 911 GT3 2021, la nuova GT da 510 CV è la più estrema di sempre

Quando viene presentata una nuova generazione di Porsche 911, tutti attendono questo giorno, il debutto della nuova Porsche GT. Ed ecco arrivato il giorno: Porsche 911 GT3 2021 è tra noi. La prima GT su base 992 è un vero esercizio di tecnica, aerodinamica e… tradizione. Cambiano le sospensioni, l’aerodinamica diventa molto più raffinata, ma là dietro rimane il 4.0 6 cilindri boxer aspirato, ora con 510 CV. Scopriamo tutto sulla nuova adrenalinica Porsche 911 GT3.

L’estetica di Porsche 911 GT3 2021: estrema come poche

Questa è la settima generazione di Porsche 911 GT, e arriva 22 anni dopo la prima Porsche 911 GT3 basata sulla generazione 996 che fece innamorare il mondo di questo concetto di Porsche leggera, potente e dedicata solo al piacere di guida. Ventidue anni dopo, arriva la prima Porsche GT su base 992, la ottava generazione del mito 911.

Partiamo subito dall’estetica: le linee della già splendida 911 992 sono incattivite in ogni angolo da carreggiate più larghe, prese d’aria, alettoni e altri accorgimenti atti a migliorare le già incredibili prestazioni. Il frontale è sempre riconoscibile come una vera 911, con i grossi fari tondi a dominare la vista anteriore. Il cofano anteriore è in fibra di carbonio, così come il tetto ed altre componenti della carrozzeria, per riuscire a mantenere il peso il più basso possibile.

Porsche 911 GT3 992 con 911 GT3 996

Sotto il cofano anteriore poi notiamo due prese d’aria molto minacciose, collegate all’inedito diffusore anteriore regolabile in 4 modalità, novità assoluta su una Porsche GT3. Lateralmente, notiamo gli ormai iconici cerchi in magnesio con unico dado di fissaggio centrale, e intravediamo l’enorme alettone posteriore.

Questo è per la prima volta su una GT3 montato “al contrario”, con i sostegni posti nella parte superiore dell’ala. Un dettaglio ripreso dalle versioni da corsa di 911, e che rende la sua estetica ancora più cattiva. Al di sotto troviamo poi la immancabile barra luminosa a LED, il logo GT3 in nero e infine il diffusore posteriore al cui interno è incastonato il doppio scarico centrale.

Il posteriore di Porsche 911 GT3 2021

Porsche 911 GT3 2021 è incredibilmente cattiva ed aggressiva, soprattutto con questa inedita colorazione “Shark Blue”, che viene ripresa anche all’interno sui sedili e nelle cuciture. A livello di allestimento interno, 911 GT3 non cambia molto rispetto alle “normali” 911. Gli interni conservano sistema di infotainment, climatizzatore e diversi optional, mentre i sedili sono monoscocca e molto avvolgenti.

Il motore di Porsche 911 GT3 2021: un 4.0 flat 6 aspirato derivato dalle corse

Basta però parlare di estetica. Quella, seppur importante, è solo un modo per nascondere la meccanica di Porsche 911 GT3 2021. E da dove partire se non dalla vera star di oggi, ovvero il motore? In un mondo che si butta su turbocompressori, motori elettrici o ibridi, Porsche rimane ancorata alla sua tradizione. Il motore usato su Porsche 911 GT3 2021 è infatti un 4.0 flat 6 aspirato, derivato direttamente da quello presente sulle 911 Cup da corsa.

Un motore che rispetto alla controparte da competizione aggiunge solo un silenziatore, una ECU stradale e… poco altro. La lubrificazione è a carter secco, il motore ha i corpi farfallati singoli e separati proprio come sulla 911 Cup e le componenti interne sono il più possibile alleggerite per garantire un motore dagli alti regimi di rotazione.

Gli interni di Porsche 911 GT3

Parliamo infatti di ben 9.000 giri, per un sound e un’esperienza d’uso da togliere il fiato. La potenza del resto non è per nulla contenuta: parliamo di 510 CV e 470 Nm di coppia, con un’erogazione che riempie il contagiri dai regimi più bassi fino a quota 9.000. Il sound è ovviamente una componente fondamentale di ogni GT3 che si rispetti. Questo motore però non ha avuto bisogno di sound engineering: suona così già “out of the box”.

Dopo esserci inebriati con questa colonna sonora, la tradizione non sparisce neanche a livello di trasmissione. Infatti il motore 4.0 è accoppiato sia all’apprezzatissimo cambio automatico a doppia frizione PDK a 7 marce, sia ad un classico manuale a 6 rapporti. Tutti e due poi trasmettono la potenza del flat 6 a terra tramite un differenziale autobloccante meccanico. Porsche 911 GT3 2021 rispetta tutte le disposizioni sparse in tutto il mondo in termini di emissioni, rendendola una “World SuperCar” nonostante il suo 4.0 da 510 CV.

Il telaio di Porsche 911 GT3 2021: sospensioni a doppio triangolo anteriore e peso ridotto

Una Porsche GT però non solo motore, ma è anche piacere di guida. Secondo Frank Steffen Walliser, Vice Presidente della gamma 911 e 718, “La GT3 è LA 911. Tutti i valori e le caratteristiche del brand Porsche sono all’interno della GT3. Se vuoi capire cosa significa Porsche, basta guidare una 911 GT3 e capirai subito tutto. Per noi non è una Supercar classica, Porsche 911 GT3 è il “sweet spot” (il punto d’incontro, ndr) tra una vera auto da appassionati ed una Supercar con prestazioni da urlo.”

Per questo il motore è rimasto aspirato con zona rossa a 9.000 giri, e per questo grande cura è stata messa nel telaio e nelle sospensioni di questa nuova GT3. Come abbiamo detto precedentemente, il cofano, il tetto e diverse componenti sono in fibra di carbonio, per contenere il peso. Anche la batteria è stata alleggerita, e persino i finestrini sono più sottili di qualsiasi Porsche mai prodotta. I vetri “super leggeri” sono valsi ben 5 kg sulla bilancia, ed uniti ad altri accorgimenti come la moquette sottilissima riduce il peso a 1418 kg per la versione manuale e a 1435 per la versione con PDK.

Porsche 911 GT3 2021 in curva

Parliamo di un peso quasi identico alla precedente Porsche 911 GT3, con questa nuova generazione che però offre molte più soluzioni tecnologiche a tutto tondo, a partire dalle sospensioni. Per la prima volta infatti una Porsche 911 stradale ha delle sospensioni anteriori a doppio braccio oscillante. Una soluzione costosa e difficile da ingegnerizzare per un solo modello, ma che sulla carta migliora stabilità, precisione in curva e risposta dello sterzo.

A livello telaistico poi l’assetto è ovviamente più rigido e hardcore rispetto alle altre 911 mentre i freni sono alleggeriti e ancora più performanti rispetto ai già ottimi freni della precedente GT3 991.

L’aerodinamica di Porsche 911 GT3: curata in galleria del vento dal reparto Motorsport

Il più grande passo in avanti però è stato fatto sull’aerodinamica di nuova Porsche 911 GT3 2021. Per la prima volta su una GT3 fa la sua comparsa un diffusore anteriore regolabile su 4 posizioni, che si occupa di indirizzare i flussi nella maniera migliore e di limitare i fenomeni di “galleggiamento” in curva, da sempre croce e delizia di tutte le 911 vitaminizzate.

Il profilo di Porsche 911 GT3 992

Al posteriore poi troviamo un diffusore derivato dalle corse e l’ala posteriore con montanti rovesciati e regolabile automaticamente, insieme al fondo piatto e ad altri stratagemmi. Tutta questa cura è ingrado di garantire un grip aerodinamico quasi da Porsche da competizione, esaltato anche dalle Michelin Pilot Sport Cup 2 proposte di serie o ancora di più dalle Michelin Pilot Cup Sport 2R opzionali, che abbiamo provato qualche mese fa proprio su una Porsche 911 GT3 RS di precedente generazione.

Il posteriore al buio di Porsche 911 GT3 2021

Un risultato del genere è stato possibile anche grazie all’utilizzo della galleria del vento del reparto Motorsport. Sono infatti state usate le tecniche di misurazione in curva e durante angoli e rollio per avere chiari tutti i comportamenti di Porsche 911 GT3 in ogni situazione. Ciò che si ottiene con uno studio del genere è un’automobile incredibile, che a detta del Vice Presidente delle Porsche GT Cars Andreas Preuninger rende Porsche 911 GT3 2021 “la 911 più estrema, veloce ed eccitante che abbiamo mai realizzato”.

Le prestazioni di Porsche 911 GT3 2021, su strada e in pista

Tutta questa tecnologia ha portato a prestazioni davvero incredibili. Partiamo da quelle più “normali”, ovvero l’accelerazione da fermo e la velocità massima. Porsche 911 GT3 2021 è capace di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 3,4 secondi sia con cambio manuale che con PDK, mentre la velocità massima è fissata a 320 km/h con il manuale e a 318 km/h con l’automatico. Numeri notevoli, ma che diventano secondari vedendo le prestazioni in pista.

Record al Nurburgring di Porsche 911 GT3 2021

Lo sviluppo di Porsche 911 GT3 è avvenuto come da prassi sul circuito tedesco del Nürburgring. Sui 20,8 km dell’Inferno Verde, la nuova GT3 di Porsche con al volante Lars Kern, ha fermato il cronometro in un incredibile tempo di 6:59,927, per un soffio sotto i 7 minuti. Questo tempo la rende 17 secondi più veloce della precedente GT3, ai livelli dell’incredibile Hypercar 918 Spyder.

La cosa più impressionante però, a detta degli uomini Porsche, è stata la costanza delle sue prestazioni anche dopo diversi giri col coltello fra i denti tra le curve dell’Inferno Verde. Secondo il collaudatore Jörg Bergmeister, questa 911 GT3 è “la migliore vettura di serie mai guidata su questa pista“. E se lo dice l’altissimo Bergmeister, che di Porsche estreme se ne intende, possiamo fidarci.

Il prezzo di Porsche 911 GT3 2021, da 172.500 euro

Porsche 911 GT3 2021 migliora ogni aspetto della precedente GT3, diventando la Porsche perfetta per gli appassionati della guida che se la possono permettere. Arriviamo allora al prezzo, che ovviamente non è ridotto. Parliamo infatti di un prezzo di partenza di 172.587 euro. I primi esemplari per l’Italia saranno disponibili a partire da maggio di quest’anno, e non è finita qui.

Insieme a questa GT3, Preuninger ha rivelato che è in fase di realizzazione anche per questa generazione la versione GT3 Touring. Questa è a tutti gli effetti una GT3, ma rinuncia all’estetica “racing”, all’alettone enorme e ai sedili sportivi, per offrire confort ed eleganza anche con 510 CV. Una notizia che fa da ciliegina sulla torta sulla nascita di Porsche 911 GT3 2021.

La prima GT dell’era 992 è stata una delle auto più attese degli ultimi anni, e la sua presentazione non ha deluso. Ancora aspirata, ancora manuale, ancora dedicata agli appassionati veri della guida. Speriamo di poterla guidare prima o poi, e di raccontarvi le emozioni che si provano a 9000 giri. In un mondo di Taycan, Macan e Cayenne, Porsche ha ancora spazio per le sportive aspirate come GT3. Voi cosa ne pensate? Vi piace questa nuova 911 GT3? Fatecelo sapere sui nostri canali social!

Offerta
LEGO Technic Porsche 911 RSR, Auto da Corsa, Set di...
  • La replica della Porsche 911 RSR è dotata di ala posteriore con supporti "a collo di cigno", diffusore posteriore e...
  • Include anche un dettagliato abitacolo, sospensioni differenziali indipendenti e visibili e motore boxer a sei cilindri...
  • Quest'auto giocattolo collezionabile è dotata anche di un'autentica livrea bianca, rossa e nera oltre a un foglio con...
LEGO Speed Champions 1974 Porsche 911 Turbo 3.0, Macc...
  • Questo kit di modello di auto include la classica minifigure del pilota della Porsche 911
  • La vettura bianca costruibile è dotata di abitacolo per minifigure e parabrezza rimovibile, pneumatici da corsa in...
  • Rimuovi il parabrezza per posizionare la minifigure nella vettura

Amanti del mondo Porsche? Questi articoli vi piaceranno!

Lo sapevi? È arrivato il canale Telegram di Tech Princess con le migliori offerte della giornata. Iscriviti qui!

Giulio Verdiraimo

Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button