fbpx
AttualitàCulturaNews

Eindhoven, la prima casa costruita con la stampa in 3D

Il tempo impiegato dal macchinario per costruire le mura della casa 3D è di 120 ore. Questo vuol dire che in 5 giorni la casa è teoricamente pronta, considerando che il braccio meccanico lavora 24 ore al giorno non avendo necessità di mangiare o dormire.

Incredibile ma vero, la prima casa in Europa interamente stampata in 3D ha trovato da poco dei nuovi inquilini che hanno deciso di abitarla. A Eindhoven, in Olanda, Elize Lutz e Herrie Dekkers hanno deciso di vivere nell’abitazione stampata in 3D. Costruita dall’impresa Saint-Gobain Weber Beamix in collaborazione con la Eindhoven University of Technology, è presente anche il contributo della società immobiliare Vesteda. Cosa cambia dalle case costruite in maniera tradizionale?

La prima casa stampata in 3D in Europa

In un sobborgo di Eindhoven, in Olanda, la prima casa stampata in 3D e abitata ora dalla coppia di pensionati Elize Lutz e Herrie Dekkers. La casa, che ha la forma di un masso, misura 94 m² ed è stata creata dall’impresa di costruzioni Saint-Gobain Weber Beamix in collaborazione con la Eindhoven University of Technology e la società immobiliare Vesteda.

La conclusione dei lavori era programmata per il 2019, ma a causa di alcuni problemi tecnici legati alle mura esterne dello stabile, la timeline è slittata al 2021. Come fa notare Bas Huysmans, amministratore delegato di Weber Benelux, la casa stampata in 3D è totalmente legale e quindi pagata regolarmente.

Come è stata costruita la casa stampata in 3D

costruzione casa

La stampante 3D ha permesso la realizzazione dei muri portati della casa e utilizza un enorme braccio robotico che termina con un augello dal quale fuoriesce il cemento. Il macchinario lavora in automatico dopo essere stato impostato secondo il progetto dell’architetto.

Il procedimento prevede una serie di strati sovrapposti, in particolare si tratta di 24 elementi in calcestruzzo. Dopo essere stata “stampata” dentro un enorme stabilimento, la casa viene trasportata con dei camion fino al luogo esatto. Qui, un’impresa edile si è occupata di montare il tetto, applicare gli infissi e attuare gli ultimi ritocchi.

In quanto tempo è stata costruita?

Il tempo impiegato dal macchinario per costruire le mura della casa 3D è di  120 ore. Questo vuol dire che in 5 giorni la casa è teoricamente pronta, considerando che il braccio meccanico lavora 24 ore al giorno non avendo necessità di mangiare o dormire.

E la chiave?

Non esiste una chiave fisica, come quelle che tutti conoscono. I due nuovi inquilini della casa stampata in 3D dovranno aprire la porta della loro nuova casa con un’app digitale. Guai ad avere il telefono scarico!

Casa stampata in 3D cerca coinquilini e costo dell’affitto

casa interno

Domanda più che lecita e che tutti si sono posti: come hanno fatto gli olandesi Elize Lutz e Herrie Dekkers a trovare questo tipo di abitazione? Semplice, tramite una candidatura su Internet di un bando messo online dall’impresa di costruzioni Saint-Gobain Weber Beamix, dalla Eindhoven University of Technology e dalla società immobiliare Vesteda. Come sia giunta loro notizia del bando, resta ancora un’informazione sconosciuta.

E l’affitto? la coppia di pensionati ha dichiarato di pagare 800 euro al mese, un prezzo del tutto moderato. Sarà più conveniente, in futuro, scegliere di affittare una casa stampata in 3D invece delle abitazioni tradizionali? Chi lo sa. Però, la nuova frontiera delle case 3D può rappresentare uno sviluppo fondamentale per il futuro dell’edilizia. La tecnologia permette di realizzare strutture abitative in tempi più rapidi e con un design molto personalizzato, ma soprattutto con un prezzo più accessibile.

La casa stampata in 3D in California

A breve la California potrebbe avere il suo primo comprensorio di case sostenibili stampate in 3D. Un progetto ambizioso, che deve la sua realizzazione alla collaborazione tra due importanti società del settore edilizio. Palari Group, noto sviluppatore immobiliare sostenibile della California, e Mighty Buildings, una società edile che costruisce abitazioni avvalendosi di stampa 3D, robotica e automazione. E dall’unione di queste due forze non poteva nascere altro che un progetto all’avanguardia. 

A differenza delle “tradizionali” tecniche di costruzione del settore, in cui si deposita il materiale sul sito finale di costruzione, stavolta le due società stanno prefabbricando le abitazioni in un ambiente industriale. In questo modo la produzione è più veloce ma anche più controllata, permettendo anche di definire con certezza i tempi di consegna – un dettaglio che è impossibile controllare nell’edilizia tradizionale. 

ELEGOO Stampante 3D Mars Pro MSLA 3D Photocuring UV...
  • 【Maggiore precisione e prestazioni eccellenti】L'asse Z utilizza una struttura di guida lineare, che può ottenere un...
  • 【Rinfrescante ed esperienza più sicura】 Mars Pro è dotato di un sigillo in gomma siliconica che può essere...
  • 【Più leggero, più grande e più facile】 La vasca in resina rimodellata in lega di alluminio è ora più leggera di...

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button