fbpx
NewsTech

New York crea un centro di cyberdifesa a Manhattan

Amazon, IBM e la polizia di New York partecipano al progetto

La città di New York ha recentemente annunciato di aver aperto un centro di cyberdifesa che potrebbe aiutare a respingere i violenti cyberattacchi che le infrastrutture subiscono. Scopriamo insieme tutti i dettagli del progetto.

New York e il nuovo centro di cyberdifesa

I cyberattacchi alle infrastrutture stanno rapidamente diventando un problema significativo negli Stati Uniti. Per tentare di risolvere una volta per tutte questo dilemma, la città di New York ha deciso di aprire una struttura che potrebbe aiutare a respingere questi hack potenzialmente pericolosi.

Il Wall Street Journal riporta che NYC ha avviato un centro operativo a Manhattan, da tempo in costruzione, per i servizi e le infrastrutture critiche cibernetiche (CCSI), con lo scopo di difendersi dai grandi attacchi informatici.

I membri dell’iniziativa sono un un gruppo di organizzazioni del settore pubblico e privato. Tra di essi troviamo Amazon, la Federal Reserve Bank, IBM, il Dipartimento di Polizia di New York e diversi fornitori di assistenza sanitaria. Se un attacco informatico colpisce, questo gruppo di utenti coopererà strettamente.

Insieme dovranno superare l’attacco ma anche raccogliere una risposta della città nel caso in cui l’offensiva digitale blocchi l’infrastruttura di New York. I politici avevano discusso di questa idea nel 2017 ma fino ad ora la CCSI è stata un’iniziativa strettamente virtuale.

NYC è la prima città degli Stati Uniti ad avere un tale centro di difesa informatica. Secondo quanto accaduto però potrebbe non essere l’ultima. Violenti attacchi ransomware hanno attaccato città del calibro di Atlanta e Baltimora negli ultimi anni. Questo ha costretto le città ad impiegare molto tempo e soldi per recuperare ciò che hanno perso.

Realizzare una struttura operativa coordinata in queste città potrebbe aiutarle a riprendersi rapidamente da un’ampia varietà di attacchi, o anche solo a mitigare i danni.

Source
Engadget

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button