fbpx
CulturaSpettacoli

La recensione di Cip e Ciop: Agenti Speciali – il fantastico duo torna alla riscossa

Pochi giorni fa su Disney+ ha debuttato Cip e Ciop: Agenti Speciali e noi siamo pronti a dirvi a cosa ne pensiamo con questa recensione. Preparatevi perché il fantastico duo è tornato e ha portato con sé tante incredibili novità.

La recensione di Cip e Ciop: Agenti Speciali – un nuovo look

Cip & Ciop: Agenti Speciali è il nuovo film animato originale targato Disney. Non si tratta di un semplice reboot della grande serie animata andata in onda 30 anni fa ma si mostra anche come un incredibile omaggio ad un capolavoro dell’animazione di cui parleremo a breve (piccolo spoiler: è un prodotto della Warner Bros).

I protagonisti di questa avventura sono ovviamente i mitici Cip e Ciop. La loro famosa serie TV è ormai stata cancellata e i due, adesso, vivono nella Hollywood dei giorni nostri popolata da umani e cartoni animati. I due però hanno ormai intrapreso strade diverse: Cip è rimasto lo stesso di sempre e si è rassegnato a vivere come agente assicurativo; Ciop, invece, ha subito un intervento chirurgico di CGI e partecipa a numerose fiere stile Comic-Con e Romics. Quando però un loro caro amico viene rapito, i due dovranno unire di nuovo le forze e mettere da parte i vecchi rancori.

Cip & Ciop Agenti Speciali per Disney + è stato realizzato da Akiva Schaffer con una tecnica mista e fin dai primi minuti si mostra incredibilmente nostalgico. È quasi impossibile non versare subito una lacrimuccia non appena si vedono i piccoli protagonisti. Lo ammettiamo, spesso i reboot non ci fanno impazzire ma questa pellicola è tutta un’altra storia.

La formula magica utilizzata dal film è un omaggio non solo agli Agenti Speciali ma anche al capolavoro anni ’90 Chi ha incastrato Roger Rabbit. La pellicola d’animazione della Warner Bros, con protagonista il mitico Roger Rabbit, è infatti rimasta impressa nel cuore del pubblico dal 1988, quando ha lanciato sullo schermo una vivace Hollywood piena di cartoni animati colorati (più o meno famosi).

Questa versione, però, fa un passo in avanti rispetto a Roger Rabbit: qui infatti abbiamo cartoni, umani ma anche personaggi in CGI. L’aspetto più emozionante è che non ci sono elementi fuori posto; tutti i personaggi sono in armonia gli uni con gli altri.

È chiaro fin dai primi minuti che la produzione non ha guardato in faccia nessuno: ci sono proprietà intellettuali non solo della Disney, ma anche della Warner Bros, della Paramount, della Hasbro e di altri produttori. Alcune prevedibili e altre completamente inaspettate. E l’obiettivo principale dell’intera pellicola, oltre a farvi commuovere ogni volta che si vede un personaggio conosciuto, è quello di ironizzare e far ridere dall’inizio alla fine.

La vera essenza della pellicola, però, sono proprio i piccoli Cip e Ciop. Gli adorabili scoiattolini sono riusciti ad unire passato e presente, vecchio e nuovo in un’unica formula che vuole commuovervi e farvi divertire.

Passato e presente in un’unica pellicola

Cip Ciop recensione tech princess

La pellicola non è originale al 100% – il riutilizzare la tecnica di Chi Ha Incastrato Roger Rabbit rende il tutto nostalgico, sì, ma anche già visto a primo impatto. Tuttavia non avrebbe senso sminuire questo prodotto perché, a modo suo, è stupendo e pieno di personalità. Cip e Ciop riesce a studiare egregiamente le tendenze e ciò che va di moda in questo periodo – ci sono infatti numerosi Easter Eggs che renderanno felici i fan più accaniti.

Questo prodotto in cui passato e presente si fondono, però, non è stato realizzato a cuor leggero. Walt Disney ha sempre desiderato che le sue opere fossero eterne, prima che “aggiornabili”; quindi prima di realizzare questo reboot la società ci ha pensato molto bene.

Possiamo affermare che la Disney ha sempre avuto una grande responsabilità ovvero narrare una storia e trasmettere un messaggio profondo. Perché quindi parliamo di passato e presente che si fondono? Non solo perché abbiamo l’elemento novità e personaggi che conosciamo da una vita ma anche perché, all’interno della pellicola, si parla proprio di passato e presente che combattono tra di loro.

La narrazione abbraccia questo conflitto e l’intero film diventa emotivamente reale, qualcosa che la Disney ha sempre avuto a cuore: Cip è il passato che rimane fermo e che preferisce abbandonare tutto piuttosto che tradirsi; Ciop invece è colui che non si arrende, non vuole rimanere in disparte e fa il possibile per andare avanti.

Nessuno dei due prevale sull’altro, la storia ci mostra entrambi i punti di vista e lascia la scelta al pubblico. Ammettiamo che ci ha fatto davvero male vedere una ex star della Disney cedere al lato oscuro ma abbiamo comunque apprezzato la fantasia e la creatività. Diciamo che anche questo personaggio ha avuto difficoltà ad adattarsi a questo mondo che cambia inesorabilmente ogni giorno, all’improvviso. Senza qualcuno accanto, il nostro villain non ha potuto fare altro che abbandonare la luce e lasciarsi rapire dall’oscurità.

Nostalgico e meraviglioso

recensione cip ciop tech princess 1

Cip & Ciop: Agenti Speciali è una commedia eccellente, che colpirà il cuore di coloro che sono cresciuti con la coppia di scoiattolini; allo stesso tempo permetterà alle nuove generazioni di conoscere questa fetta di animazione incredibile e divertente. È sinceramente uno dei migliori film originali della Disney.

Questa pellicola riesce a prendere il passato, l’elemento nostalgia e li unisce egregiamente al nuovo e alle tendenze degli ultimi anni, facendo un passo oltre rispetto a Roger Rabbit. Sia chiaro, questo prodotto non sarà mai all’altezza del lavoro magistrale realizzato da Robert Zemeckis e Richard Williams, ma questo non importa. Noi abbiamo riso, pianto e siamo estremamente soddisfatti di questo prodotto.

Per concludere vi ricordiamo che Cip e Ciop: Agenti Speciali è ora disponibile su Disney+.

Fire TV Stick con telecomando vocale Alexa (con comandi per...
  • La nuova generazione del nostro dispositivo per lo streaming più venduto - Il 50% più potente rispetto a Fire TV Stick...
  • Meno disordine, più controllo - Con il telecomando vocale Alexa puoi usare la voce per cercare e avviare la...
  • Audio di qualità home theatre con supporto per il formato Dolby Atmos - Le immagini prenderanno vita con l’avvolgente...

Fjona Cakalli

Amo la tecnologia, adoro guidare auto/camion/trattori, non lasciatemi senza videogiochi e libri. Volete rendermi felice? Mandatemi del cibo :)

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button