fbpx
videochiamare telefono anziani

Come videochiamare i nonni
Ora più che mai, è importante far sentire (e far vedere) ai nostri nonni, anche quelli "adottati", che noi siamo con loro


Hanno paura di toccare “le faccine” sugli smartphone, schiacciano app e fanno partire abbonamenti annuali a “qualsiasi cosa”, perché si sono dimenticati il telefono dentro le tasche: sono loro, i nostri amati nonni. L’epidemia del Coronavirus ha sconvolto tutte le nostre vite, ancor di più quelle dei nostri anziani. Sono ormai abbandonati, tristi, la domenica non possiamo più andare a pranzo da loro e guardare insieme noiosissimi programmi alla televisione. Ma non permettete che questa tragedia vi impedisca di stare vicini a chi, di solito, non sa manco accendere un telefono. Anzi, approfittate e chiamateli, così quando tutto sarà finito, la loro adorabile memoria a breve termine gli avrà fatto dimenticare quegli orribili programmi e staranno finalmente con voi. Se, tristemente, non avete più i nonni, aprite il vostro cuore a un anziano vicino a voi: vedrete che sarà meraviglioso lo stesso.

Il telefono e gli anziani: come farli andare d’accordo?

videochiamare telefono anziani nonno simpson
Se troverete vostro nonno a parlare a un ferro di stiro come il nonno dei Simpson, avete sbagliato qualcosa. Rileggete lo Step 1

Prima di tutto, è bene prendere carta e penna, scrivere a lettere cubitali “un giorno, si spera, anche io invecchierò” e appiccicarsi in faccia il foglietto con l’Attak. Non dimenticatevelo mai. Perché se per sbaglio, doveste mai pensare che sia noioso passare il tempo coi vostri nonni o, peggio, vi dia fastidio, credetemi, un giorno avrete da pentirvene. Non importa che i vostri nonni/gli anziani che conoscete siano affetti da un disturbo neurologico e non vi riconoscano, non importa che abbiate un rapporto conflittuale o li conosciate poco. Loro saranno sempre i vostri nonni/quei dolci anziani, magari vicini di casa, che vi prepareranno sempre una crostata con troppo burro e troppo amore. Loro vi ameranno sempre e comunque, perché a differenza di tutti gli altri, conoscono ormai bene il valore più importante al mondo: il tempo. E a loro non ne è, di fatto, rimasto più molto. Quindi pensateci, seriamente: se avrete mai la fortuna di arrivare anche voi alla vostra età, quanto vi farebbe piacere ricevere una videochiamata?

Quindi la prima cosa che dovrete fare è questa: asciugarvi le lacrime dopo questo dramma esistenziale e prendere subito il vostro smartphone. Ripetendo in continuazione: “io non perderò la pazienza perché un giorno potrei trovarmi nella loro stessa situazione.

Step 1) I miei nonni/i miei anziani non hanno un telefono

Male, molto male! Pensavate di cavartela? Controllate immediatamente se Amazon può spedire a casa dei vostri nonni un telefono nuovo di zecca. Assicuratevi che i vostri nonni/i vostri anziani abbiano le SIM adeguate per il telefono che andrete a comprargli, altrimenti costa poco attivargli anche una SIM nuova.

A tal proposito, vi consigliamo tra i modelli più adatti agli anziani Doro 8040,

Doro 8040 Smartphone 4G per Anziani con Display da 5",...
  • STRAORDINARIAMENTE SEMPLICE: Con Doro 8040 non dovrete più preoccuparvi di fare scelte complicate. Grazie alla...
  • GEOLOCALIZZAZIONE E PULSANTE D'EMERGENZA: La funzione GPS integrata è perfetta per tenere informata la vostra famiglia...
  • CARATTERISTICHE CHIAVE: Doro 8040 comprende alcune utili funzioni, fra cui 2 MP di risoluzione per la fotocamera...

Brondi Amico Smartphone

Offerta
Brondi Amico Smartphone, telefono per anziani con app...
  • Smartphone dual sim touch screen con display da 5 pollici e fotocamera da 5mp con autofocus e LED flash
  • App preinstallate: skype e whatsapp
  • Tasto sos: invia sms e chiama automaticamente i numeri memorizzati

e Brondi 850.

Offerta
BRONDI 850 4G
  • Processore Quad Core da 1.5 GHz con sistema GPS + a
  • Sistema operativo Android 8.1 Oreo
  • Dual SIM dual standby

Se i vostri nonni dovranno interfacciarsi completamente da soli a questo telefono, si veda il vostro mantra: “io non perderò la pazienza perché un giorno potrei trovarmi nella loro stessa situazione. Armati di questo spirito, dovrete configurare con loro al telefono le primissime funzioni base: scaricare un’app che supporti la videochiamata. E questo vi porta subito allo step 2.

Step 2) I miei nonni/i miei anziani hanno il telefono, ma non un’app per videochiamare

Nessun problema, il vostro mantra ormai vi avrà insegnato come affrontare qualsiasi problema di fronte a qualsiasi frase che voi riteniate superflua. Dal “ma come si accende sto coso?” fino al “cosa vuol dire premi invio?“, voi al massimo vi siete concessi un sorriso e avete pazientemente risposto ai vostri dolci nonni. Vero? Esatto, così siete infine giunti a capire dove hanno le app che vi servono. Alcuni telefoni citati sopra, hanno app già installate (fortunelli che non siete altro), perfette per videochiamare i nostri anziani. Se non è così e, come detto, avete dovuto pensarci dopo a prendergli un telefono, così da fare tutto da remoto, vi meritate di fare quello che loro hanno fatto con voi quando eravate bambini: portare pazienza.

Visto che voi siete tecnologici, armatevi di manuali e istruzioni d’uso prima di aiutargli. Così sarete agevolati nel caso non riusciate a capire dove abbiano le app.

videochiamare telefono anziani nonna momoa
Un esempio dell’uomo perfetto, che (tra le altre qualità) chiama la sua nonnina

Skype e Whatsapp rimangono ancor le app più comode e intuitive per videochiamare i nonni. Tuttavia, vi lasciamo libertà di scelta in questo. Se nel caso i vostri nonni  non sanno usare l’app da voi scelta, vi portiamo infine allo step 3.

Step 3) Come videochiamare i nonni

L’app dovrebbe fare tutto il resto, ma nel caso in cui ci siano ugualmente difficoltà per videochiamare i vostri nonni, vi consigliamo di accertarvi che non ci siano problemi di linea, che il telefono dei vostri anziani funzioni correttamente e, sì, sono tutte attività che voi saprete sicuramente controllare anche lontani. Capiamo benissimo che questo periodo in cui siete chiusi a casa vi possa aver trasformato in belve feroci, pronte a scattare al minimo sospiro. Ma abbiamo con noi l’infallibile mantra che ci guida. Eccolo di nuovo qui: “io non perderò la pazienza perché un giorno potrei trovarmi nella loro stessa situazione”. E così, alla fine, quasi come per magia, vedrete che dopo che vi sarete impegnati, riceverete un regalo bellissimo: sentire e vedere di nuovo i vostri nonni.

Tutto questo non sarebbe un problema per voi, perché i vostri nonni hanno un/una badante? È meraviglioso! Allora il/la badante dovrebbe essere più che in grado, perlomeno, di fare tutti gli step da solo/a. Se invece anche lui/lei non fosse in grado, abbiamo già visto tutti i passaggi validissimi anche per lui/lei.

E se ancora una volta vi sfiora uno sbuffo di stizza, “che noia, non voglio farlo”, vi accontentiamo subito: pensate a tutti coloro che non hanno più la possibilità di farlo. Ma installerebbero tutte le app di Skype e Whatsapp di questo mondo, pur di rivedere la propria nonna ancora una volta.


Elisa Erriu

author-publish-post-icon
"Lo scrivere" è il suo mestiere. Ma oltre alla coltre delle sue varie esperienze giornalistiche e dei suoi Master, c'è un mondo fatto di fantasy, anime, film, videogame, musica, Ichnusa, My Little Pony e oggettistica del Re Leone (l'originale!). Attenzione: se pronunciate per tre volte il suo nome giapponese, apparirà alle vostre spalle.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link