fbpx
amazon reso sospende spedizioni

Amazon sospende spedizioni: consegne solo per beni di prima necessità
Dopo Stati Uniti e UK, ora tocca ufficialmente anche a Italia e Francia. Spedizioni solo per i beni di prima necessità


Amazon sospende le spedizioni (o meglio le limita al minimo indispensabile) di beni non necessario. La priorità verrà data ai beni di prima necessità. A dichiararlo è la stessa Amazon in una nota rilasciata questa sera, seguendo così le orme della casa madre che aveva limitato le consegne negli USA e in UK. Un portavoce di Amazon ha dichiarato che la società ha preso la decisione a causa di un picco di ordini e della necessità di rispettare le misure di sicurezza nei luoghi di lavoro per evitare o limitare il più possibile il contagio da coronavirus.

amazon sospende spedizioniAmazon sospende le spedizioni: consegne solo per prodotti necessari

Amazon limita le spedizioni – in Italia e in Francia – consegnando unicamente prodotti di prima necessità. In una nota, un portavoce del colossi di Seattle ha dichiarato:

Così come i clienti utilizzano l’e-commerce come strumento utile ai loro sforzi di distanziamento sociale, anche noi abbiamo adottato misure specifiche di distanziamento all’interno dei nostri centri di distribuzione affinché i nostri dipendenti possano lavorare in sicurezza. La combinazione di questi due elementi ci richiede di concentrare la nostra capacità disponibile sui prodotti che hanno la massima priorità e, a partire da oggi, smetteremo temporaneamente di accettare ordini su alcuni prodotti non di prima necessità sia su Amazon.it che su Amazon.fr. Questa decisione consente ai nostri dipendenti dei centri di distribuzione di focalizzarsi sulla ricezione e spedizione dei prodotti di cui i clienti hanno più bisogno in questo momento. I clienti possono ancora ordinare molti di questi prodotti dai partner di vendita che effettuano direttamente le spedizioni. Comprendiamo che questo è un cambiamento per i nostri partner di vendita che utilizzano la Logistica di Amazon e apprezziamo la loro comprensione in questo momento in cui diamo priorità ai prodotti di cui i clienti hanno più bisogno“.

Quali sono i prodotti di prima necessità secondo Amazon?

Proviamo a fare un po’ di chiarezza. Tra i prodotti di prima necessità secondo Amazon troviamo:

  • articoli per bambini
  • apparecchiature per la salute e la casa
  • la bellezza e la cura della persona
  • la spesa e le forniture industriali
  • scientifiche e per animali domestici

Stop quindi a tutto ciò che sono libri, videogiochi, giocattoli e oggetti tecnologici.

La decisione arriva a stretto giro in seguito alla decisione presa dalla casa madre negli Stati Uniti che ha deciso di dare priorità ai beni di prima necessità, limitando i rifornimenti dei magazzini.

Spedizioni sospese: cosa cambia per i clienti finali (tutti noi)

Al momento, come si legge su una pagina di Amazon, i clienti potranno effettuare un ordine. Tuttavia i tempi di consegna potrebbero essere più lunghi del solito (per alcuni prodotti si arriverà a fine aprile). Amazon chiede di non non utilizzare indirizzi di consegna relativi a edifici che potrebbero risultare chiusi a causa dei provvedimenti vigenti (esempio scuole).

Da quello che abbiamo capito, tutto gli ordini effettuati fino al 21 marzo, non ci saranno ritardi, da tale data in poi, i tempi di consegna si dilateranno anche di 30 giorni.

amazon spedizioni

Il servizio di reso è attivo. Il periodo utile per effettuare i resi però è stato esteso per dare ai clienti più tempo a disposizione. Per maggiori informazioni vi

Spedizioni limitate: cosa cambia per i venditori

Attraverso la piattaforma di Amazon, vendono i propri prodotti moltissime aziende. Questo cambiamento scuoterà alle fondamenta centinaia le imprese di tutto il mondo.

 Sulla piattaforma WeChat, si può trovare un messaggio inviato da Amazon.com a tutti i venditori cinesi:

“A partire da adesso e con effetto immediato, Amazon smetterà di ricevere ordini FBA (fulfillment by Amazon) da parte dei clienti riguardo a prodotti non essenziali sul suo sito italiano (Amazon.it) e francese (Amazon.fr), in modo che i dipendenti delle operazioni possano concentrarsi sull’evasione e la consegna degli ordini di cui i consumatori hanno più bisogno in questo momento“.


Fjona Cakalli

author-publish-post-icon
Amo la tecnologia, adoro guidare auto/camion/trattori, non lasciatemi senza videogiochi e libri. Volete rendermi felice? Mandatemi del cibo :)
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link