fbpx
LifestyleNews

Cresce la consapevolezza degli italiani in merito ai consumi energetici e alle truffe

Una recente ricerca effettuata dall’Osservatorio sugli sprechi energetici di NeN, realizzata in collaborazione con Chef in Camicia, fa il punto della situazione sulla consapevolezza dei cittadini in merito ai consumi di energia e alle truffe ad essi legati. Dallo studio emerge che le persone sono più consapevoli, soprattutto quando si parla di sprechi e chiamate dai call center.

L’analisi è stata condotta sotto forma di sondaggio/gioco, con domande a trabocchetto proposte agli utenti. Il risultato è decisamente incoraggiante, in quanto gli intervistati si sono dimostrati decisamente ferrati sull’argomento.

Consumi energetici, truffe, sprechi: quanto ne sanno gli italiani?

Di seguito le domande poste e le relative risposte. 

1) Friggere le patate consuma meno che farle al forno

Vero. E chi ha risposto al questionario lo sapeva. Il forno è uno degli elettrodomestici più energivori in cucina e, per quanto non sia una cottura propriamente salutare, la frittura è sicuramente quella che fa risparmiare di più (72% risposte corrette).

2) Un microonde sporco consuma di più

Nessuna brutta sorpresa nemmeno sulla conoscenza del microonde. Infatti, alla domanda se fosse vero che un microonde sporco consumi di più, senza esitazioni i 2/3 delle persone coinvolte ha risposto correttamente. La risposta giusta è “Vero”, perché un microonde sporco raggiunge la temperatura a cui è stato impostato più lentamente e di conseguenza consuma più energia (67% risposte corrette).

3) È meglio tenere la temperatura del frigo tra 2° e 4°

È falso. La domanda non era facile, ma anche qui chi ha partecipato ha risposto correttamente. La temperatura ideale è, infatti, tra 4° e 6°. In questo modo il cibo si conserva in modo ottimale senza creare un clima artico all’interno del frigo (58% risposte corrette).

4) Nelle bollette non si paga il trasporto dell’energia

Super falso. È uno di quei costi fissi che si possono leggere in modo chiaro nelle bollette. Anche in questo caso le persone non si sono fatte ingannare e hanno dimostrato di non essere impreparate di fronte alla complessità di una classica bolletta (83% risposte corrette.

5) Prima di cambiare fornitore, devi avvisare il Centro Controllo TariffeIl Centro Controllo Tariffe non esiste. È solo una delle tante “entità” inesistenti inventate dai call center e dagli agenti di vendita per riuscire a venire in possesso delle informazioni personali dell’utente. Alla luce di questo la risposta corretta è  “Falso”. Le persone hanno dimostrato di essere consapevoli delle diverse truffe che purtroppo ancora girano nel settore energetico (77% risposte corrette).

Offerta
Philips Airfryer Essential - 4,1 L, Friggitrice Senza Olio,...
  • Capiente friggitrice ad aria: Il recipiente da 4,1 l e il cestello da 0,8 kg consentono di cucinare dal pollo alle...
  • Un modo più sano di cucinare: Piatti sani e gustosi e fino al 90% di grassi in meno* con le friggitrici ad aria leader...
  • Ricette per tutti i gusti: Scarica la nostra app NutriU e lasciati inspirare dalle numerose ricette sane e...

Potrebbe interessarti anche: Rincaro bollette: consigli pratici per risparmiare

Marco Brunasso

Scrivere è la mia passione, la musica è la mia vita e Liam Gallagher il mio Dio. Per il resto ho 30 anni e sono un musicista, cantante e autore. Qui scrivo principalmente di musica e videogame, ma mi affascina tutto ciò che ha a che fare con la creazione di mondi paralleli. 🌋From Pompei with love.🧡

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button