RecensioniTech

Recensione Gammec GP1: il mouse da gaming super-economico

Gammec GP1 è prima di tutto un mouse economico. Stiamo parlando di un dispositivo venduto ormai a meno di 10 euro e quindi ideale per tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo del gaming con uno sforzo economico davvero minimo.

La domanda è: vale la pena affidarsi a questo mouse oppure sarebbe meglio investire qualche soldo in più?

Leggero come una piuma

Il Gammec GP1 è caratterizzato da un design moderno, da un peso decisamente contenuto e da 6 tasti, incluso il pulsante centrale per la regolazione dei DPI – che vanno da 1200 a 3200 – e i due laterali che potete programmare usando il software dedicato.

Da segnalare poi la forma decisamente ergonomica di questo mouse, con sporgenze e rientranze pensate per accogliere al meglio la mano dell'utente, il rivestimento in vernice gommata e il cavo intrecciato con il connettore USB dorato.

Infine abbiamo l'immancabile illuminazione LED. Solo quattro i colori a disposizione: giallo, arancione, rosso e verde.

Il software: il punto debole di Gammec GP1

Negli ultimi anni ho avuto modo di provare tantissime periferiche e, spesso e volentieri, la differenza la fa il software. Il programma usato per gestire le impostazioni del mouse – ma anche di tastiere e controller – può decretare la promozione o la bocciatura di un prodotto. Purtroppo quello di Gammec GP1 si è dimostrato davvero scomodo.

Sarà il fatto che non viene installato ma solo scaricato, sarà che cancellarlo per sbagliarlo è un attimo, sarà che la personalizzazione offerta non è quella che mi aspettavo… Insomma, potrebbe essere colpa di molti fattori ma, inutile negarlo, io e il software di questo Gammec GP1 non ci siamo particolarmente amati. Non fraintendetemi, potete comunque usarlo, senza grandi problemi, per personalizzare i tasti ma il controllo dei LED è limitato e alcuni settaggi risultano forse poco intuitivi.

A questo aggiungete il mancato aggiornamento del programma stesso. La data segnalata sul sito di Cortek – proprietario del brand Gammec – è 24.10.2016. Sarebbe davvero il caso di apportartare qualche cambiamento.

Super entry-level

Il Gammec GP1 non nasconde la sua natura da entry-level, ma, alla pratica, si è comportato piuttosto bene. Le performance sono assolutamente discrete sia nell'uso quotidiano che durante le sessioni di gioco e il software, seppur molto basico, permette agli utenti di approcciare la personalizzazione dei tasti.

Il mouse di Gammec quindi non è proprio da bocciare. È migliorabile ma è davvero difficile chiedergli di più considerando il bassissimo prezzo a cui viene venduto.

Tags

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker