fbpx
Tech

Inchiesta: investiamo 100 euro in criptovalute – Nove mesi dopo

L'aggiornamento mensile sul nostro investimento di 100 euro in criptovalute.

Lo scorso mese, ci siamo lasciati con una situazione a dir poco catastrofica del nostro investimento in criptovalute, che ha raggiunto il suo punto più basso con una perdita di più del 60% rispetto al valore iniziale. Un crollo dovuto sicuramente alle attuali tensioni geopolitiche, ma anche alla sempre più pesante crisi energetica, che sta spinto gli investitori a posizionarsi su asset meno volatili delle Crypto.

In chiusura del nostro precedente aggiornamento, avevamo auspicato almeno un piccolo rimbalzo del settore, in grado di farci vedere un raggio di luce in fondo al tunnel e di farci guardare al futuro con rinnovato entusiasmo. Almeno per questa volta, le nostre speranze sono state esaudite. Il nostro Wallet su Crypto.com ha infatti beneficiato di una piccola ma importante crescita.

Il nostro investimento in criptovalute: dove eravamo rimasti

Criptovalute investimento

Alla fine di giugno, ci trovavamo con un portafoglio di criptovalute dal valore di circa 38 euro, in netto calo non solo rispetto ai 100 euro iniziali di investimento, ma anche rispetto al mese precedente. A fronte di questa situazione, abbiamo deciso di convertire i pochi spiccioli che ci erano rimasti di JasmyCoin in Bitcoin, puntando sul fatto che un’eventuale ripresa dell’intero comparto deve necessariamente passare per la criptovaluta più conosciuta e utilizzata. Scopriamo com’è andata.

Il nostro investimento in criptovalute: timidi segnali di ripresa

Criptovalute investimento

Come accennavamo in apertura, il tanto agognato rimbalzo si è finalmente verificato. Il nostro investimento ha infatti avuto una crescita di circa il 50% rispetto al valore del mese scorso. Rispetto ai 100 euro che abbiamo inizialmente investito riportiamo ancora una perdita superiore al 40%, ma era comunque importante invertire il trend. Come si evince dall’immagine, tutte le crypto in nostro possesso hanno beneficiato trasversalmente del momento di ripresa del settore. Nello specifico, meritano però una menzione Polygon, in crescita di oltre il 100% rispetto al mese precedente, ed Ethereum, una delle criptovalute su cui puntavamo di più all’inizio e che fino a questo momento ci ha dato ben pochi motivi per sorridere.

Le nostre mosse

58

La regola che ci siamo dati all’inizio del nostro investimento in criptovalute ci impone di fare almeno un movimento ogni mese, in corrispondenza del nostro articolo di aggiornamento. Come per i mesi precedenti, scegliamo ancora una volta di rimpinguare il nostro gruzzolo in Bitcoin, convertendo i pochi spicciolo di Cronos guadagnati attraverso il programma Missioni di Crypto.com, il portale che ci ospita per questa avventura.

Ripartiamo quindi dalla quota di 58 euro, ancora sconfortante rispetto al nostro investimento iniziale ma in grado di risollevarci il morale dopo mesi di continui cali. Sarà la volta buona per la definitiva ripresa del settore? Appuntamento al mese prossimo per scoprirlo.

Marco Paiano

Tutto quello che ho imparato nella vita l'ho imparato da Star Wars, Monkey Island e Il grande Lebowski. Lo metto in pratica su Tech Princess.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button