fbpx
NewsTech

Crollo improvviso di Bitcoin: ma gli analisti frenano gli allarmismi

In settimana, nella giornata di martedì, Bitcoin ha sperimentato un flash crash. L’evento ha comportato un calo del 16% dopo 30 giorni assolutamente positivi. Gli analisti però frenano ogni tipo di allarmismo.

Bitcoin: moneta legale in El Salvador ma crollo improvviso

Il trend sembrava positivo, soprattutto dopo che Bitcoin è diventata moneta legale in El Salvador. Eppure, grazie al lavoro degli analisti di Bitpanda, veniamo a sapere di un crollo del 16% relativo a soli pochi giorni fa. A fare il punto della situazione su Bitcoin e altre criptovalute è Orlando Merone, Country Manager per l’Italia di Bitpanda.

Martedì 7 settembre si è verificato un crollo del prezzo – da oltre 44.800€ a meno di 37.000€ – in un massiccio sell-off. In pratica si è verificato un vero e proprio flash crash, che ha interessato principalmente il mercato dei derivati. Le conseguenze? Una liquidazione di oltre 3,2 miliardi di euro. Anche Ethereum ha sperimentato un crollo simile, pur rimanendo sopra al livello di supporto della media mobile a 200 giorni.

Litecoin supporta gli NFT, IOTA è in crescita e Cardano promette bene

Novità anche per Litecoin, che introduce OmniLite. Quest’ultimo è un protocollo di secondo livello che permetterebbe la creazione di stablecoin e smart contract sulla blockchain. Il rollout consentirebbe la creazione di NFT, basandosi sul precedente protocollo Omni. Dopo questo annuncio si è verificato un balzo di Litecoin, che si è poi assestato dopo il recente calo di mercato di cui sopra. Prima del crollo il valore della crypto era di quasi 200€.

Un balzo significativo si è verificato anche per IOTA, il cui prezzo è salito di oltre il 100% nei primi 3 giorni di settembre. La crypto è infatti riuscita ad arrivare ad 1.72€, prima di ritornare al di sotto di 1€. Al momento IOTA si sta assestando intorno a 1.25€, che è comunque il 50% in più rispetto al valore di fine agosto. Le motivazioni dietro questo trend positivo vanno ricercate nell’integrazione dell’aggiornamento Hornet.

Tra le criptovalute più performanti troviamo sicuramente Cardano. Il prezzo sta infatti lievitando complice anche l’aggiornamento Alonzo che dovrebbe arrivare proprio domani, domenica 12 settembre. ADA, il prezzo del token nativo di Cardano ha raggiunto il suo massimo storico a 2,6 euro, prima di scendere di nuovo a 1,8 euro nei giorni scorsi.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button