fbpx
NewsVideogiochi

Days Gone 2: superate le 60.000 firme per la petizione

Gli utenti firmatari sembrano destinati ad aumentare

La cancellazione del sequel di Days Gone da parte di Sony ha scatenato diverse lamentele da parte dei fan del titolo, durante le scorse settimane. Il gioco, secondo il colosso giapponese, non avrebbe venduto abbastanza copie da giustificare lo sviluppo di un sequel, ma la community non è d’accordo e ha lanciato una petizione per Days Gone 2 su change.org.

La petizione per Days Gone 2

La petizione lanciata dai giocatori più appassionati del titolo di Bend Studios aveva già raccolto la bellezza di 17.000 firme durante le prime ore dopo la sua comparsa, ma le ire dei fan non sembrano intenzionate a placarsi. Gli utenti firmatari sono arrivati a quota 60.000 (per l’esattezza 60.600 al momento della stesura di questa news).

Numeri impressionanti, probabilmente anche figli della distribuzione gratuita di Days Gone tramite Playstation Plus, ma che molto probabilmente non sono abbastanza per convincere Sony a tornare sui suoi passi, almeno per il momento Le firme tuttavia sembrano destinate ad aumentare drasticamente nei prossimi giorni, e chissà che non raggiungano effettivamente una massa critica tale da venir prese in serie considerazione da parte del publisher nipponico.

Days Gone 2 petizione

Il malcontento comunque non sembra arrivare soltanto da parte dei giocatori, e anche l’ex creative director di Days Gone, Jhon Garvin, ha espresso parole dure sull’argomento. Secondo Garvin infatti la cancellazione del sequel non sarebbe da imputare ai risultati economici del titolo, quanto più a trascorsi personali tra lo studio di sviluppo e Sony.

Il creative director si è spinto oltre con la sua invettiva, invitando i giocatori a comprare i videogiochi a prezzo pieno, qualora amassero davvero il titolo in questione. Gavin ha fatto l’esempio di God of War, che al lancio ha venduto milioni di copie, a differenza dello più sfortunato Days Gone.

Si tratta senza dubbio di parole forti e che lasciano anche in parte il tempo che trovano. God of War infatti nonostante fosse un reboot ha un pedigree alle spalle, trattandosi di una saga decennale, mentre Days Gone era una nuova IP e come tale è quasi fisiologico che non possa ambire agli stessi risultati.

Se siete interessati ad un sequel di Days Gone, vi invitiamo a firmare la petizione su change.org.

Offerta
Days Gone - PlayStation 4
  • Un Open World, vivo come non mai, che ti terrà sempre sul chi vive; ambienti e meteo dinamici che rendono il gameplay...
  • Dinamiche di gioco uniche grazie all’interazione tra Deacone la sua moto; un’esperienza longeva grazie alle numerose...
  • Un’eroe tormentato capacedi non arrendersimai, che evolverà assieme alla narrazione

Ti potrebbero interessare anche:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button