fbpx
NewsTech

Deliveroo festeggia tre anni, ecco come ha cambiato i trend

Il servizio di food delivery festeggia i tre anni in Italia e analizza tutti i trend che si sono susseguiti

deliveroo

Deliveroo si è evoluto: arrivato a Milano nel novembre 2015, infatti, il servizio di food delivery si è man mano espanso, assistendo anche al susseguirsi di una serie di trend in ambito food che ha contribuito a plasmare. In occasione del suo anniversario la piattaforma ha così voluto analizzare tutte le tendenze, passando tra diversi tipi di cucine e piatti!

La crescita di Deliveroo

Dalla sua nascita nel novembre 2015, Deliveroo ha registrato una crescita sempre maggiore, che ha portato il servizio di food delivery ad espandersi abbastanza da raggiungere le 29 città coperte dal servizio.

A raddoppiare sono stati anche i locali partner della piattaforma che, in breve tempo, sono passati da 4.000 al doppio soltanto nel corso dell’ultimo anno, serviti da ormai più di 5000 rider.

Ad effettuare la crescita più significativa è stato, però, il panorama culinario: il servizio di consegna permette infatti, attualmente, di avere accesso a più 20 tipi di cucine differenti, con la possibilità di ordinare sia da piccoli ristoranti locali che dalle più celebri insegne della ristorazione nazionale ed internazionale.

I trend in ambito food

L’arrivo di un servizio come quello offerto da Deliveroo ha permesso anche ai suoi utenti di modificare le proprie abitudini culinarie, andando alla scoperta di altre cucine e tradizioni diverse dal consueto.

deliveroo

A testimoniarlo sono le ordinazioni stesse, che si sono man mano evolute. La piattaforma ha infatti contribuito all’affermazione dell’hamburger nel panorama italiano, alla trasformazione della tanto amata pizza nella “pizza gourmet”, e alla scoperta delle esotiche ricette dei poké, diventate ormai terze nella classifica dei piatti più ordinati oggi.

L’evoluzione dei consumi

La piattaforma di food delivery ha anche contribuito a trasformare le abitudini dei suoi utenti, non soltanto per quanto riguarda il cosa mangiare, ma anche dove e quando farlo!

Secondo i dati raccolti proprio da Deliveroo, i giorni preferiti dagli italiani per sfruttare il servizio di consegna sarebbero il giovedì e la domenica sera. Il lunedì e il weekend sono invece i momenti migliori per approfittare del servizio di breakfast delivery, il servizio di consegna dedicato alla colazione introdotto soltanto dal 2016.

deliveroo

Nello stesso anno la piattaforma ha anche inserito For Business, il servizio pensato appositamente per le aziende. Quest’ultimo permette infatti a tutti i lavoratori di godersi la pausa pranzo, anche in ufficio, evitando di optare soltanto per un semplice sandwich o panino e scegliendo invece delle specialità giapponesi, le bowls o gli ormai immancabili poke.

Risalente ad agosto 2018 è invece il servizio di late delivery, ideato per permettere a tutti gli utenti di soddisfare le proprie voglie notturne ordinando dai ristoranti aderenti a Marketplace+, piattaforma dedicata ai locali che effettuano il servizio di consegna con propri rider in autonomia.

Le città coperte da Deliveroo

La città di Milano ha soltanto segnato il punto di partenza della piattaforma che, in questi tre anni, ha registrato un successo sempre maggiore.

Questa continua crescita ha infatti permesso a Deliveroo di espandersi, fino a raggiungere 29 città in tutta Italia, con tre prossime aperture in programma.

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button