fbpx
CulturaNews

Smart working e didattica a distanza: ancora aiuti dal governo

Per non fermare l’Italia, bisogna puntare su smart working e didattica a distanza. Per questo giungono altri aiuti dal governo nel migliorare la propria “dotazione tecnologica”.

Didattica a distanza/smart working is the new black

L’emergenza Coronavirus sta modificando in maniera repentina molti profili dei consumi degli Italiani che si vedono costretti per esigenze di lavoro e di studio a migliorare la propria dotazione tecnologica.

In questo senso va anche la decisione della Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina annunciata ieri.

Da oggi e fino al 31 Marzo 2020 sarà possibile acquistare con la Carta del docente anche webcam e microfonipenne touch screenscanner e hotspot portatili.

La Ministra ha spiegato che l’intervento di ampliamento degli hardware acquistabili con la Carta ha l’obiettivo di sostenere l’aggiornamento professionale degli insegnanti per migliorare l’organizzazione delle diverse forme di didattica a distanza in questo momento di emergenza.

Sul sito della Carta sono state aggiornate anche le FAQ relative ai beni acquistabili.

Il Presidente della Aires, Andrea Scozzoli, ha dichiarato: “La priorità assoluta delle nostre imprese è ovviamente la sicurezza dei lavoratori e dei consumatori. Abbiamo per questo attuato tutte le misure indicate dalle Autorità di Salute Pubblica andando cautelativamente anche oltre a quanto prescritto.

I rivenditori di prodotti elettrici ed elettronici pertanto – anche alla luce delle disposizioni contenute nel DPCM emanato nella serata del 11 marzo che ha ribadito la natura di beni di prima necessità in ordine a questi prodotti – proseguono nel fare la propria parte per rispondere alle esigenze delle imprese, dei professionisti e ovviamente delle famiglie”.

Livio Marino

Sangue siciliano, milanese d'adozione, mi piace essere immerso in tutto ciò che è tech. Passo le giornate dando ordini ad Alexa, Google ed al mio cane, Maverick.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button