fbpx
LifestyleNews

Disney Plus pronto a superare Netflix entro il 2024

Dopo aver raggiunto oltre 100 milioni di abbonati in 16 mesi, Disney Plus è pronto a superare i competitor Amazon e Netflix

Il 2020 è stato senza dubbio l’anno di maggior successo delle piattaforme di streaming. Come potete immaginare, il distanziamento sociale ha convinto sempre più utenti in tutto il mondo a sottoscrivere almeno un abbonamento ad uno di questi servizi. A questo proposito, proprio la scorsa settimana Disney Plus ha annunciato di aver superato i 100 milioni di abbonati in soli 16 mesi. Lanciato nel Novembre 2019 negli Stati Uniti, il servizio è riuscito a raggiungere l’obiettivo che la compagnia si era prefissata di ottenere in almeno cinque anni.

Complici la pandemia e il lockdown, che hanno fatto crescere non poco anche il pubblico di Netflix, diretto competitor della piattaforma Disney. Appena qualche mese fa, Reed Hastings ha dichiarato che il suo servizio ha raggiunto i 203.7 milioni di abbonati. Un traguardo importante, senza dubbio. Ma quello che ci fa riflettere è che Disney + sia riuscito a raggiungere in poco più di un anno lo stesso numero di abbonati che Netflix ha guadagnato in un decennio. E se la tendenza della crescita del servizio dovesse rimanere tale, è probabile che in futuro sarà la piattaforma Disney a detenere lo scettro nel mondo dello streaming on demand.

Disney Plus supererà Netflix entro il 2024: le previsioni di Ampere Analysis

Disney + ha ovviamente registrato una delle crescite più rapide viste da un servizio di video-on-demand in abbonamento; complimenti a loro per essersi affermati come una forza globale così velocemente. Sebbene Disney + sia ancora solo la metà delle dimensioni di Netflix, ha raggiunto quel traguardo in un lasso di tempo senza precedenti“. Così Richard Broughton, un analista di Ampere Analysis, ha commentato l’incredibile crescita del servizio di streaming di Disney. E la stessa Ampere ha recentemente condiviso una previsione sul futuro delle piattaforme.

A quanto pare, Disney Plus supererà Amazon Prime Video – che vanta attualmente 147 milioni di abbonati -nel giro di qualche anno. Dal canto suo, Netflix dovrebbe detenere il primato del settore almeno fino al 2024, quando la piattaforma di Disney – che include anche i servizi di Hulu ed Espn+ – supererà i 295 milioni di abbonati. A quel punto, il servizio di Hastings sarà costretto a cedere il passo, pur mantenendo un discreto secondo posto nel settore, con 279 milioni di utenti iscritti.

Come sta crescendo il servizio streaming di Disney

Considerate le previsioni, il successo della piattaforma potrebbe sembrare quasi sorprendente, soprattutto se ci soffermiamo sulla proposta offerta al pubblico. A Gennaio del 2021, Disney + ha offerto ai suoi abbonati 4500 ore di contenuti, rispetto alle 40 mila di Netflix e alle 50 mila di Amazon. Un’offerta alquanto ridotta, che non può neppure competere con il reality “Al passo con i Kardashian”, che da solo propone ben 6000 ore di streaming. Chiaramente, se la proposta dovesse rimanere questa, è abbastanza impossibile che le previsioni fatte sulla crescita della piattaforma possano realizzarsi.

La compagnia si è già mossa in questo senso, promettendo di aggiungere al servizio di streaming oltre 100 nuovi titoli ogni anno. E per riuscire a fidelizzare i suoi abbonati e guadagnarne altri, lo scorso mese Disney Plus ha lanciato Star, un nuovo canale di streaming per adulti che si è andato ad aggiungere agli altri cinque del brand: Disney, Pixar, Star Wars, Marvel e National Geographic. Per poter raggiungere gli obiettivi di crescita che si è prefissato, il servizio ha dovuto ampliare la sua offerta aggiungendo un canale con 249 film e 42 serie, di cui molte produzioni FOX e ABC. In questo modo, il servizio ha cercato di ampliare la proposta per i suoi abbonati (presenti e futuri) e, considerati i numeri, sembra anche esserci riuscito.

A questo punto, sembrerebbe davvero che Disney Plus sia sulla strada del successo. E se la proposta di contenuti continuasse a crescere così nei prossimi mesi, allora Netflix potrebbe davvero dover cedere il primato al suo competitor. Questo significherebbe una sola cosa: Disney + potrebbe raggiungere in meno di dieci anni il successo che le altre piattaforme hanno raggiunto in almeno due decenni.

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button