fbpx

Eden Park a Auckland diventa sede di un centro esports
Apre il centro d’allenamento destinato allo sviluppo dei campioni digitali del futuro


L’Eden Park, casa del rugby neozelandese, sarà anche la casa degli esports. Lo stadio di Auckland, simbolo del rugby mondiale, ospiterà l’Eden Park Esports Facility, un centro d’allenamento di ultima generazione destinato allo sviluppo dei campioni digitali del futuro. Vi lasciamo qui sotto il video dell’annuncio:

Eden Park – Cosa prevede il nuovo centro

Il centro è stato realizzato grazie alla collaborazione con Guinevere Capital, la società di consulenza. La sua apertura ufficiale è prevista per il terzo quadrimestre del 2020. Al suo interno i migliori team oceanici potranno non solo organizzare allenamenti e sessioni di prova, ma anche allestire tornei ufficiali.

Accanto alla parte destinata a società e squadre, ci sarà una zona dedicata alla comunità degli appassionati locali. Quest’area sarà munita di copertura 5G, fibra ottica, aree LAN, servizi di intrattenimento e relax.

Nick Saunter, amministratore delegato di Eden Park, è convinto che l’iniziativa attirerà un nuovo tipo pubblico che potrebbe non aver mai partecipato a una partita di rugby o cricket. Questo permette ad alcuni dei migliori gamer del Paese di mettersi in mostra su un palcoscenico mondiale.

“Lo stadio nazionale della Nuova Zelanda è un’icona e il fulcro di tanti momenti speciali per noi stessi Kiwi e per i turisti del mondo”, ha commentato Nick Sautner. “Il centro esports mostra l’abilità dell’Eden Park di adattarsi alle nuove esigenze, alle trasformazioni del mondo, di evolversi”.

La storia dello stadio

Inaugurato nel 1903 come campo di cricket, l’Eden Park è, con il londinese Twickenham, l’unico impianto ad aver ospitato due finali della Coppa del Mondo di rugby a 15 (nel 1987 e nel 2011). E, come Twickenham, sarà ora coinvolto nell’ecosistema esportivo.

In entrambi i casi, c’è lo zampino della Guinevere Capital. La società di consulenza, dopo aver contribuito alla realizzazione della zona esports nello stadio londinese con gli Excel, ha intrapreso una collaborazione con i Cloud9 nordamericani. Ora ha compiuto un altro importante passo negli esports con l’Eden Park Esports Facility.

Secondo i gestori dello stadio, dal 1926 affidato a un’associazione senza scopo di lucro, è un’iniziativa che permetterà di attrarre nuovo pubblico, magari coloro che non hanno mai visto una partita di rugby o cricket all’Eden Park, come ha sottolineato Nick Sautner, CEO della struttura.

“Lo stadio nazionale della Nuova Zelanda è un’icona e il fulcro di tanti momenti speciali per noi stessi Kiwi e per i turisti del mondo. Il centro esports mostra l’abilità dell’Eden Park di adattarsi alle nuove esigenze, alle trasformazioni del mondo, di evolversi.”

Offerta
FIFA 20 - Standard - PlayStation 4
  • EA SPORTS riporta il gioco nelle strade con la vera cultura, creatività e stile delle partite a ranghi ridotti. Crea il...
  • Gameplay VOLTA: esprimi il tuo stile con un sistema di gioco completamente nuovo improntato al realismo. Ispirato al...
  • Prova l'INTELLIGENZA CALCISTICA, che presenta un cambio di prospettiva tale da offrire un livello di realismo senza...

Francesca Sirtori

Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino. Datemi un argomento e ne scriverò, come da un pezzo di plastilina si ottiene una creazione sempre perfezionabile. Sed non satiata.