fbpx
NewsTech

Xbox Series X e S usate come emulatore per i giochi PS2

Giocate alle vecchie esclusive Sony sulla vostra nuova console next-gen (di Microsoft)

Alcuni sviluppatori hanno trasformato in emulatore di giochi per PS2 le ultime console next-generation di Microsoft, ovvero Xbox Series X e Series S. Se lo vogliono, gli utenti possono emulare i vecchi titoli della console Sony con RetroArch, a differenza di PlayStation 5 che purtroppo non può.

Xbox Series X è il nuovo emulatore di giochi PS2

Grazie alla “Modalità sviluppatore” delle console Xbox Series X / S, il software di emulazione può essere aggiunto come Applicazione Windows universale (UWA), consentendo agli utenti di scaricare una versione al dettaglio del software di emulazione direttamente sulla propria console.

Sebbene RetroArch sia in grado di emulare molte console diverse, la compatibilità per l’esecuzione di giochi PS2 utilizzando il core PCSX2 è particolarmente notevole a causa della limitata retrocompatibilità di PlayStation 5 rispetto a Xbox. La nuova console è compatibile solo in modo nativo con i giochi per PlayStation 4 e Sony attualmente offre solo la possibilità di giocare a giochi per PS3 e PS2 utilizzando il servizio di streaming di giochi PS NOW.

Ovviamente è opportuno ricordare che Microsoft non supporta ufficialmente questo tipo di emulazione e il supporto per PCSX2 è ancora in fase di elaborazione, ma i primi risultati con RetroArch sono entusiasmanti.  Nonostante i limiti imposti dalle dimensioni dei file, i giochi per PS2 girano quasi con la stessa qualità della console originale.

Come aggiungere RetroArch?

Il processo per aggiungere RetroArch alla vostra Xbox attraverso la modalità sviluppatore in realtà è un po’ complicato. Dovrete pagare una quota di registrazione di $19 per far parte del programma Microsoft per sviluppatori, poi scaricare l’app “Attivazione modalità sviluppatore” dallo store Xbox.

Una volta che l’app è stata scaricata ed è in esecuzione, potete connettervi alla vostra Xbox da un browser Web utilizzando la rete locale e aggiungere i file UWA RetroArch. Questo UWA RetroArch ha un limite di dimensione del file che potrebbe però impedirvi di eseguire giochi più grandi di 2 GB.

Esiste anche un altro metodo, più nuovo e semplice, creato dal programmatore tunip3 e utilizzato per la prima volta da Ars Technica. Il metodo di Tunip3 utilizza una versione al dettaglio di RetroArch descritta come “app privata” nell’Xbox Store. Aggiungendo l’email del giocatore a una whitelist, la versione completa di RetroArch può essere scaricata direttamente sulla vostra Xbox attraverso un codice.

Questo metodo rimuove i limiti di dimensione dei file: ciò significa che ci sono più giochi compatibili, almeno fino a quando Microsoft non elimina questa scappatoia.

Grazie a RetroArch abbiamo avuto la conferma che l’emulazione delle vecchie console è possibile attraverso hardware di nuova generazione. Sappiamo già che Microsoft, in fin dei conti, si affida già a un emulatore per eseguire i suoi giochi sulle nuove console.

Per quanto riguarda Sony, al momento non è ancora chiaro se intenda offrire un’opzione simile per PS1, PS2 e PS3 che vada oltre il cloud.

Offerta
Seagate Expansion Card per Xbox Series X|S, 1 TB, SSD NVMe...
  • GAMEPLAY ININTERROTTO Progettata in collaborazione con Xbox per giocare senza problemi ai giochi della console Xbox...
  • ELEVATA CAPACITÀ 1 TB di spazio di memorizzazione consente di aumentare la capacità complessiva delle console Xbox...
  • IN ESCLUSIVA PER XBOX L'unica scheda di espansione di memorizzazione compatibile con la tecnologia Velocity Architecture...

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button