fbpx
Tech

Epson: ColorWorks C4000e, due nuove stampanti per etichette a colori on demand

Completano la gamma di etichettatrici

I nuovi modelli Epson ColorWorks C4000e completano la gamma di stampanti per etichette a colori Epson e offrono una soluzione flessibile, veloce e conveniente per le aziende di qualsiasi settore e dimensione.

Con un ingombro minimo, la gamma ColorWorks C4000e è perfetta per essere disposta sulla scrivania di un ufficio. Ideale per numerose imprese nei settori food, prodotti chimici e farmaceutici grazie alla possibilità di stampare qualsiasi tipo di biglietti.

Le stampanti producono etichette di alta qualità in base alle esigenze del momento.

La serie Epson ColorWorks C4000e è disponibile nelle versioni con inchiostro nero opaco oppure nero lucido permettendo così agli utenti di creare testi nitidi e definiti e immagini ricche di dettagli, indipendentemente dal supporto utilizzato. Il modello con inchiostro nero opaco offre un colore più scuro su supporti opachi e immagini più ricche su supporti semplici. Il modello con inchiostro nero lucido, invece, consente di ottenere stampe di alta qualità su un’ampia gamma di materiali, garantendo i migliori risultati su ogni tipo di supporto, dai materiali sintetici alla carta lucida.

Entrambi i modelli utilizzano gli stessi inchiostri nei colori ciano, magenta e giallo.

Progettata grazie alla pluripremiata tecnologia PrecisionCore di Epson, la serie Epson ColorWorks C4000e consente di stampare etichette ad alta risoluzione e di elevata qualità. La funzione di calibrazione dei colori (Spot colour matching tool e profili colore ICC) consente di ottenere risultati di grande impatto. Le singole cartucce di inchiostro a pigmenti garantiscono la creazione di etichette ad asciugatura rapida e ricche di dettagli, resistenti alle sbavature, all’acqua e allo scolorimento.

Con una gamma di funzioni di facile utilizzo e una connettività avanzata, la serie C4000e garantisce ottima versatilità.

Integrazione e connettività sono semplificate grazie ai kit di sviluppo software (SDK) per IOS e per Android (forniti da Epson), che consentono lo sviluppo di applicazioni per una stampa da tablet semplice e intuitiva; grazie al linguaggio proprietario Epson ESC/Label sarà possibile stampare le etichette con dati variabili in una singola passata senza necessità di utilizzare supporti pre-stampati. 

I driver sono disponibili per Windows, ESC Label, Linux e Mac. È inoltre disponibile un dongle Wi-Fi (opzionale) per la connessione di rete. La configurazione, la manutenzione e il monitoraggio da remoto, nonché la gestione del parco macchine sono facili e immediati, grazie a una semplice interfaccia web.

La stampante è anche dotata di un ampio display LCD da 2,7 pollici, che la rende straordinariamente semplice da usare, nonché di una taglierina automatica che può essere facilmente sostituita dall’utente, senza necessità di intervento di un tecnico.

Per la massima tranquillità di utilizzo, Epson garantisce una copertura a 360° (inclusa la testina di stampa) purché la stampante sia coperta dalla garanzia/CoverPlus e sia conforme alla politica di utilizzo corretto di Epson.

Il modello C4000e rappresenta un importante passo in avanti per due ordini di ragioni“, dichiara Camillo Radaelli, Head of Sales Business Systems di Epson Italia. “In primo luogo, soddisfa le esigenze dei clienti che necessitano di stampare etichette in modo semplice, affidabile e di elevata qualità; in secondo luogo, rappresenta l’offerta Epson di una soluzione di stampa di etichette on demand per aziende di tutti i tipi e dimensioni.

Le stampanti ColorWorks CW-C4000e(Bk) e CW-C4000e(Mk) saranno disponibili a partire dalla primavera 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button