CulturaNewsTech

Facebook lancia un portale per la sicurezza dei più giovani

Facebook

Negli ultimi mesi il colosso Facebook è stato spesso nell'occhio del ciclone. A coinvolgerlo, oltre allo scandalo riguardante i dati degli utenti, sono anche i frequenti casi di bullismo tra i più giovani. Per approfondire questo aspetto e salvaguardare i più giovani, il social network ha recentemente presentato il Portale per gli adolescenti, pensato proprio per i ragazzi.

Facebook presenta il Portale per gli Adolescenti

Alla base di questa nuova aggiunta effettuata dal social network ci saranno una serie di funzioni, ideate per permettere ai più giovani di sfruttare le potenzialità di Facebook senza correre – e far correre agli altri – troppi rischi. Il Portale per gli adolescenti andrà infatti ad includere:

  • Nozioni di base: breve guida ideata per permettere all'utente di ottenere il massimo da pagine, Gruppi, Eventi e Profilo, unita ad alcune informazioni sul modo in cui Facebook raccoglie e usa i dati personali;
  • Esperienze dei coetanei: racconti di ragazzi provenienti da ogni parte del mondo sull'uso innovativo della tecnologia;
  • Informazioni per il controllo: suggerimenti sulla sicurezza, perfetti per capire quando segnalare contenuti o come e con chi condividere;
  • Consigli: alcune dritte per prendersi una "pausa" dai social e per ottenere il massimo da internet.

La nuova piattaforma è disponibile in ben 60 lingue e, insieme al Portale di prevenzione contro il bullismo nato di recente, si aggiunge ai consigli per i più giovani pubblicati da Facebook su News Feed.

Facebook collabora con gli adolescenti, non solo per il portale

Il nuovo spazio dedicato agli adolescenti non è l'unico modo con cui il social network cerca di occuparsi dei più giovani. Alla base della creazione del portale, infatti, c'è anche un intenso lavoro di collaborazione con i ragazzi, iniziato mediante incontri ai diversi workshop ed eventi.

Questi confronti hanno infatti permesso a Facebook di capire in che modo gli adolescenti sfruttino i suoi servizi. Ad aiutare il social network sono stati anche incontri con esperti di privacy, politici, aziende e user experience designer, e l'unione di programmi già avviati con Skuola.net, Diana Award, ChildNet, SaferNet, LearningLinks Foundation.

Per combattere il problema della sicurezza online, inoltre, la piattaforma ha anche ampliato il Safety Advisory Board dando il benvenuto a Project Rockit, un'organizzazione impegnata a combattere il problema del bullismo nelle scuole.

I consigli per i più giovani

Sul Portale per gli adolescenti introdotto da Facebook saranno presenti anche i consigli della consulente americana dei giovani Liz Perle.

La lista di suggerimenti proposti deriva direttamente dai suoi confronti con i ragazzi, ed è principalmente dedicata alla sicurezza online e al modo in cui vivere serenamente la propria vita sui social.

Ecco le dritte:

  • Pensa prima di agire: prima di pubblicare un determinato contenuto sul proprio profilo conviene sempre fermarsi un attimo e riflettere sulle reazioni che quest'ultimo potrebbe suscitare, così da evitare pentimenti;
  • Non aprire le porte della tua vita agli estranei: per una maggiore sicurezza conviene controllare spesso la lista dei propri amici e prestare attenzione alle richieste di amicizia;
  • Non lasciare la porta aperta: non condividere la password dell'account;
  • Cambia spesso la serratura: ricontrolla spesso le tue impostazioni sulla privacy;
  • Se qualcosa non va, non restare a guardare: alcuni contenuti ti turbano? Dillo a qualcuno o invia una segnalazione;
  • Se non ti senti a tuo agio, parla con qualcuno: se usare i social ti causa stress o qualcuno ti infastidisce, confidati con una persona vicina;
  • Non dare informazioni personali: non condividere dettagli privati della tua vita, come indirizzo o posizione esatta;
  • Comportati bene: assumi un atteggiamento positivo;
  • Fidati del tuo istinto: se qualcosa, nel comportamento di un amico o nella pubblicazione di un contenuto, non ti convince, ascolta le tue sensazioni;
  • Aiuta gli altri: supporta gli amici più svantaggiati.

Cosa pensate di questa nuova idea lanciata da Facebook?

 

 

 

 

Tags

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker