fbpx
FeaturedMotoriNews

FIAT 500 3+1, una quarta porta per la praticità… ma a che prezzo?

FIAT 500 3+1 è la nuova versione della prima elettrica della Casa torinese. Presentato anche il listino della gamma

La sua esistenza era nell’aria e in qualche foto spia fatta in giro per Torino, ma oggi è finalmente diventata realtà.
FIAT 500 3+1 debutta nel contesto della presentazione internazionale di FIAT 500 Elettrica, la quarta serie del mito torinese e prima elettrica del Gruppo FCA.
Il nome mette subito in chiaro che qui c’è qualcosa in più. Una piccola portiera aggiuntiva, per essere precisi.
Ma è anche un rimando al passato, a quel concept Trepiuno del 2004 che ha mostrato per la prima volta al mondo le linee della nuova 500 del 2007.
Questa versione rappresenta anche una grande novità, visto che è la prima 500 propriamente detta con più di tre porte.

Nel contesto della presentazione tenutasi sul tetto del Lingotto di Torino in presenza del Presidente di FIAT Olivier François, del CEO di FCA John Elkann, della Sindaca di Torino Chiara Appendino e del Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio sono stati annunciati anche il listino ufficiale di 500 Elettrica e altre novità, tra cui la riqualificazione della pista sul tetto del Lingotto.
Vediamo insieme tutte le novità di questa presentazione.

FIAT 500 3+1: una porticina per aumentare la praticità

Poco più su trovate il link all’articolo dove vi raccontiamo tutto quello che dovete sapere di FIAT 500 Elettrica, la nuova protagonista dell’industria automobilistica italiana ed europea.
Oggi invece concentriamoci sulla protagonista di oggi, FIAT 500 3+1.
Questa versione così particolare risponde ad una critica mossa da sempre a 500, ovvero l’abitabilità posteriore.

I posti posteriori della terza serie di FIAT 500, quella che ha debuttato nel 2007 e che continuerà ad essere venduta con motorizzazioni termiche, sono sempre stati a dir poco striminziti.
Molti risponderanno che la destinazione di utilizzo di 500 non è quella di fare lunghi viaggi in 4, e questo è ancora più vero per la variante elettrica.
Il grande limite dei posti posteriori è stata però l’accessibilità. Per mamme e papà con bambini piccoli o bisognosi di utilizzare seggiolini l’accessibilità alla panca posteriore è sempre stata un grande limite.

FIAT 500 3+1 apertura porte

Con questa quarta porta l’accessibilità per mettere un bambino nel seggiolino e far salire i pargoli aumenta moltissimo.
La soluzione è simile a quella usata da Mazda MX-30 (che però ha due “portierine”, una per ogni lato) e pressochè identica alla MINI Clubman di prima generazione del 2007.
La porta si apre controvento, al contrario rispetto ad una portiera convenzionale, e permette più accessibilità ai posti posteriori grazie anche al montante centrale rimosso.
Il montante centrale infatti è incorporato nella porticina, così da offrire uno spazio molto ampio per l’entrata e l’uscita dai posti posteriori.
E l’assenza del montante centrale è l’unica modifica alla struttura di 500. Rimane infatti lunga esattamente quanto la 500 Elettrica normale, 3,61 m.
Lo spazio per gambe, testa e spalle rimane quindi invariato tra la 500 Elettrica 3 porte e la 500 “quattro porte”.

FIAT 500 3+1 al Poli

La porta aggiuntiva poi è davvero piccina, e non costringe a modifiche sostanziali nella struttura di 500.
Anzi, l’aumento di peso è di soli 30 kg, in modo da non perdere nè prestazioni nè autonomia.
La piccola portierina da fuori quasi non si vede, ben nascosta dalla linea di 500.
É poi posta sul lato destro di 500 Elettrica, in modo da permettere agli occupanti di salire e scendere dal lato del marciapiede, e non della strada.
L’apertura infine è possibile solo quando anche la porta anteriore è aperta: a prova di bambini dispettosi.

FIAT 500 3+1, le radici vanno al 2004 con la Trepiuno

Il nome 3+1 fa ovviamente riferimento al fatto che questa versione di 500 è dotata di 3 porte canoniche ed una piccola porticina laterale, ma non solo.
In FIAT infatti questa sigla si era già vista per una piccola concept car presentata nel 2004 al Salone di Ginevra.
La FIAT Trepiuno, appunto.

Nonostante la differenza nella formattazione del nome, è chiaro come la scelta di questo nome è a tutti gli effetti una citazione della Trepiuno originale.
E che cos’era questa fantomatica concept?
Nient’altro che la prima versione ufficiale di quella che è diventata poi la 500 del terzo millennio, nata nel 2007 e che ha rappresentato uno dei successi più clamorosi nella storia della Casa torinese.

Il 2004 poi è un anno davvero fondamentale per il Gruppo FIAT, che stava uscendo a fatica dalla crisi che lo aveva investito proprio in quell’anno.
Dopo la morte di Giovanni e Umberto Agnelli, Luca Cordero di Montezemolo venne nominato presidente, e insieme a lui entrarono due figure chiave per FIAT come John Elkann e il compianto Sergio Marchionne.
Il Salone di Ginevra 2004 fu il primo momento in cui mostrare la rinascita di FIAT, e per questo venne presentata una show car, la Trepiuno.
Il suo scopo era quello di mostrare i nuovi stilemi del Gruppo o poco più.
Le linee realizzate da Roberto Giolito, però, colpiscono appassionati ed addetti ai lavori, e da semplice esercizio di stile Trepiuno diventa il primo passo per la rinascita di 500.

Un nome quindi che evoca questa storia, e l’importanza che ha avuto 500 nella rinascita di FIAT nel momento più duro della sua storia.

Il listino ufficiale di 500: tre versioni con tre target diversi, e si parte da 27.900 euro

Su strada quindi FIAT 500 3+1 non costringe a rinunce o perdite rispetto alla 500 Elettrica normale, e il prezzo è tutto sommato adeguato.
Si, avete capito bene, stiamo parlando di prezzi: è finalmente stato ufficializzato il listino completo di FIAT 500 Elettrica.

Ci sono quattro allestimenti disponibili per 500: Action, Passion, Pure e La Prima.
L’ultimo allestimento, La Prima, è la versione di lancio di 500 e abbiamo già potuto conoscerlo al lancio di marzo.
Super accessoriato, è il massimo a cui una 500 può aspirare, dotato di tutti gli accessori disponibili sulla piccola torinese.

Fiat 500 3+1 gamma 500

Più interessante invece la gamma di serie di 500, formata da tre allestimenti molto diversi.
Il più economico è l’Action.
Disponibile solo sulla 500 berlina, è la porta d’accesso al mondo 500 ed è semplificato sotto molti punti di vista.
Non c’è infatti il nuovo sistema di infotainment Uconnect 5, sostituito da un semplice supporto per lo smartphone al centro della plancia.

Mancano poi i fari a LED, sostituiti da dei semplici alogeni, il Cruise Control e i cerchi in lega, mentre non mancano Bluetooth, ricarica wireless per il cellulare, ingresso keyless, tutti gli altri ADAS ed, ovviamente, il cambio automatico.
A proposito del powertrain, questa è la 500 più tranquilla.
Il motore elettrico sprigiona infatti 95 CV, e la batteria è più piccola, da 23,8 kWh. Questa dovrebbe bastare per un’autonomia di circa 180 km in ciclo combinato WLTP, e per un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 9,5 secondi.
Della gamma 500, poi, è la meno personalizzabile, ma anche la più economica.
Il prezzo infatti è fissato a 26.150 euro, che scendono a meno di 20 mila euro con gli incentivi statali.

La versione Passion invece è la versione intermedia, con un buon livello di personalizzazione e di dotazioni.
Ci sono infatti il sistema di infotainment Uconnect 5 da 7 pollici con Apple CarPlay e Android Auto, cerchi in lega da 15 pollici, Cruise Control e una maggiore personalizzazione interna in termini di materiali e colori.
Il motore poi è il “classico” da 118 CV e con batteria da 42 kWh, capace di uno 0-100 km/h in 8,5 secondi e di 320 km di autonomia nel ciclo WLTP.
Il prezzo di partenza è di 29.900 euro per la berlina, 31.900 per la 3+1 e 32.900 per la cabrio, al netto di sconti ed incentivi statali.

FIAT 500 3+1 davanti al poli

L’ultima versione, la Icon, è la più stilosa ed accessoriata (dopo La Prima, ovviamente).
Dotata di cerchi in lega da 16″, clima automatico, infotainment da 10,25″ e ingresso keyless, le mancano solo i fari Full LED e il FIAT Co-Pilot, riservato di serie alla sola La Prima.
Il powertrain è lo stesso di 500 Passion e La Prima, con 118 CV e un’autonomia cittadina capace di raggiungere i 450 km. Il prezzo invece parte da 35.900 euro per la berlina, 37.900 per la 3+1 e 38.900 per la cabrio, sempre senza considerare sconti o incentivi.

La nuova vita del Lingotto: Casa 500 e Sky Drive

Concludiamo con l’annuncio della riqualificazione della pista sul tetto dell’ex fabbrica FIAT del Lingotto.
Dopo essere stata in disuso per decenni, essere diventata il parcheggio per un ristorante di lusso per poi arrivare allo stato di sostanziale inutilizzo di oggi, la pista sopraelevata del Lingotto sarà riqualificata e diventerà un giardino sopraelevato, denominato Sky Drive.

Questo progetto sarà inaugurato il 4 luglio 2021, in occasione del compleanno di FIAT 500, insieme a “Casa 500”, che avrà sede sempre nell’ex fabbrica del Lingotto.
Questo progetto prevede la creazione del giardino pensile più alto d’Europa, e la nascita di un’oasi verde sul tetto del Lingotto di oltre 6 mila metri quadrati, ospitante un imponente numero di specie di piante diverse.
“Casa 500” invece sarà una mostra permanente al quarto piano della Pinacoteca Agnelli (situata nell’edificio), che racconterà la storia ultrasessantennale della piccola 500, del Miracolo Italiano e di passato, presente e futuro dell’icona del marchio FIAT.

Offerta
LEGO Creator Fiat 500 - Set 10271
  • LEGO Creator Fiat 500 - Set 10271
Offerta
Barbie FVR07 Bambola con Fiat 500, Macchina con Dettagli...
  • Con Barbie e la sua elegantissima Fiat 500, i più piccoli possono esplorare ​il mondo con l'immaginazione
  • L'auto a 4 posti è dotata di portiere che si aprono e chiudono, e ruote che si muovono per ispirare nuove storie
  • La carrozzeria bianca, gli interni rosa e le targhe ​Barbie celebrano il suo inconfondibile stile; i dettagli neri e...
Gli anni del nostro incanto
  • Lupo, Giuseppe (Author)

Giulio Verdiraimo

Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button