fbpx
FIAT 500 elettrica copertina

FIAT 500 Elettrica, il tutto per tutto della Casa torinese


La più attesa del Salone di Ginevra si è rivelata al pubblico il 4 marzo come da previsioni, nonostante la chiusura del Salone di Ginevra.
Sto parlando ovviamente di FIAT 500 Elettrica, la nuovissima terza generazione dell’auto italiana più famosa del mondo.

Si, perchè 500 Elettrica (o 500e) non è solo la prima Full Electric del Gruppo FCA, ma è completamente nuova, la prima FIAT totalmente nuova da più di un decennio.
Con la precedente 500 (ancora in listino con le sue varianti, termiche e Hybrid) condivide solo il look generale, iconico e inconfondibile.
Sotto la pelle cambia tutto, a partire dal powertrain elettrico fino ai materiali ecosostenibili usati per gli interni.
È un’auto di incredibile importanza per FIAT, poichè, come detto dal Presidente del marchio, Olivier François, rappresenta un all-in. Un tutto per tutto, per una rivoluzione eco del nuovo decennio.

Presentata simbolicamente alla Scala di Milano

Com’è noto, nuova FIAT 500 Elettrica sarebbe dovuta essere presentata oggi durante la kermesse del Salone di Ginevra.
La chiusura del Salone ha costretto invece FIAT a cambiare le carte in tavola ed organizzare un lancio in diretta straming. 

FIAT 500 Elettrica con Olivier Francois

La location scelta? Milano: la città meneghina è stata la prescelta sia per la sua importanza dal punto di vista economico e sociale, sia per il particolare momento che si trova ad affrontare.
FIAT ha dato un chiaro segnale di voler ripartire da Milano e con Milano, per un futuro felice, ecosostenibile e prospero.

La presentazione di Olivier François, inoltre, mi è piaciuta davvero molto, così come i video con Leonardo Di Caprio come vero testimonial d’eccezione.
Semplice, coinvolgente e priva di inutili effetti speciali: io ve la lascio qui sotto, se volete, guardatela!

FIAT 500 Elettrica: totalmente nuova, ma sempre inconfondibile

Se in moltissimi aspetti è davvero cambiata tanto, all’esterno FIAT 500 Elettrica è rimasta una vera 500.
Le linee sono pressochè le stesse del modello iconico del 2007, ma le dimensioni sono cresciute di 6 cm in lunghezza e larghezza.
Ora infatti raggiunge i 3,63 metri, esattamente quanto una MINI del 2001, e la larghezza arriva a 1,69 m, con un passo che cresce di 2 centimetri, a tutto vantaggio dei passeggeri posteriori.

La nuova 500 è quindi più lunga, più larga e con il passo più lungo: questa crescita, seppur non eccessiva, aiuta a modificare il suo aspetto. Ora è più larga, con una presenza su strada superiore e più “da grande”.

All’anteriore scompare, per la prima volta nella storia di un’auto FIAT, il marchio della Casa di Torino, sostituito dal grosso logo 500.
Una scelta davvero coraggiosa e di rottura, come a voler simboleggiare l’inizio di una nuova era per il Cinquino, e una libertà del marchio 500 rispetto alla galassia FIAT.
Per il resto, spiccano i Fari Full LED sdoppiati e la presa d’aria per raffreddare il pacco batterie, mentre vengono fortunatamente mantenute le linee iconiche di 500, ovvero il piccolo scudo esagonale che contiene il logo e la nervatura sul cofano che parte dal logo 500, insieme agli immancabili listelli orizzontali che circondano il logo 500.

Lateralmente si nota una maggior lunghezza e una diversa presenza su strada del nuovo Cinquino.
Fanno la loro figura anche i grossi cerchi della versione di lancio, “La Prima”, di queste foto.

Al posteriore invece spicca il grosso logo FIAT scritto a caratteri cubitali, ripreso dalle ultime FIAT brasiliane, e un’estetica conosciuta ma rinnovata e moderna. I fari Full LED posteriori abbandonano la parte centrale in color carrozzeria della versione termica, tornando in qualche modo alle origini, e spiccano il logo 500e totalmente nuovo e, ovviamente, la capote.
Quest’ultima sulla versione di lancio è grigia scura con una serigrafia in grigio chiaro del logo FIAT ripetuto centinaia di volte su tutta la tela: davvero un bel tocco elegante e discreto.

FIAT 500 elettrica luci frecce

I colori disponibili sono tre, Mineral Gray, Ocean Blue e Celestial Blue, che ricordano rispettivamente la terra, il mare e il cielo, i tre elementi che formano la superficie del Pianeta Terra.

Solo cabrio, solo elettrica

Nuova 500 Elettrica è infatti cabrio, ed è la prima cabrio a 4 posti elettrica proposta sul mercato di serie.
Durante la presentazione, sono state specificate due cose.
In primis questa edizione di lancio, denominata La Prima, sarà solo cabrio. Non è chiaro se uscirà in un secondo momento la versione a tetto rigido di 500 Elettrica o se rimarrà una sfiziosa cabriolet cittadina, ma per ora la nuova 500 sarà disponibile solo in versione Trasformabile, per tornare alla nomenclatura del 1957.

La seconda precisazione è stata che nuova 500 Elettrica sarà solamente elettrica. Niente motori termici quindi per la terza generazione del Cinquino.
Questo vuol dire che dovremo dire addio alle versioni benzina e alle Abarth? Per ora assolutamente no.
La versione attuale di FIAT 500, costruita a Tichy, in Polonia, e basata sul telaio della Panda 169, infatti, affiancherà la nuova 500 Elettrica e rimarrà a listino ancora a lungo in versione benzina e nella nuova versione Hybrid.
Non è ancora dato sapere quando la 500 “a pistoni” verrà sostituita, ma sicuramente rimarrà disponibile ancora per molto tempo.

Gli interni: perdono in simpatia, ma guadagnano (tanto) in qualità

Dove la differenza è diventata davvero marcata rispetto all’attuale 500 è all’interno, che era oggettivamente il Tallone d’Achille della attuale 500.
Se esteticamente, infatti, era gradevole, personale e molto allegro e simpatico, l’abitacolo della 500 mostrava il peso degli anni e vari dettagli erano sotto tono come assemblaggi e materiali utilizzati.

Per la terza generazione FIAT 500 migliora in maniera esponenziale i suoi interni.
Sono infatti molto più maturi, curati e decisamente più moderni e tecnologici.
Al centro della plancia si fa subito notare il grande schermo dell’infotainment da 10,25″ che porta dentro di sè una grande novità.
FIAT 500 Elettrica è infatti la prima auto del Gruppo FCA a far debuttare il nuovissimo Uconnect 5, il nuovo sistema del Gruppo italoamericano.

Vi rimando ad un articolo dedicato proprio a lui, ma vi anticipo che il nuovo sistema inedito porta ad un livello superiore l’infotelematica di FCA, aggiungendo ottime funzioni, un hardware molto potente e una risoluzione davvero soddisfacente.

Non è poi l’unico schermo presente in abitacolo.
Dietro al nuovissimo volante a due razze che rimanda alla prima 500 del 1957 troviamo infatti un quadro strumenti digitale totalmente nuovo da oltre 7 pollici.

Se la plancia abbandona la simpatia della fascia plastica di color carrozzeria (almeno per la versione di lancio), l’intero abitacolo guadagna in eleganza, presenza e maturità.
La ormai iconica leva del cambio in posizione rialzata lascia il posto ad una plancetta di comando con i tasti P, R, N, D per muoversi tra i due sedili, lasciando un grosso vano per riporre il cellulare, dotato di una porta USB A.

Tutti i materiali poi sembrano molto curati, quasi premium: qui si alza il livello e la percezione di qualità di tutta l’auto, anche ricorrendo all’utilizzo di materiali ecosostenibili e ecofriendly.
Infatti, i sedili sono rivestiti al 100% di pelle sintetica, così come la plancia, mentre la plastica usata per gli interni è riciclabile e riutilizzabile.

Ciò che colpisce e che lascia sorpresi è poi l’assenza di tasti, levette o pulsanti condivisi con altre FIAT: su 500 Elettrica è tutto nuovo, tutto inedito e tutto riprogettato.
Anche i sedili, finalmente, hanno un movimento classico e non hanno quell’irritante sistema di regolazione in altezza che comprendeva la sola seduta basculante. Un passo che era davvero necessario compiere.

La meccanica: 120 CV elettrici e fino a 320 km in modalità “Sherpa”

Come sono inediti estetica e interni, così è per la parte meccanica della prima elettrica di casa FIAT.
Gli ingegneri FIAT sono partiti da un foglio bianco per questa nuova 500, e questo ha permesso la progettazione di un pianale totalmente nuovo e di un powertrain adatto alle esigenze di una citycar sfiziosa come 500.

Il motore è infatti anteriore, così come la trazione, ed eroga 118 CV (ancora ignota la coppia) ed è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 42 kWh.
Il motore è in grado di portare 500 Elettrica da 0 a 50 km/h in 3,1 secondi e da 0 a 100 in poco più di 9, per una velocità massima di 150 km/h.
Per quanto riguarda la ricarica, invece, sono disponibili tre modalità di guida.
La modalità Normal consente di sfruttare tutti i 118 CV ed è quella che più si avvicina all’esperienza di una normale termica. Con la modalità Pure, invece, si va a guidare con un solo pedale poichè la rigenerazione delle batterie è talmente aggressiva da riuscire a frenare l’auto come si premesse il freno.

C’è poi un’ultima modalità, la modalità Sherpa, che si ispira all’omonima popolazione himalayana, capaci di resistere per giorni da soli in mezzo alle intemperie. Attivando questa modalità si limita il brio, la velocità massima (fissata a 80 km/h), l’intervento di climatizzatore e sedili riscaldati, per ottimizzare al massimo la carica della batteria.

FIAT 500 Elettrica in ricarica

E quanto dura una carica completa? Secondo il ciclo WLTP 500 Elettrica percorre 320 km con una carica in un ciclo combinato. In città, però, si può arrivare fino a 400, un numero sufficiente per una settimana di viaggio di moltissimi attuali acquirenti di 500.

La ricarica è poi nativamente del tipo Fast Charge da 85 kW, capace di ricaricare in 5 minuti fino a 50 km di autonomia.
Con la Easy Wallbox da 7,2 kWh incluso nel prezzo de La Prima, invece, per una ricarica completa ci vogliono circa 6 ore, così da avere la propria 500 pronta per un vaggio in una notte.

Guida autonoma di Livello 2 ed… una genialata!

FIAT 500 Elettrica, essendo un’auto del 2020, è ben dotata di sistemi di sicurezza attiva e passiva, arrivando ad offrire una guida autonoma di Livello 2.

È infatti presente il cruise control adattivo, l’avviso di superamento di corsia, la frenata automatica di emergenza e l’avviso dell’angolo cieco. È inoltre disponibile un sistema di telecamere a 360 gradi per godere di una “vista drone” su ciò che circonda l’auto.

Per quanto riguarda la sicurezza passiva, invece, è presente secondo me un vero e proprio colpo di genio.
Per legge è infatti obbligatorio installare su tutte le auto elettriche un generatore di suono che avverta i pedoni della presenza dell’auto sotto i 30 km/h.
Se, sulle auto concorrenti, questi suoni sono sempre molto futuristici e anche un po’ monotoni, su 500 Elettrica lo speaker diffonde le note della colonna sonora di Amarcord di Nino Rota, in pieno stile Dolce Vita.

All’inizio pensavo fosse una trovata di marketing e poco più, ma più ci penso e più è un vero tocco di classe e di originalità davvero geniale.
Se poi non dovesse piacere emanare anni ’60 al vostro passaggio, sarà possibile scaricare e personalizzare il vostro “suono elettrico” tra quelli proposti dal catalogo FIAT.

Tre One-Off per celebrare la nascita di FIAT 500 Elettrica

Il primo periodo di produzione di FIAT 500 Elettrica, costruita a Torino nella storica fabbrica di Mirafiori, sarà limitata per il primo anno, così da non causare eccessive attese come nel 2007 per la reincarnazione del nuovo millennio di FIAT 500.

FIAT 500 elettrica con le oneoff

Per il primo anno, quindi, ci saranno un numero limitato di 500 per ogni Paese.
Le prime 3 prodotte poi sono tre One-Off, ovvero esemplari unici, davvero speciali.

Sono infatti tre modelli curati da tre marchi celebri del Made in Italy come Armani, Bulgari e Kartell.
Tutte e tre incarnano l’estro e la creatività delle Case che rappresentano, e in qualche modo abbracciano la sostenibilità e il riuso.
Tutti e tre gli esemplari unici, poi, andranno all’asta, e il ricavato verrà donato in beneficienza.

FIAT 500 GIorgio Armani è stata disegnata da Giorgio Armani in persona, e già dalla verniciaturà propone qualcosa di speciale.
Lo stilista piacentino (ma milanese d’adozione) ha infatti optato per una vernice a doppio tono.
La parte inferiore è verniciata in grigio opaco, e la vernice usata è davvero innovativa, poichè è in grado di raccogliere una quantità di CO2 pari a 60.000 foglie. La parte superiore è invece in metallo spazzolato e smerigliato in modo da creare un effetto del tutto simile ad uno dei tessuti usati da Armani.

All’interno, invece, è molto elegante e sobria, con interni in pelle pieno fiore di lavorazione certificata e con la parte centrale della plancia è rivestita di legno recuperato da un’associazione che aiuta la lotta contro la deforestazione.

La B.500 MAI TROPPO, invece, è la sfacciata proposta di Bulgari. 
Già la colorazione arancione è di immediato impatto, e nasconde una sorpresa. Nella vernice è presente infatti una grande quantità di polvere di vero oro ad alto numero di carati, scarto della lavorazione dei gioielli di Bulgari e riutilizzato in una veste nuova.

All’interno, invece, oltre a molte modanature dorate, spicca la fascia centrale e altri dettagli rivestiti con il tessuto dei foulard di seta del catalogo Bulgari.
Completano il quadro poi tre gemme preziose, ametista, topazio e citrino, incastonate in una spilla removibile posizionata al centro del volante.

L’ultima 500 speciale è quella curata da Kartell, l’azienda italiana che realizza mobili di design recuperando la plastica.
Verniciata di uno speciale Blu Kartell, simile al Blu Klein, questa 500 sfoggia dettagli come gli specchietti, i cerchi e la griglia frontale realizzati policarbonato riciclato dalle parabole dei proiettori ormai da buttare.

Questi dettagli di plastica riciclata si ritrovano anche all’interno, come ad esempio come rivestimento della plancia e di altre modanature interne e come inserti nei sedili fatti di polipropilene riciclato al 100%.

Già prenotabile attraverso il sito ufficiale. Il prezzo? 37.900 euro (incentivi esclusi)

Ora che sapete davvero tutto di FIAT 500 Elettrica, vi starete sicuramente chiedendo quanto costa.
Il prezzo di listino delle versioni “normali” non è ancora stato rivelato. La versione di lancio La Prima invece, ha un prezzo di listino di 37.900 euro. 
Questo prezzo però non tiene conto degli incentivi statali e regionali che si applicano alle auto elettriche, in Italia e all’estero.

FIAT 500 Elettrica foto La Prima

Come fare a sapere quanto vi costa realmente una FIAT 500 Elettrica?
Vi basta andare sul sito ufficiale di FIAT a questo link, dove potrete iscrivervi e prenotare la vostra La Prima.
Basta infatti inserire i propri dati e tramite l’indirizzo di residenza il sito calcolerà lo sconto che vi è riservato.

Saranno solo 500 le versioni di lancio disponibili per l’Italia, e per accaparrarsela vale la regola del “Chi prima arriva meglio alloggia”. I primi che prenoteranno, infatti, FIAT 500 Elettrica sul sito versando un acconto di 500 euro (rimborsabili) sarà nella lista delle prime persone che riceveranno per prime FIAT 500 Elettrica in Italia.

FIAT 500 Elettrica tutte insieme

FIAT 500 Elettrica fa un passo avanti: diventa matura e segna un momento storico davvero importante per FIAT e per l’Italia intera. È il tutto per tutto di FIAT, che da 500 Elettrica vuole ripartire e far nascere una nuova famiglia di modelli ecologici, eleganti e iconici, una nuova famiglia 500 da cui far ripartire l’azienda più importante del nostro Paese.

Allora che ne pensate di nuova FIAT 500 Elettrica? Vi piace la nuova veste del Cinquino? Siete interessati ad acquistarla? Noi non vediamo davvero l’ora di provare la prima FIAT totalmente nuova dopo tanti anni, e appena succederà ve ne parleremo qui, su Tech Princess!

Fiat 500 Vintage Portafoglio con Immagini, Grigio
  • Portafoglio in ecopelle corrugata con il logo Fiat 500 a rilievo
  • L’ interno è decorato con un’immagine storica della comunicazione Fiat 500; dotato di tasche per carte di credito e...
  • Misura in cm: 12 x 9
Fiat 500 FIOR10 Orologio da Tavolo Tachimetro, Avorio,...
  • Confezionata in una scatola in latta decorata
  • Che riproduce uno schema tecnico dell'interno dell'auto
  • Misura 8 x 12.5 x 6 cm
Majani - Dadone Fiat 100 cremini classici - 1 confezione
  • Confezione da 1.013 kg
  • Cremino 4 strati mandorle e nocciole
  • L'originale a 4 strati creato nel 1911
Fiat 500 Zainetto Bambino, Blu
  • Divertente zaino sagomato con l’inconfondibile profilo della 500
  • In poliestere con pratici e comodi comparti
  • Misura in cm: 28 x 36 x 18

Giulio Verdiraimo

author-publish-post-icon
Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link