!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js');
gamestop chiude consegna

Alla fine arriva lo Stop
GameStop ci ripensa e chiude (alcuni) negozi negli Stati Uniti, puntando sulla consegna a domicilio


Pochi giorni fa, GameStop aveva dichiarato che avrebbe continuato a vendere nei negozi americani, ma oggi ci ha ripensato: col Coronavirus non si può far altro che fermarsi. GameStop, quindi, ha chiuso tutti i suoi negozi ai clienti, passando a un servizio di “consegna a domicilio“.

GameStop e la consegna a domicilio

Mentre gli Stati Uniti intensificavano la loro risposta alla pandemia, GameStop è rimasta indietro. In primo luogo, i dipendenti si sono lamentati del fatto che GameStop non li rifornisse adeguatamente di prodotti per la pulizia e la sanificazione. In aggiunta, quando negli Stati Uniti chiudevano le attività per mitigare la diffusione del virus, GameStop ha detto ai dipendenti di rimanere aperti. Perché sostenevano di essere una “vendita al dettaglio essenziale“.

I dipendenti hanno iniziato una serie di proteste, scatenando riforme confuse da parte dei piani alti del rivenditore di giochi, che ha già dovuto lottare duramente negli ultimi tre anni. Infatti i competitors di GameStop, ovvero i negozi digitali, gli hanno dato non poco filo da torcere.

Ora, con la pandemia in atto, gli acquirenti saranno in grado di ordinare giochi online, utilizzando anche l’app GameStop.  Alcuni Stati, come la California e il Nevada, hanno costretto il rivenditore in difficoltà a chiudere completamente le sue sedi, nonostante GameStop volesse strenuamente resistere. E, di fatto, in altri Stati rimane ancora aperto.

gamestop coronavirus Il CEO di GameStop, George Sherman, ha sottolineato tuttavia che i dipendenti che non si sentono a proprio agio a lavorare nei negozi, dovrebbero dirlo ai loro supervisori. “Rispettiamo che tutti abbiano situazioni e preferenze personali, quindi la tua decisione non influirà sulla tua posizione con l’azienda“, ha scritto Sherman.

Sherman ha anche affermato nella lettera che GameStop concederà 80 ore di ferie extra retribuite a quei dipendenti che ne hanno diritto e due settimane extra di paga per coloro che non ne hanno.

Final Fantasy VII Remake - Sephiroth Dynamic Theme...
  • Final fantasy VII remake narra la storia di un mondo caduto sotto il controllo della compagnia elettrica Shinra
  • Una reinterpretazione contemporanea della storia che esplora il suo mondo e i suoi personaggi
  • Il Tema Dinamico verrà inviato via e-mail

Elisa Erriu

"Lo scrivere" è il suo mestiere. Ma oltre alla coltre delle sue varie esperienze giornalistiche e dei suoi Master, c'è un mondo fatto di fantasy, anime, film, videogame, musica, Ichnusa, My Little Pony e oggettistica del Re Leone (l'originale!). Attenzione: se pronunciate per tre volte il suo nome giapponese, apparirà alle vostre spalle.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link