fbpx
code coronavirus ufirst

Una nuova via per gestire le code durante il Coronavirus


Tra le indicazioni principali del Governo per mantenere sotto controllo il contagio da Coronavirus una delle più importanti è mantenere il metro di distanza. Questo ha portato a diverse complicazioni nella gestione dei luoghi tradizionalmente affollati come i supermercati. Le code dell’epoca del Coronavirus ce le ricorderemo a lungo ma c’è una soluzione tecnologica a questo problema. Ed è disponibile gratuitamente per l’iniziativa Solidarietà Digitale.

Code e Coronavirus, un nuovo modo per gestirle

La piattaforma ufirst si propone proprio di aiutare tutti a gestire al meglio le file, direttamente da remoto. Un servizio che ha aiutato moltissimi, permettendo di mettersi in coda direttamente dall’applicazione. Chi usa questo servizio può ‘prendere il numerino’ in maniera virtuale e ricevere una notifica quando è il proprio turno. Così si può tagliare di molto i tempi di attesa e in questo caso ridurre ulteriormente i rischi di contagio.

Ora questo servizio è disponibile gratuitamente per chiunque ne abbia bisogno. Si tratta infatti di una nuova aggiunta all’iniziativa Soliderietà Digitale, promossa dal Ministro per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, con il supporto tecnico dell’Agenzia per l’Italia Digital. Basta inviare una richiesta all’indirizzo di posta [email protected] per avere la possibilità di installare il software e ricevere tutte le indicazioni per l’implementazione.

Matteo Lentini, Managing Director di ufirst, ha dichiarato:

In questo particolare momento ci sembra doveroso mettere a disposizione di tutti coloro che prestano un servizio di pubblica utilità a favore di ciascuno di noi, la nostra soluzione che permette di evitare attese, in questo momento ancora più stressanti, e di rispettare le distanze di sicurezza evitando possibili assembramenti di persone.

Siamo da sempre convinti che un’innovazione, per essere definita veramente tale, debba necessariamente portare qualcosa di concreto alle persone e in questo difficile momento ci auguriamo che ufirst possa contribuire fattivamente alla tutela della salute pubblica

Quella che stiamo vivendo è un’emergenza che riguarda tutti e per essere arginata e gestita c’è bisogno del contributo di ognuno. E’ il momento di fare rete e solo mettendo a disposizione le proprie competenze, abilità, tecnologie, possiamo fare qualcosa di utile per il nostro Paese affinché presto potremo tornare alla stabilità“.

Insomma, le code al tempo del Coronavirus sono pronte a snellirsi e di molto.


Team di redazione

author-publish-post-icon
L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link