fbpx
NewsTech

Google duo migliora la qualità delle videochiamate

In arrivo un aggiornamento con una nuova tecnologia di codec

Le videochiamate effettuate con Google Duo stanno per migliorare notevolmente grazie ad un aggiornamento che porta una nuova tecnologia di codec.

Google Duo aggiornamento: un nuovo codec video

La famosa app di videochat made in Google, ovvero Google Duo, sta per ottenere un notevole miglioramento della qualità video. Il nuovo codec che verrà utilizzato, chiamato AV1, è il prodotto di un consorzio industriale chiamato Alliance for Open Media. AV1 è il successore di VP9 e può produrre tassi di compressione dei dati significativamente più elevati rispetto agli standard precedenti, il che lo rende ideale per le applicazioni video su dispositivi mobili.

Google afferma che dalla prossima settimana le chiamate Duo utilizzeranno AV1, migliorando anche la qualità delle videochiamate effettuate a bassa larghezza di banda. La modifica del codec aiuterà anche con la stabilità della videochiamata in sè. Oltre all’aggiornamento ad AV1, Google sta rilasciando anche una nuova modalità fotografica per Duo: in futuro si potranno scattare e condividere foto a buona risoluzione dei partecipanti alla videochiamata. La funzione dovrebbe giungere in un secondo momento anche per le chiamate di gruppo. Google prevede inoltre di aumentare ulteriormente il numero massimo di partecipanti ad una videochiamata: già lo scorso mese c’era stato un passaggio da un massimo di 8 ad un massimo di 12, ma questo numero è destinato a crescere ulteriormente.

 

Google combatte Zoom

Con l’ascesa delle videochiamate e teleconferenze durante la pandemia di coronavirus, aziende come Google ed il concorrente Zoom hanno intrapreso una corsa contro il tempo per aggiungere nuove funzionalità giorno dopo giorno. Oggi, Google ha aggiunto una visualizzazione a galleria simile a quella trovata su Zoom, per la sua app di videochiamata aziendale, Meet.

Il miglioramento in arrivo nella qualità video è anche da giustificare con l’aumento dell’800% registrato da Google nella quantità di messaggi video inviati. L’azienda si sta prodigando ad apportare qualche modifica anche in quell’ambito, soprattutto per quanto riguarda la privacy. I video messaggi in futuro dovrebbero essere salvabili nelle proprie gallerie. Al momento invece hanno una scadenza a 24 ore, dopo le quali il messaggio viene auto eliminato.

Livio Marino

Sangue siciliano, milanese d'adozione, mi piace essere immerso in tutto ciò che è tech. Passo le giornate dando ordini ad Alexa, Google ed al mio cane, Maverick.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button