fbpx
NewsTech

HTC licenzia un quarto dei suoi dipendenti per ottimizzare le risorse

htc

HTC Corp., compagnia con sede a Taiwan, ha recentemente annunciato la sua intenzione di licenziare circa un quarto dei suoi dipendenti, in modo tale da poter sfruttare al meglio le sue risorse.

LEGGI ANCHE: Google acquista una sezione di HTC, ecco i dettagli dell'accordo.

HTC annuncia licenziamenti intensivi

Stando a quanto dichiarato dal brand produttore di smartphone, i licenziamenti andranno a coinvolgere soltanto i dipendenti delle sedi produttive a Taiwan, e dovrebbero concludersi entro settembre.

Tutti coloro che verranno coinvolti nel licenziamento potranno contare comunque sul sostegno di HTC che, per le sue responsabilità nel mondo del sociale, fornirà loro tutta l'assistenza e il supporto necessario per trovare un altro impiego.

Per portare a termine il piano, che prevede di licenziare 1500 dipendenti sui 6450 a livello mondiale (circa un quarto), la società ha promesso di seguire perfettamente la legge. A questo scopo, infatti, la compagnia ha presentato un rapporto sul licenziamento alle autorità del lavoro di Taiwan.

Alla base della scelta

A spingere HTC a optare per licenziamenti così intensivi è, principalmente, il mercato degli smartphone. All'interno di quest'ultimo la compagnia con sede a Taiwan risulta infatti sottoposta a una pressione elevata, dovuta alla competizione con molti altri brand produttori.

A confermare le difficoltà della compagnia sono, soprattutto, i dati riguardanti le vendite dell'ultimo arrivato, NT. Quest'ultimo ha infatti subito una diminuzione di vendite, nel mese di maggio, di circa il 46% rispetto all'anno precedente.

Questa perdita ha velocemente portato il core business di HTC a registrare continui ed elevati cali, che si sono aggirati intorno ai 5,2 miliardi di dollari soltanto nel primo trimestre di NT.

L'azienda aveva già cercato di risolvere il problema lo scorso anno, vendendo a Google i suoi beni ODM per smartphone. Le entrate derivanti dall'accordo, però, sembrano non essere bastate a risollevarla.

Il licenziamento sarebbe dunque finalizzato a permettere ad HTC di razionalizzare la sua organizzazione in tutto il mondo, in modo tale da sfruttare e distribuire al meglio le risorse.

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button