fbpx
Google Foto

Con Google Foto arrivano nuove funzionalità di editing (a pagamento)
Google ha deciso di rendere le funzionalità di editing dell'App disponibili solo per gli abbonati a Google One


Alzi la mano chi conosce “Google Foto“. Bene, non possiamo vederci ma siamo certi che siate in moltissimi, soprattutto considerando che stiamo parlando di una delle App per la modifica delle foto più utilizzate al momento.  E dato il successo del suo servizio, Google si è già fatto venire qualche idea per guadagnare. Qualche tempo fa, ad esempio, il servizio regalava agli utenti abbonati una selezione di 10 scatti stampati ogni mese. Ma ora il colosso tecnologico sembra avere un nuovo progetto per la sua App. Stando a quanto riferito da XDA Developers, Google Foto potrebbe riservare alcune specifiche funzionalità di editing soltanto agli abbonati a Google One. Ma sarà una buona idea? Vediamo anzitutto di cosa si tratta.

Google Foto: editing delle foto sì, ma a pagamento

Stando a quanto riferito dagli esperti di XDA Developers, l’ultimo aggiornamento di Google Foto nasconderebbe alcune stringhe di codice che fanno pensare ad alcune funzionalità disponibili solo su abbonamento. Questo quanto riportato:

In qualità di membro di Google One, hai accesso a funzionalità di editing aggiuntive.
Ottieni funzionalità di modifica extra con un abbonamento a Google One.
Sblocca questa funzione e altro ancora con un abbonamento a Google One.
Sblocca più funzioni di modifica e {storage_amount} di spazio di archiviazione con un abbonamento a Google One.

Ma non si tratta solo di stringhe di codice nascosto. A quanto pare, Google sta già testando alcune di queste opzioni con una serie di utenti selezionati. Lo dimostrano gli screenshot qui sotto, ricondivisi in questi giorni da XDA.

Google Foto

Stando a quanto riferito da Google, l’idea non sarebbe quella di rendere tutte le funzionalità di editing della sua App a pagamento, quanto piuttosto di offrire una sorta di nuova versione in abbonamento. Questo è quanto riferito dal colosso tecnologico: “In Google Foto, color pop è una funzionalità che continua a essere disponibile per chiunque, senza alcun costo, per le foto con informazioni sulla profondità(come la modalità ritratto)Come parte di un lancio in corso iniziato all’inizio di quest’anno, i membri di Google One possono applicare la funzione a ancora più foto di persone, comprese quelle senza informazioni di profondità“. Al di là di questo, però, non sappiamo quali altre funzionalità saranno disponibili su abbonamento. Ci toccherà aspettare quindi, anche se l’idea di pagare Google Foto risulta amara in ogni caso.


Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link