News

Google Play Store: eliminate più di 700.000 applicazioni pericolose

Google ha eliminato oltre 700.000 applicazioni dal Play Store perché pericolose. L'azienda ha specificato di averle identificate ed eliminate per il 99% prima che potessero essere scaricate.

Google Play Store: eliminate più di settecentomila applicazioni malevoli

Solo nel 2017, il gigante di Mountain View avrebbe scoperto ed eliminato il 60% in più di app rispetto al 2016. Un cifra impressionante, ma che non deve far preoccupare. Probabilmente, la minaccia era elevata già nell'anno passato ma il sistema di identificazione migliora costantemente ed offre sempre maggiore protezione.

Google utilizza l'intelligenza artificiale a servizio degli utenti, proprio per setacciare e ripulire il suo store di applicazioni da prodotti pericolosi. Questi sono suddivisi in tre categorie:

  • Applicazioni copie: si tratta di copie di app molto famose, con nome ed icona simile. Lo scopo è quello di confondere l'utente che la scaricherà e gli consentirà l'accesso ai propri dati;
  • Contenuti inappropriati come ad esempio la pornografia;
  • App potenzialmente pericolose, che potrebbero contenere al proprio interno malware di qualsiasi genere.

Grazie al miglioramento del servizio di monitoraggio è stato possibile identificarne molte di più rispetto al passato, garantendo maggiore protezione all'utente. Per questo motivo, è fondamentale affidarsi unicamente al Google Play Store quando si tratta di scaricare un'applicazione. Tutti i file in formato APK, provenienti da origini poco chiare, devono assolutamente essere evitati.

LEGGI ANCHE: Facebook, come proteggersi da malware e tentativi di phishing

Se un malware riesce ad impossessarsi dello smartphone può essere molto pericolo. Infatti, potrebbe non aver nemmeno bisogno che gli concediate i famosi permessi. Senza alcun sotterfugio per ottenerli, un malware potente può reperire dal vostro dispositivo moltissime informazioni sensibili e diffonderle a piacimento. Come è ormai chiaro, la prevenzione parte proprio dall'utente e solo successivamente si può pensare di affidarsi a una delle tante soluzioni di sicurezza disponibili online. 

Tags
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker