fbpx
Research project Highly automated driving on highways - Dr. Nico Kämpchen on a test drive (08/2011)

Guida autonoma: Fiat si unisce a BMW, Intel e Mobileye

Quando auto e tecnologia si uniscono, grandi sorprese sono nascoste dietro l’angolo. Infatti BMW, Intel e Mobileye hanno sottoscritto un protocollo d’intesa il quale prevede che Fiat Chrysler Automobiles (FCA) sia il primo costruttore automobilistico ad unirsi a loro nello sviluppo di una piattaforma di guida autonoma all’avanguardia, destinata ad un’implementazione globale. I partner dello sviluppo […]


Quando auto e tecnologia si uniscono, grandi sorprese sono nascoste dietro l'angolo. Infatti BMW, Intel e Mobileye hanno sottoscritto un protocollo d'intesa il quale prevede che Fiat Chrysler Automobiles (FCA) sia il primo costruttore automobilistico ad unirsi a loro nello sviluppo di una piattaforma di guida autonoma all’avanguardia, destinata ad un’implementazione globale.

I partner dello sviluppo intendono far leva sui reciproci punti di forza per migliorare la tecnologia della piattaforma e aumentare l'efficienza dello sviluppo. Uno dei fattori principali sarà l'aumento della presenza di ingegneri in Germania e altrove. FCA contribuirà alla collaborazione con risorse di ingegneria e tecniche, nonché con i suoi significativi volumi di vendita, la sua portata geografica e la sua lunga esperienza sul mercato Nord Americano.

“Per migliorare la tecnologia di guida autonoma è fondamentale dar vita a partnership tra
produttori di autoveicoli e fornitori di tecnologia e componenti", ha dichiarato Sergio Marchionne, Chief Executive Officer di FCA. "L'adesione a questa collaborazione consentirà a FCA di beneficiare direttamente delle sinergie e delle economie di scala che sono possibili quando le aziende si alleano con una visione e un obiettivo comuni".

"40 veicoli autonomi sperimentALI entro la fine del 2017"

Nel luglio 2016 BMW, Intel e Mobileye hanno annunciato di voler rendere i veicoli a guida autonoma una realtà, collaborando per portare in produzione entro il 2021 soluzioni per la guida altamente automatizzata e completamente automatizzata. Da allora è stata sviluppata un'architettura modulare utilizzabile da molteplici costruttori automobilistici in tutto il mondo. La collaborazione punta a mettere su strada 40 veicoli autonomi sperimentali entro la fine del 2017.

"I due fattori che rimangono fondamentali per il successo della collaborazione sono l'eccellenza senza compromessi nello sviluppo e la scalabilità della nostra piattaforma di guida autonoma", ha dichiarato Harald Krüger, presidente del Consiglio di Gestione di BMW AG. "Con FCA come nostro nuovo partner, rafforziamo il nostro percorso per creare con successo la più rilevante soluzione avanzata, trasversale ai costruttori automobilistici, per i livelli da 3 a 5 sul piano globale".


Francesca Sirtori

author-publish-post-icon
Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino. Datemi un argomento e ne scriverò, come da un pezzo di plastilina si ottiene una creazione sempre perfezionabile. Sed non satiata.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link