fbpx
gundam statua cina

Gundam arriva anche a Shanghai
Riprodotta a grandezza naturale, sarà disponibile dal 2021


Dal 2021 sarà possibile ammirare una statua a grandezza naturale di Gundam in Cina. Dopo il successo raccolto in Giappone, per la prima volta sarà riprodotta fedelmente fuori dai confini nazionali.

La statua di Gundam 

Le notizie provenienti dalla Cina faranno felici i numerosi appassionati della serie animata. Si potrà ammirare, infatti, dal 2021 una statua a grandezza naturale del famoso robot. La statua di Freedom Gundam avrà un’altezza totale di 18 metri. Sarà costruita all’interno del centro commerciale LaLaport a Jinqiao. Nel territorio di Shanghai, quindi, si potrà ammirare questa nuova realizzazione.

Fuori dal Giappone

La costruzione riprodotta fedelmente rappresenta una grande novità. Infatti, è la prima statua di Gundam a grandezza naturale creata al di fuori del Giappone. Non è ancora chiaro se la stessa potrà avere le movenze di quella creata a Yokohama. Sicuramente, al momento non si può escludere questo tipo di opzione. La creazione della statua punta ad aumentare il flusso turistico della gente appassionata. Può quindi diventare un’attrattiva di enorme rilievo, se si pensa alle potenzialità della creazione.

Problema con la pandemia

L’emergenza mondiale legata alla pandemia ha complicato i piani, che prevedevano la costruzione e soprattutto l’inaugurazione nei primi mesi del 2021. Al momento, non si conosce ancora la data dell’inaugurazione, che comunque avverrà nel prossimo anno. Ci sono dei problemi di natura logistica, soprattutto sul numero di persone che potranno visitare la statua. Le presenze limitate nei centri commerciali, sicuramente condizioneranno anche gli eventi riguardanti la promozione della statua.

Potrebbe anche esserci la possibilità di presentare l’evento in streaming, anche se perderebbe di fascino, vista l’imponenza e la spettacolarità della costruzione. Si dovrà attendere qualche mese per avere notizie ufficiali in merito. L’attesa in Cina per questa novità è davvero tanta, e dimostra un’attenzione particolare nelle nuove frontiere del turismo.


Giuseppe Lenoci

author-publish-post-icon
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link