fbpx
Hisense A7500F recensione

Recensione Hisense A7500F: la smart TV per tutti
O quasi. Scopriamo pregi e difetti del televisore di Hisense, disponibile in esclusiva su Unieuro


Hisense A7500F recensione

Agli italiani piacciono i grandi televisori. Possiamo fingere che non sia così, possiamo dire che tanto non c’è niente in TV che meriti un grosso polliciaggio, possiamo sostenere che gli spazi si sono ridotti e spiegare che non c’è posto in casa per un grosso televisore. Ma poi ci ricaschiamo sempre. Alla fine cerchiamo di comprare un prodotto di grandi dimensioni perché, anche se i programmi sono in HD, anche se la usiamo poche ore, anche se lo spazio è angusto, vogliamo goderci a pieno i momenti passati davanti alla TV.

Il problema normalmente è il prezzo. Più pollici significa più euro e non tutti possono e vogliono spendere cifre altissime.
Inizia così la caccia al compromesso, a quel prodotto che possa rientrare nel nostro budget ma che, al tempo stesso, possa troneggiare fiero nel nostro salotto.
Hisense A7500F risponde proprio a questa esigenza. È una Smart TV di grosse dimensioni – la nostra è da 65″ ma esiste anche nei tagli da 43, 50 e 55 pollici -, venduta in esclusiva su Unieuro ad un prezzo che va dai 499 euro della variante più piccola ai 999 euro di quella più impegnativa. Tutto questo offrendo una buona qualità dell’immagine, l’integrazione con Alexa e tutta la connettività di cui avete bisogno.

Andiamo però con ordine e cerchiamo di capire com’è Hisense A7500F, come si comporta nell’utilizzo quotidiano e a chi è adatto.

Installazione semplice e design solido

Hisense A7500F recensione designNegli ultimi anni abbiamo subito il fascino degli OLED: sono sottili, sono bellissimi, sono probabilmente la miglior tecnologia per un TV. Almeno per quanto mi riguarda. Ma sono anche più delicati. Hisense A7500F, con il suo pannello LED, è invece l’opposto. Una volta estratto dalla scatola e avvitato alla base – operazione che richiede una manciata di minuti -, avrete tra le mani un prodotto piuttosto solido e resistente.

Non aspettatevi però materiali premium. Il televisore è realizzato prevalentemente in plastica, senza però lasciar spazio a fastidiosi scricchiolii o ad un look particolarmente cheap. Nel complesso il colpo d’occhio è più che soddisfacente, merito anche dei bordi sottilissimi che troviamo sui lati corti e su quello lungo superiore. Il bordo inferiore invece è leggermente più spesso, ospita il logo della multinazionale cinese e il LED che vi segnala lo stato del televisore.

Sul retro troviamo a destra il cavo per l’alimentazione e a sinistra invece gli ingressi. A disposizione 2 HDMI 2.0, 1 HDMI-ARC 2.0, 2 USB 2.0, 1 uscita ottica digitale, 1 ingresso audio, 1 Composite e 1 Ethernet LAN. Non mancano poi il Wi-Fi dual-band, la connettività Bluetooth e l’Anyview Cast.

Arriviamo infine alla base, elegante e dal design simmetrico ma non adatta all’appaiamento con una soundbar. Non potete infatti inserire quest’ultima sotto il televisore, proprio per la presenza invasiva dello stand. Non è un vero e proprio difetto, sia chiaro. È solo un fattore da considerare qualora vogliate associare al televisore un impianto dedicata al sonoro.

Hisense A7500F recensione: video e audio

Hisense A7500F recensione videoHisense A7500F si presenta, nel nostro caso, con un pannello 4K Ultra HD da 65 pollici e 50 Hz con illuminazione Direct LED. Questo significa che i LED sono sparsi per tutto lo schermo per garantire una maggior uniformità ma, in compenso, perdiamo qualcosa in termini di contrasto e nitidezza, soprattutto se non siete perfettamente di fronte al televisore.
Non preoccupatevi però. Se non siete super esigente ed estremamente esperti, difficilmente queste piccole mancanze rovineranno la vostra esperienza di visione.

E i colori? Abbiamo la tecnologia Wide Color Gamut che restituisce colori piuttosto vividi e realistici, soprattutto se optate per la giusta Modalità. A disposizione avete Standard, Cinema Notturno, Cinema Giorno, Dinamico, Sport e Automatico. Personalmente ho prediletto le due varianti Cinema perché permettono di esaltare le diverse sfumature e offrono una fedeltà cromatica davvero notevole.
Di default invece avrete colori più carichi e più lontani dalla realtà. Chiariamoci: non è necessariamente un male. Dipende molto dal vostro gusto personale.

Non dimentichiamo poi il supporto a Dolby Vision e all’HDR he migliorano l’immagine e la rendono più realistica. Non aspettatevi però dei miracoli: parliamo sempre di una smart TV relativamente economica.

Prima di passare all’audio parliamo di upscaling, ossia di come le immagini in SD, HD e Full HD vengano convertite in frame 4K. I televisori Ultra HD infatti utilizzano tecnologie diverse per adattare l’immagine ed evitare che il contenuto risulti sgranato e poco fruibile, il che significherebbe guardare solo filmati 4K senza potersi godere la TV tradizionale o tutte quelle fonti che non raggiungono la risoluzione del televisore. Come si comporta Hisense A7500F? Molto meglio del previsto. L’elaborazione dell’immagine è più che discreta e vi permette di godervi ogni genere di sorgente senza preoccuparvi troppo. Insomma, dalla RAI ai Blu-ray non c’è nulla che non potrete guardare.

Hisense A7500F recensione audioQualche parola infine la vogliamo spendere sull’audio. La smart TV di Hisense usa due speaker da 10W con DTS Virtual-X e Dolby Audio. Questa combinazione offre un volume piuttosto elevato con la possibilità di attivare il Bass Boost per migliorare i bassi. In più potete scegliere la modalità più adatta tra Standard, Teatro, Musica, Dialogo, Notte fonda, Sport e Automatico, ma anche di attivare il surround o la tecnologia TruVolume per ridurre i drastici cambiamenti di volume. Non manca infine l’equalizzatore, utile se volete bilanciare tutto in autonomia.

Quanto è smart?

Hisense A7500F è una smart TV e, come tale, è dotata di un suo sistema operativo. In questo caso abbiamo VIDAA nella versione 4.0 e sì, ci è piaciuto. Per certi versi somiglia ad Android TV ma, contrariamente a quanto visto con il sistema operativo di Google, qui abbiamo un SO scattante, pronto a reagire ad ogni vostro comando. Tutto poi è a portata di mano: ci sono i contenuti consigliati, le app che avete installato, la possibilità di raggiungere lo store per scaricarne altre e quella di aprire impostazioni e sorgenti in pochi attimi. 

A disposizione poi abbiamo tutti i servizi più utilizzati: Netflix, YouTube, Amazon Prime Video, DAZN, RaiPlay, Rakuten TV, Chili e tanti altri ancora. 

Hisense A7500F recensione app
L’app RemoteNow

Per muovervi in questo mare di software avete tre possibilità: il telecomando – con scorciatoie dedicate ai servizi più famosi -, l’app RemoteNow e Alexa.

È qui che l’A7500F di Hisense diventa ancora più intelligente. Su AppStore e Google Play Store trovate la già citata applicazione con cui potete gestire interamente il vostro televisore: canali, fonti, volume e app sono tutte a portata di mano. Trovate persino una lista di contenuti consigliati che potete inviare al televisore o guardare direttamente sullo smartphone.

Non manca infine la possibilità di usare i comandi vocali di Alexa con cui potete accendere/spegnere la TV, aprire le app o controllare il volume. Una bella comodità se avete già un Amazon Echo a casa. 

Hisense A7500F recensione: la smart TV per tutti

O quasi. 

Se siete fanatici della qualità dell’immagine, se volete tutti i settaggi possibile e il controllo di ogni singolo aspetto, è chiaro che questo TV non fa per voi.
È però adatto a tutti gli altri. A chi cerca un televisore dalle dimensioni importanti, che permetta di vedere qualsiasi cosa senza troppe difficoltà, godendo per altro di un buon volume senza dover ricorrere ad apparecchi esterni. Il suo essere intelligente, la compatibilità con Amazon Alexa e la comodità dell’app – perfetta per quelli che non trovano mai il telecomando – lo rendono un prodotto interessante, sicuramente da considerare se state pensando di cambiare la vostra TV. 

999 euro sono troppi? Vi ricordiamo che non c’è solo il 65″. Volendo potete portarvi a casa il 50″ a 629 euro o il 55″ a 749 euro,

Hisense A7500F

Pro Pros Icon
  • Buona fedeltà dei colori
  • Volume elevato
  • Sistema operativo intuitivo
  • App e Alexa a disposizione
  • Ottimo prezzo
Contro Cons Icon
  • Qualche artefatto dovuto al Direct LED
  • Niente spazio per la soundbar

Erika Gherardi

author-publish-post-icon
Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link