!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js');
hisense-switch-off televisori digitale terrestre

Hisense: tutto quello che ti serve in vista dello switch-off


Siete pronti allo switch-off? Come? Non sapete di cosa si tratta? È tempo di scoprirlo allora! A partire da gennaio 2020 infatti prenderà il via un iter che porterà nel giugno 2022 al totale spegnimento delle trasmissioni in DVB-T, l’attuale segnale standard digitale terrestre. Questo significa che tutti i televisori che non saranno pronti al cambiamento non potranno più sintonizzarsi sui vari canali. Bisogna correre ai ripari!

Switch-Off, le proposte di Hisense

La soluzione più ovvia è chiaramente cambiare il proprio dispositivo. Una proposta interessante può essere sicuramente trovata nell’ampia gamma di Hisense, interamente compatibile con il segnale di prossima generazione. Questa fase di cambiamento può essere un’occasione per migliorare il proprio televisore sensibilmente, ma non è necessario orientarsi su un OLED come l’O8B o un ULED come l’U7B. Le proposte dell’azienda sono tante e pronte a venire incontro a ogni budget.

Dopotutto il rapporto qualità/prezzo è una delle caratteristiche su cui Hisense punta di più. Scegliendo quindi anche prodotti di fascia media come un B55, un B73 o un B71 nelle varie dimensioni a disposizioni, potrete essere al sicuro dallo switch-off e avere un prodotto che saprà soddisfarvi.

Ma quali dispositivi vanno sostituiti? La risposta è complessa e varia casa per caso. Se lo avete acquistato dopo il 1 gennaio 2017 tuttavia potete stare tranquilli: questi modelli sono già aggiornati e pronti alla nuova generazione. Viceversa, per i televisori acquistati prima di quella data potrebbero esserci problemi. Il consiglio è quindi di controllare bene sul libretto di istruzioni per accertarvi di ‘sopravvivere’ allo switch-off.

Ma perché farlo proprio adesso? Beh, perché c’è a disposizione un contributo piuttosto importante. Si tratta di un incentivo governativo di 50€ per nucleo familiare per supportare il cambio del proprio televisore (o l’acquisto di un decoder). Scoprire se rientrate nella categoria degli aventi diritto e nel caso, approfittatene!

Per maggior informazioni su Hisense, vi invitiamo a visitare il sito ufficiale.

[amazon_link asins=’B07RC6B2J8,B07R6RPF9D,B07RCJYGPR’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’29914c5e-7399-4966-b3bc-50909b56b250′]


Team di redazione

L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link