fbpx
NewsTech

Huawei immagina il futuro all’Enterprise Day 2021

Huawei Italia ha riflettuto su come cogliere le opportunità della trasformazione digitale e green

Ieri siamo stati a Villa Erba, sul lago di Como, per assistere all’Enterprise Day 2021 di Huawei. Un incontro che ha visto oltre 500 ospiti, partner e clienti, in cui l’azienda ha discusso le sfide e la possibilità della trasformazione digitale che abbiamo di fronte. Dalle nuove misure per rendere più green ed efficienti i data center fino alle strategie aziendali per i prossimi anni, il tema “Unlock the Future” è davvero appropriato: Huawei ha aperto la porta verso il 2030, e forse anche oltre.

Huawei Enterprise Day 2021, uno sguardo al futuro

Arrivati a Villa Erba, abbiamo avuto la possibilità di visitare la area Demo dell’evento insieme al CTO di Huawei Italia Luca Vit, che ci ha mostrato tutte le novità tecnologiche pensate dagli ingegneri Huawei e dai partner. Dagli Access Point già pensati per l’IoT ai data center con sistemi di raffreddamento innovativo, che permettono di risparmiare energia limitando l’area da tenere alla giusta temperatura. E poi soluzioni per le videoconferenze come Huawei IdeaHub, una rivisitazione della lavagna smart pensata per la didattica a distanza e le riunioni strategiche d’azienda (con videocamera nel modello Pro).

Insomma, dal punto di vista tecnologico si può vedere come Huawei sia nelle prime tre aziende per investimenti in ricerca e sviluppo. Oltre a essere fra le principali aziende per brevetti depositati. Con la possibilità di allargare questo pacchetto tecnico nei prossimi anni, puntando non solo sulla connettività e lo storage. Infatti ci sono diverse sistemi di alimentazione al litio davvero interessanti. Fra le soluzioni già adottate da molte aziende per fornire servizi e soluzioni con tecnologia Huawei e i progetti futuri, la strada per il 2030 è ricca di innovazione.

Digitale e green, il futuro di Huawei in Italia

Dopo la visita all’area demo, abbiamo potuto assistere ai discorsi strategici dell’azienda. Dapprima, ha parlato Wilson Wang, il CEO di Huawei Italia. Wang ha voluto illustrare le strategie globali di Huawei. L’ottimizzazione del portafoglio di prodotti, la lotta decisa alle emissioni di carbonio e anche le strategie di resilienza. Che soprattutto in questi mesi di carenze di silicio e lockdown hanno permesso all’azienda di essere pronta a fornire soluzioni e servizi.

Ma Huawei ormai ha pianta stabile in Italia da diciassette anni e ha intenzione di investire nel futuro del paese. A partire dallo sviluppo delle competenze digitali nei vari livelli di scuola e nelle università. Ma anche lavorando per consolidare il tessuto industriale del nostro Paese, anche facendo collaborare scuole e imprese. Inoltre, crede molto nel supporto tecnologico per le startup innovative, che possono essere un valore aggiunto per l’Italia.

Wang ha anche sottolineato il lavoro di Huawei a difesa dell’ambiente, per esempio con l’utilizzo delle tecnologie Huawei in collaborazione con il WWF per alcune oasi nel nostro territorio.

huawei entreprise day 2021

Huawei Enterprise Day 2021: le opportunità della trasformazione digitale

Durante gli altri interventi, il CTO Luca Vit e il Sales Director Domenico Miceli hanno illustrato come la trasformazione digitale in atto nel nostro Paese offra possibilità tecnologiche e strategiche importanti. Con trent’anni di esperienza nel settore ICT, cento operatori partner in tutto il mondo la divisione Enterprise di Huawei può fornire supporto in diversi ambiti. Cloud, Big Data, IoT e Intelligenza Artificiale e prodotti per data center, all-flash storage e WiFi.

Ma oltre alla grande spinta al digitale, innegabile dopo un anno di videoconferenze e lavoro in cloud, c’è anche quella ambientale. La digitalizzazione ha la potenzialità di ridurre fino al 60% le emissioni di carbonio e Huawei sta lavorando moltissimo per offrire risorse in quest’ambito.

Interessante in questo ambito anche la tavola rotonda sul tema del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Al quale hanno partecipato Gabriele Capomasi, PwC, Massimo Scatà, Responsabile Affari Generali, Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale, Luigi Cupo, Director of Framework Agreements, Sales Strategy, Fastweb, Tommaso Bonaccorsi, Marketing Responsible Offer Go To Market Management, Telecom Italia, Francesco Donadio
Business Development Director di Retelit, Stefano Andreotti, Senior Director di Huawei Enterprise Italia. In maniera diversa, tutti hanno espresso quanto questo piano sia necessario per recuperare il gap tecnologico del nostro paese. Ma serve arrivarci preparati. E trovare i partner giusti.

Nell’ambito del Partner Summit 2021, che ha occupato la parte finale del pomeriggio, Huawei ha presentato un rinnovato programma di canale per trovare soluzioni più semplici per presentarsi sul mercato. Ma anche ulteriori investimenti di ICT Academy e gli Open Lab, per toccare con mano le innovazioni Huawei.

L’evento ha avuto ampio respiro ma ha dato un’idea delle possibilità che Huawei e i partner possono sfruttare. E le prospettive per un futuro sempre più connesso e green.

Trovate maggiori informazioni a questo indirizzo.

OffertaBestseller No. 1
Huawei P smart 2021 - Smartphone 128GB, 4GB RAM, Dual Sim,...
  • Quadrupla fotocamera con Intelligenza Artificiale da 48 MP
  • Design raffinato racchiuso da un rivestimento ultra pregiato: l'eleganza di HUAWEI P smart 2021, con il suo design dagli...
  • Grazie alla tecnologia HUAWEI SuperCharge da 22,5 W, HUAWEI P smart 2021 è in grado di offrire fino a 2 ore di...

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button