fbpx

Quante volte ti sei trovato a scattare la foto perfetta per le tue vacanze, ma la memoria del tuo dispositivo era già piena? Per ovviare a questa situazione, Panda Security ti indica i migliori passaggi per liberare la memoria dal tuo dispositivo.

Samsung

Oltre alla bruttissima necessità di cancellare qualche bel ricordo in galleria, la memoria satura incide anche sulla velocità del vostro smartphone. Memorie più libere sono sinonimo anche di maggiore fluidità del telefono. Nonostante oggi le memorie dei nostri attuali smartphone raggiungono capacità di archiviazione molto elevati, i dispositivi tendono a riempirsi velocemente se non ce ne prendiamo cura. Innanzitutto un semplice dispositivo android viene riempito da foto e video, ma anche dalla cache che le applicazioni salvano.

La prima cosa da fare è quella di impostare un backup periodico dei file del dispositivo. Una volta completato,  possiamo chiedere al nostro dispositivo di rimuovere i file vecchi dalla nostra memoria. Andiamo su impostazioni-memoria e tocca la prima voce che viene in elenco, denominata “gestione memoria “. Nella nuova schermata che seguirà la precedente clicca su off e Ok nel messaggio pop-up. Adesso premi su rimuovi foto-video e scegli l’intervallo temporale per l’eliminazione dei file.

La pulizia manuale della memoria secondo Panda Security 

Per effettuare una pulizia manuale, invece, dobbiamo agire in tre modi diversi:

1- fare un libera spazio in impostazioni. Questa operazione, simile alla precedente, permette di eliminare i file più vecchi.

2-rimuovere  i file inuti. Vai in memoria e tocca una delle categorie, ad esempio foto o video. Sfoglia le sottocartelle e rimuovi gli elementi inutili.

3- rimuovere le applicazioni che non usi. Tenendo costantemente poluta la memoria da applicazioni che non usi più permettendo liberare memoria sul tuo dispositivo e garantire una migliore reattività. Ricordati che cancellando alcune app, potrai anche rimuovere applicazioni adware e PUP (ovvero non desiderate).

Inoltre, l’ultimo passaggio utile è quello di rimuovere la cache delle applicazioni. La cache è quello spazio dove le app salvano alcuni dati per poi velocizzare gli utilizzi successivi da parte dell’utente. Nonostante sia una funzionalità molto utile, se non impariamo a gestirla, può diventare anche un bastone tra le ruote per la memoria del nostro smartphone. L’idea è quella di svuotare regolarmente la cache ,almeno una volta al mese. Basta recarsi su impostazioni, applicazioni e premere sulle app che desideriamo “ridimensionare”. Noi consigliamo di pulire la cache di Chrome, Drive, WhatsApp, Facebook e altre applicazioni molto attive su, vostro smartphone.

Oltre a questi semplici passaggi, possiamo anche salvare i file del nostro dispositivo su MicroSD oppure su cloud. Inoltre ti ricordiamo che la velocità del tuo dispositivo dipende anche dalla presenza di qualche file danno, per questo ti consigliamo di scaricare applicazioni verificate e da siti protetti.

Un consiglio che vogliamo aggiungere è quello di procedere, almeno una volta all’anno ad un ripristino totale del dispositivo. Per effettuare questa operazione ti consigliamo di fare un backup completo di tutti i dati prima di procedere.


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Amore Amore
0
Amore
Paura Paura
0
Paura
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF
Michele Caliani

author-publish-post-icon
Innamorato del mondo e affascinato dalle cose impossibili. Convivo con il mio smartphone e la rete. Nella mia vita suono il pianoforte e nel tempo libero grattugio il violoncello.