fbpx
News

Iliad accusata di pubblicità ingannevole da Tim e Vodafone. Rimuoverà le affissioni

Brutte notizie in arrivo per Iliad, il nuovo operatore francese che è stato capace di spaccare totalmente il mercato della telefonica mobile in Italia. Secondo una sentenza emessa dal Giurì dell'Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, la pubblicità di Iliad è ingannevole e per questo motivo dovrà rimuovere le affissioni e interrompere gli spot in radio e TV. Ecco cosa è successo nel dettaglio.

Vodafone e TIM denunciano Iliad per pubblicità ingannevole

Secondo il Giurì, la rivoluzionaria offerta Iliad non sarebbe poi così trasparente. Ecco per l'appunto come si è espresso Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria in questa nota:

"Il Giurì, esaminati gli atti e sentite le parti, dichiara in riferimento alla comunicazione di lliad contestata da Telecom e da Vodafone che essa è in contrasto con l'art. 2 CA nella parte in cui promette una copertura in 4G plus e sia in ulteriore contrasto con la stessa norma nella parte in cui omette di indicare chiaramente i costi di attivazione ed i limiti in caso di uso delle reti europee ed in questi limiti ne ordina la cessazione.

Le decisione del Giurì sarebbe scaturita proprio dallo slogan Iliad diffuso durante la campagna promozionale di lancio che recitava: “Scegli la verità, scegli Iliad” – “#RivoluzioneIliad” – “30 giga in 4G+, minuti e SMS illimitati, a 5 euro e 99 al mese. Per sempre. E per davvero”.

In parole povere, Iliad ha promesso una copertura 4G+ su tutto il territorio nazionale: tale copertura però non sarebbe così estesa tanto da rappresentare un vero e proprio punto di forza della campagna pubblicitaria. Per questo motivo risulta ingannevole.

Gli obblighi di Iliad in seguito alla decisione del Giurì

In seguito alla decisione del Giurì, Iliad ha 7 giorni lavorativi per interrompere la diffusione dello spot e delle affissioni oppure sostituirle a partire da ieri. Nonostante tutto, Iliad non ha avrà grandi conseguenze in quanto la campagna pubblicitaria è praticamente giunta al termine.

Ovviamente la risposta dell'operatore mobile francese. Benedetto Levi, CEO di Iliad Italia S.p.A, ha voluto commentare la situazione con un comunicato stampa:

Rispetto a quanto emerso in seguito al procedimento avviato da alcuni competitor relativo alla nostra campagna pubblicitaria, desideriamo innanzitutto sottolineare che i messaggi sostanziali che la caratterizzano sono stati verificati e accolti come trasparenti e corretti. Sarà ovviamente nostra premura rendere alcuni degli aspetti legati alle modalità di comunicazione dell’offerta, ulteriormente chiari, oltre quanto già indicato nei nostri canali.

Nonostante le incredibili azioni che i competitor continuano a mettere in atto da quando siamo entrati sul mercato, ci sembra opportuno cogliere queste occasioni come possibilità per chiarire ancora ai nostri utenti che agiamo in trasparenza e in un’ottica di totale soddisfazione degli stessi”.

Team di redazione

L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button