fbpx

La prima iniziativa scuola-lavoro per sensibilizzare i giovani sul mondo dell’acciaio


Quattro grandi aziende dell’acciaio si sono unite per promuovere l’importanza delle discipline STEEM, ovvero scienze, tecnologia, ingegneria, economia e matematica alle nuove generazioni. Lo scopo dell’iniziativa è colmare la lacuna di  competenze e il gap di genere nel settore, mostrando ai giovani il vero volto dell’acciaio e le sue opportunità lavorative.

‘A Steem for Steel’: l’iniziativa che unisce i giovani e l’acciaio

La rivoluzione digitale e la velocità con cui le nuove tecnologie vengono adottate dalle aziende, hanno creato disallineamento fra le competenze richieste dal mercato del lavoro e le competenze possedute da chi cerca un’occupazione. Questo scenario si riflette anche nel settore siderurgico, una delle industrie più importanti per l’economia italiana, che vive una continua innovazione e investe ingenti risorse in ricerca.  

Proprio per questo è nata ‘A Steem for Steel‘: un’iniziativa education originale e basata sulla tecnologia e la sostenibilità. La prospettiva dell’iniziativa è far conoscere ai giovani, e in particolare agli studenti delle scuole di secondo grado, le opportunità lavorative e gli aspetti sostenibili che il mondo dell’acciaio offre. Inoltre questo progetto sensibilizza gli studenti riguardo l’importanza degli studi STEEM (Science, Technology, Engineering, Economics, Maths). 

Il progetto, partito a gennaio per concludersi a giugno 2020, si propone, inoltre, di incentivare le studentesse a considerare le opportunità offerte da un ambito ancora a prevalenza maschile. Superando, così, gli stereotipi che allontanano le ragazze dai percorsi tecnico-scientifici. Mettendo inoltre in campo misure concrete per colmare non solo lo il divario di competenze, ma anche il divario di genere, particolarmente forte in Italia.

I partner della collaborazione con gli studenti

L’iniziativa è nata da un’idea di Raffaella Poggio, Direttore del progetto promosso da Fondazione Marcegaglia, con il patrocinio di Federacciai, l’associazione di categoria che fa capo a Confindustria. Inoltre è stato sostenuto da 4 importanti realtà siderurgiche italiane: ABSDanieli Automation, Acciaierie Venete, Gruppo Marcegaglia e Sideralba. Queste aziende hanno riconosciuto a questa iniziativa il valore e il ruolo di attirare le nuove generazioni alla siderurgia.

partner a steem for steel

‘A Steem for Steel’ gode, inoltre, del patrocinio di:

  •  AICA: Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico,
  • StemintheCity: l’iniziativa promossa dal Comune di Milano per diffondere la cultura delle STEM
  • AIM: Associazione Italiana di Metallurgia
  • Fondazione Promozione Acciaio.

Un progetto peer-to-peer per formare talenti d’acciaio 

L’obiettivo principale è di introdurre i giovani a un futuro professionale nuovo, ricco di innovazione, sostenibilità e condivisione. Infatti ‘A Steem for Steel’ ha visto l’avvio della prima fase a gennaio 2020 con i Workshop, incontri di didattica innovativa nelle scuole, dedicati a spiegare il progetto. In totale sono stati coinvolti oltre 1.000 studenti di 8 istituti superiori di secondo grado in 5 città italiane: Mantova, Napoli, Udine, Verona e Brescia.

Fondamentale, in questa fase, il ruolo delle aziende partner che hanno illustrato ai giovani l’organizzazione del lavoro e i processi produttivi di un’azienda siderurgica. Inoltre hanno spiegato le importanti trasformazioni in ottica Industry 4.0 e sostenibilità ambientale, sociale ed economica. I workshop hanno previsto anche una sessione sull’importanza delle lauree STEEM per il futuro professionale degli studenti.

Innovation Camp: il contest sulla comunicazione social

Una selezione di questi ragazzi ha accettato la sfida per partecipare agli Innovation Camp, 4 contest di una giornata, nelle sedi delle aziende promotrici. Gli studenti, divisi in gruppi di 5, dovranno lavorare dandosi ruoli e obiettivi come se fossero una media agency per elaborare una campagna di comunicazione social incentrata sui temi dell’economia circolare, partendo da una problematica aziendale o sociale concreta.

Infine una giuria qualificata, composta dal top management dell’azienda ospitante e da esperti, valuterà le soluzioni elaborate. Saranno poi decretati i vincitori sulla base dei seguenti criteri:

  • Innovazione e originalità della proposta di campagna
  • Aderenza al tema e sostenibilità
  • Qualità della presentazione
  • Spirito di gruppo.

A inaugurare il primo Innovation Camp è stata Sideralba il 17 febbraio scorso. Nella propria sede di Acerra (NA), ha premiato un team della scuola “Europa” di Pomigliano d’Arco. La seconda tappa si è svolta il 21 Febbraio a Buttrio (UD) nella sede del Gruppo Danieli, dove ha vinto la sfida il team di terza dell’Istituto ISIS Malignani di Udine. Le altre due tappe si svolgeranno il 2 Marzo a Gazoldo degli Ippoliti (MN) presso Marcegaglia e il 6 Marzo a Padova in Acciaierie Venete.

innovation camp iniziativa giovani acciaio

Il team vincitore di ogni Innovation Camp accederà alla competizione nazionale, la Steel League. I ragazzi, affiancati da esperti influencer e dalle aziende, si sfideranno su Instagram per comunicare ai loro coetanei i temi della sostenibilità e dell’innovazione. Il vincitore della Steel League verrà designato a maggio e celebrato nell’evento conclusivo. A tutti i partecipanti saranno assegnati crediti accademici (CPTO) e premi tecnologici.

I giovani, il loro futuro e la conoscenza del mondo dell’acciaio

Inoltre i workshop introduttivi sono iniziati con un’indagine per approfondire le aspettative dei giovani riguardo i loro studi futuri e la loro conoscenza del settore siderurgico.

L’indagine è stata svolta agli studenti degli ultimi 3 anni di diverse tipologie di istituti: I.T.I.S., I.S.I.S., Liceo delle scienze umane e artistico, liceo classico, linguistico e scientifico. Secondo i risultati, il mondo dell’acciaio è visto come faticoso dal 28% degli studenti, ma anche sporco (12%) e pericoloso (14%). Quasi un quarto dei rispondenti (22%) lo considera innovativo, il 16% redditizio e l’8% stimolante.

Alla domanda su come viene prodotto l’acciaio, le risposte si sono divise equamente fra chi sostiene che provenga da materiale minerario e chi da materiale riciclato. Le risposte sono entrambe valide. Tuttavia solo il 33% degli intervistati ha dimostrato di conoscere il ruolo virtuoso dell’Italia in un contesto produttivo ecosostenibile nella UE. Nel mondo, circa il 20% della produzione d’acciaio è ottenuta attraverso il riciclo di rottami. Nell’Unione Europea tale percentuale sale a circa il 40%, fino ad arrivare al 75% per l’Italia. Inoltre, più del 65% dei rifiuti prodotti dalla siderurgia italiana viene destinato a operazioni di recupero.

Il 67% degli studenti non ha ancora deciso il proprio percorso futuro

Dall’indagine si evince inoltre che la totalità dei ragazzi non è consapevole dell’importanza e delle opportunità offerte dalle lauree STEEM per accedere al mercato del lavoro. Sebbene circa il 67% degli studenti abbia dichiarato di non avere ancora deciso il proprio percorso futuro o di essere ancora incerto sulla scelta, per il 28% di loro lo stipendio e le possibilità di carriera – 31% – sono fattori determinanti per l’orientamento dei loro studi. Segue il 16% dei rispondenti che dichiara come criterio di scelta del lavoro l’innovazione. In seguito ci sono fattori quali la creatività (14%), la sicurezza (9%) e la vicinanza al luogo del lavoro (2%).

risposte indagine giovani acciaio
Le risposte di Napoli e Mantova.

Alla domanda ‘In quale settore vorresti lavorare’, il 28% dei giovani vorrebbe trovare un impiego nel mondo della tecnologia. Il 24% nel settore della consulenza, a seguire lo sport e lo spettacolo con il 16%, l’industria con il 13%, fashion/tessile 8% e solo il 2% prova interesse verso il settore bancario/assicurativo e dell’energia.

I partner tecnici di ‘A Steem for Steel’

Il supporto tecnologico di questa iniziativa che vuole sensibilizzare i giovani sull’importanza del mondo dell’acciaio, è fornito da Lenovo, il più grande produttore di PC al mondo. L’azienda mette a disposizione delle squadre che partecipano agli Innovation Camp 15 notebook Lenovo. I modelli scelti sono dotati di batterie che garantiscono autonomia per l’intero giorno di scuola. A conclusione del progetto, i computer rimarranno in dotazione ai team vincitori.

Altri partner dell’iniziativa sono Junior Achievement Italia, che cura la dinamica di coinvolgimento e partecipazione delle scuole, lo studio legale LCA LEX e Riconversider: ente di formazione e consulenza di Federacciai. Media partner è Siderweb, il portale della community dell’acciaio.


Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
2
Rabbia
Confusione Confusione
4
Confusione
Felicità Felicità
2
Felicità
Amore Amore
6
Amore
Paura Paura
4
Paura
Tristezza Tristezza
4
Tristezza
Wow Wow
8
Wow
WTF WTF
3
WTF
Sara Grigolin

author-publish-post-icon
Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link