fbpx
NewsTech

La rivoluzione dell’Intelligenza Artificiale sarà più importante dell’invenzione del fuoco?

Secondo il CEO di Google sì

In un’intervista podcast alla BBC, il CEO di Google Sundar Pichai ha affermato che la rivoluzione dell’intelligenza artificiale è destinata a essere più “profonda” dell’invenzione dell’elettricità, di Internet e persino del fuoco.

Secondo il CEO di Google la rivoluzione dell’intelligenza artificiale sarà più importante dell’invenzione del fuoco

intelligenza artificiale

“I progressi nell’intelligenza artificiale sono ancora nelle fasi iniziali, ma l’ho considerata come la tecnologia più profonda che l’umanità svilupperà e su cui lavorerà, e dobbiamo assicurarci di farlo in un modo da poterla sfruttare a beneficio della società”, ha detto Pichai. “Ma mi aspetto che svolga un ruolo fondamentale praticamente in ogni aspetto della nostra vita. Sapete, che si tratti di assistenza sanitaria, istruzione, modo in cui produciamo le cose e consumiamo le informazioni. E quindi la vedo come una tecnologia abilitante molto profonda. Sai, se pensi al fuoco, all’elettricità o a Internet, è così, ma penso che sia ancora più profondo”, ha continuato Pichai.

La parte strana è che Pichai non definisce mai rigorosamente l’intelligenza artificiale, un termine che viene spesso abusato poiché non ne esiste una vera e propria definizione. Ma è ovvio che ha ragione su una cosa: qualunque cosa accada con l’IA, deve essere a beneficio della società.

Mentre l’intervista ruotava attorno alle implicazioni per la sicurezza nazionale dell’intelligenza artificiale, Pichai è rimasto ottimista sul fatto che la società avrebbe usato la tecnologia solo per fare del bene. Sorprendentemente, non è la prima volta che Pichai confronta la prossima rivoluzione dell’IA con le invenzioni più importanti nella storia dell’umanità. Pichai ha fatto commenti simili nel febbraio del 2018.

E anche se non abbiamo carri armati robot completamente autonomi che inseguono le strade della città e uccidono i dissidenti, non siamo molto lontani da tutto questo dal punto di vista tecnologico. Quindi, aspettiamo di sapere se Pinchai ha ragione o meno, incrociamo le dita sulla prima opzione: che abbia ragione. E che quindi si usi l’intelligenza artificiale solo per scopi benefici.

Source
GizModo

Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button