fbpx
NewsRecensioni TechTech

Recensione di Cambridge Audio Melomania 1+

La nuova versione degli auricolari true wireless offre una qualità sonora sopraffina

Cambridge Audio ha lanciato sul mercato i nuovi auricolari true wireless Melomania 1+ e per questa recensione ci siamo messi tutta la rinomata qualità sonora del produttore inglese nelle orecchie. Le 1+ sono un paio di cuffie che riproducono le vostre canzoni preferite con grande qualità e con un universo di dettagli, soprattutto considerando la loro leggerezza e il prezzo interessante. Ma la mancanza di ANC e qualche altro dettaglio potrebbe farvi cambiare: cerchiamo quindi di capire in questa recensione se le Melomania 1+ sono gli auricolari perfetti per voi.

Recensione di Melomania 1+, i nuovi auricolari di Cambridge Audio

Cambridge Audio ha acquisito negli anni il rispetto di molti audiofili grazie ai sistemi hi-fi e agli amplificatori costruiti in Inghilterra ma negli ultimi anni ha voluto proporre una propria linea di auricolari wireless. Le Melomania 1, il primo modello del genere prodotto, ha avuto un grande successo fra gli esperti. Il motivo sta tutto nella qualità costruttiva. I driver da 5,8 mm potenziati con il grafene suonano in maniera splendida nonostante le cuffie siano piccole e leggere. Per questo le Melomania 1+ mantengono il design e molte caratteristiche del predecessore, pur innovando con un’app dedicata, nuove funzioni smart e controlli più fluidi.

recensione camrbidge audio-min

Design di cuffie e custodia

Nella confezione trovate le vostre nuove Melomania 1+ con la custodia che fa anche da caricatore per le cuffie. Ma Cambridge Audio ha voluto anche inserire tantissimi diversi eartips: trovate le varie misure sia dei “gommini” in silicone che in memory foam. Noi abbiamo avuto la fortuna di trovare comodi quelli già montati ma ci siamo comunque presi la briga di provare gli altri. E consigliamo di farlo anche a voi, questi auricolari danno il meglio della loro qualità sonora quando aderiscono bene alle pareti del vostro canale auditivo. La differenza in termini di qualità (e anche di isolamento) si fa sentire.

Le cuffie sono piuttosto piccole e discrete, pur dimostrando una grande solidità costruttiva. Soprattutto sono leggerissime e davvero comode. Il posizionamento è sicuro nell’orecchio.

melomania 1+ recensione cambridge audio prezzo caratteristiche-min

La custodia ha (finalmente) l’ingresso USB-C per la ricarica, che è molto veloce. Ma ciò che ci ha sorpreso in positivo è la durata della batteria. A seconda che usiate la modalità di riproduzione ad alta qualità (che consigliamo sempre quando ascoltate musica) o quella a basso consumo, l’autonomia varia dalle 7 alle 9 ore. Con la custodia di ricarica, arrivate da 35 a 45 ore. Se è vero che ci sono rivali che fanno anche meglio, non vi accorgerete della differenza. La maggior parte delle persone potrà usarle anche più di una settimana senza dover collegarle alla presa. Unica nota negativa: in confezione trovate solo il cavo ma non il trasformatore (anche se molti userebbero quello dello smartphone in ogni caso).

Recensione Melomania 1+: tutta la qualità di Cambridge Audio

Abbiamo provato da subito ad ascoltare qualche canzone con le Melomania 1+ per questa recensione, dopo aver rapidamente effettuato l’accoppiamento delle cuffie al nostro smartphone. Sentendoci patriottici, abbiamo iniziato con “Scooby Doo” dei Pinguini Tattici Nucleari, che ha un bel mix di bassi e medio-alti e ha un ritmo che potrebbero provocare tremolii in cuffie di minor qualità. Invece la riproduzione risulta davvero ricca di dettagli: le parole della canzone si stagliano bene sullo sfondo sonoro.

Riproducendo una traccia più ricca di bassi come “I” di Kendrick Lamar abbiamo notato che le note più profonde non erano potenti quanto i ricchi alti ritmati della traccia. Ma utilizzando l’app Melomania abbiamo potuto constatare come fosse solo una questione software: utilizzando l’equalizzatore grafico per alzare i bassi abbiamo potuto goderne appieno. Visto le dimensioni e la leggerezza delle cuffie, non aspettatevi una potenza esplosiva. Però sono incredibilmente profondi e ben calibrati.

nuovi auricolari cambridge audio-min

L’EQ ha anche una modalità predefinita per la voce, ottima per ascoltare i podcast. In generale, se già il profilo Bilanciato che trovate permette di mettere in mostra tutti i dettagli delle vostre tracce preferite, utilizzare l’app arricchisce l’esperienza e la adatta ai vostri gusti personali. Anche provando tracce più ricche di dettagli sonori, dai video musicali di In The Heights, passando per Kind of Blue di Miles Davis e la Nona di Beethoven, Melomania 1+ si comporta al meglio. Ottima anche la spazialità, che permette di immaginarsi le band e le orchestre disposte intorno a voi con molta precisione.

Abbiamo anche effettuato i soliti test sonori su test su AudioCheck per confermarlo: la qualità sonora è elevata, la dinamicità ottima e la gestione di bassi e medio-alti supera le nostre aspettative. Per fare di meglio, dovete avere un cavo e non utilizzare uno smartphone come sorgente. E spendere molto di più.

L’uso quotidiano: comandi e funzionalità extra

Per controllare le Melomania 1+ utilizzate i pulsanti sugli auricolari. Schiacciarli potrebbe spingerli più in profondità: un altro buon motivo per dedicare un po’ di tempo alla scelta degli eartips: se trovate la giusta dimensione potete evitare questa scomodità. I comandi sono piuttosto immediati: un tocco per play/pausa o per rispondere a una chiamata, due tocchi a destra per andare avanti con la traccia e due a sinistra per tornare indietro. Con tre tocchi potete attivare l’Assistente Vocale sul vostro smartphone, sia Siri che quello di Google. Tenendo premuto l’auricolare destro durante la riproduzione, potete alzare il volume. Per abbassarlo fate lo stesso a sinistra. Se invece la traccia è in pausa, premere per tre secondi permette di accoppiare le cuffie.

recensione cambridge audio melomania 1+ autonomia-min

I microfoni per le chiamate sono buoni, anche se non particolarmente potenti. Le persone che abbiamo chiamato ci sentivano bene ma il suono è quello ovattato che hanno la maggior parte delle cuffie true wireless. Se volete utilizzare le cuffie principalmente per le chiamate, queste non fanno per voi. Ma fanno il loro dovere per l’utente medio.

L’utilizzo durante lo sport è possibile. Hanno una certificazione IPX5 che assicura che il sudore e la polvere non sono problemi, anche se non potete usarle immergendovi in acqua (il Bluetooth comunque non viaggia in acqua, quindi sarebbero inutili). Tuttavia non sono comodissime mentre state correndo: raggiungere i controlli è complicato. Non sono mai cadute durante i nostri test ma non ci davano la fermezza nell’orecchio che auricolari pensati per la corsa ci danno. Anche in questo caso: ottime per la palestra e gli allenamenti dell’utente medio ma gli atleti potrebbero preferire qualcosa di più specifico.

Due piccoli problemi

Durante i test per questa recensione, le Melomania 1+ non hanno mai avuto incertezze per il suono. Ma ci sono stati un paio di problemi che segnaliamo. Abbiamo utilizzato l’app per aggiornare il firmware degli auricolari, ricevendo per un paio di volte consecutive un messaggio di errore. Abbiamo dovuto chiudere l’app, rimettere gli auricolari nella custodia e ri-estrarli perché tutto funzionasse al meglio.

L’altra problematica ha riguardo l’accoppiamento. E successo un paio di volte che le cuffie non si riaccoppiassero una volta tolte dalla custodia. Questo però è successo solo prima dell’aggiornamento firmware, quindi potrebbe essere una questione già risolta quando acquisterete il vostro paio. Il problema non si è più ripresentato, nonostante abbiamo provato più volte. Ed è in ogni caso semplice da risolvere, basta tenere premuto per tre secondi l’auricolare.

Recensione Melomania 1+ di Cambridge Audio: vale la pena acquistarle?

Il compito principale di qualsiasi paio di cuffie è di avere un suono ricco di dettagli e piacevole da ascoltare. Le Melomania 1+ lo fanno alla grande: durante questa recensione siamo stati colpiti dal suono ben studiato dagli ingegneri di Cambridge Audio.

Con un prezzo di 129,95 euro però si mettono in una categoria davvero ricca di rivali, con tante caratteristiche interessanti. Ci sono alternative per sportivi davvero ottime per esempio. E chi ha un iPhone potrebbe rinunciare a qualcosa in termini di qualità sonora per le funzioni integrate del modello base di AirPods. E ci sono auricolari che fanno molto meglio in chiamata. Soprattutto, in questa fascia di prezzo ci sono già cuffie con una cancellazione attiva del rumore decente, che invece manca nelle Melomania 1+.

Ma se per voi contano soprattutto la qualità sonora e la comodità degli auricolari, ci sono poche cuffie true wireless che possono competere. Le Melomania 1+ di Cambridge Audio sono un acquisto consigliato per chiunque voglia una soluzione comoda ma brillante per ascoltare le proprie tracce preferite.

Cambridge Audio Melomania True Wireless Earbuds - Bluetooth...
  • MELOMANIA APP COMPATIBILE - Personalizza l'equalizzazione, modalità audio ad alte prestazioni, trova i miei auricolari,...
  • MODALITÀ AUDIO AD ALTE PRESTAZIONI - Godetevi un palcoscenico ancora più grande, un rumore più basso e una gamma...
  • LUNGA DURATA DELLA BATTERIA: auricolari senza fili fino a 9 ore di riproduzione con 36 ore extra nella custodia di...

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button