fbpx
NewsTech

Clementoni e Ammagamma: inizia la partnership di ricerca su intelligenza artificiale e gioco

Il mondo dell'intelligenza artificiale incontra quello del giocattolo

Ammagamma inizia un’importante collaborazione con Clementoni per trovare nuove modalità di utilizzo dell’intelligenza artificiale per attività educative incentrate sul gioco, in particolare i giocattoli. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

Intelligenza artificiale e gioco: inizia un’importante parntership

Clementoni-workshop-tech-princess

La società di data science Ammagamma offre soluzioni di intelligenza artificiale per le aziende. Clementoni, invece, è l’azienda italiana leader in Europa nel mondo del gioco educativo. I due marchi annunciano l’avvio di un’importante partnership di ricerca.

Le due società saranno impegnate in un percorso congiunto finalizzato allo studio di nuove modalità di utilizzo dell’intelligenza artificiale per attività educative incentrate sul gioco.

Clementoni è da sempre impegnata nel supportare la crescita dei bambini di tutte le età con attività di gioco coinvolgenti e innovative. Ammagamma, invece, promuove una concezione umanistica della tecnologia fondata sulla razionalità sensibile e sulla matematica. Ora che queste due visioni si fondono, posso dare vita a progetti sensazionali.

Il workshop “Educare a pensare” è il primo passo per realizzare questa visione comune. Il team di Ammagamma lavorerà a stretto contatto con la struttura di Ricerca e Sviluppo di Clementoni. In questo modo potrà dare vita a riflessioni sulla relazione tra tecnologia divertimento.

In particolare presteranno attenzione alle tecnologie “intelligenti”, per conoscere gli elementi fondamentali dei sistemi di intelligenza artificiale. Da questi poi possono immaginare nuovi approcci cognitivi attraverso l’interazione con alcune nuove prospettive del mondo digitale.

Il commento degli esperti

Enrico Santarelli, il CMO di Clementoni, ha rivelato che al giorno d’oggi è molto importante mantenere il focus sul fronte dell’innovazione per rispondere alle aspettative di genitori e bambini sempre più esigenti. Santarelli continua affermando che in un contesto simile, la collaborazione e l’apertura diventano sempre più importanti per poter accelerare il processo di comprensione verso tematiche di grande attualità, come l’intelligenza artificiale.

Il CMO ha concluso sottolineando che la partnership con Ammagamma e l’idea di affiancare tutti questi esperti nasce proprio da questi presupporti e dalla comunanza di valori e vedute.

Invece David Bevilacqua, l’amministratore delegato di Ammagamma, ha detto che la loro missione è quella di aiutare la società a comprendere e a utilizzare la matematica e l’intelligenza artificiale in modo consapevole. Si tratta di una sfida che il team vuole cogliere con grande entusiasmo e che sta affrontando anche grazie al crescente interesse delle istituzioni scolastiche verso il loro approccio educativo.

Conclusa la fase di formazione e di studio dei fondamenti di intelligenza artificiale, la collaborazione tra le due aziende si aprirà all’esplorazione di possibili sviluppi e progetti di ricerca. Tra di essi è anche presente l’ipotesi di creazione di nuovi giochi basati sull’intelligenza artificiale che aiutino i bambini a crescere, sviluppando le competenze.

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button