fbpx
Jaguar Land Rover pivi pro

Jaguar Land Rover: il sistema Pivi Pro ottiene un nuovo riconoscimento
AUTOBEST premia la qualità di Pivi Pro


Il nuovo sistema di infotainment con touch screen Pivi Pro di Jaguar Land Rover ottiene un importante riconoscimento. In queste ore, infatti, il sistema di infotainment è stato premiato dalla prestigiosa giuria automobilistica AUTOBEST che ha conferito al sistema il titolo di SMARTBEST 2020. Il premio è stato assegnato alla migliore tecnologia connessa del settore.

Nuovo riconoscimento per l’infotainment di Jaguar Land Rover

Il nuovo sistema di infotainment di Jaguar Land Rover condivide l’hardware con i più recenti smartphone e può contare su di una progettazione all’avanguardia per il settore automotive. La qualità del sistema Pivi Pro è stata premiata da AUTOBEST che ha riconosciuto al sistema dell’azienda il premio SMARTBEST AWARD.

Il Pivi Pro è la soluzione utilizzata dai più recenti modelli del gruppo per essere sempre connessi. Il sistema prevede un display touch HD che consente di controllare tutti gli aspetti del veicolo, garantendo la massima libertà all’utente. Da notare anche il supporto al Bluetooth che consente di connettere due dispositivi portatili nello stesso momento. 

Il sistema Pivi Pro presenta un sistema di alimentazione dedicata, in modo da garantire un avviamento quasi istantaneo e di avviare la navigazione in modo immediato appena il guidatore si siede al volante. Il sistema include svariate app integrate, come Spotify e Deezer.

Da notare anche l’integrazione con Google e Calendario Microsoft. Tra le caratteristiche troviamo il un sistema dual-sim con due modem LTE che consentono una molteplicità di funzioni in contemporanea, come il download degli aggiornamenti SOTA.

Il commento dell’azienda

Peter Virk, Director of Connected Car and Future Technology di Jaguar Land Rover, ha dichiarato: “Potremmo paragonare la sua progettazione ad un cervello i cui emisferi si avvalgono di una propria connessione, per offrire un servizio continuo e senza rivali. Come in un cervello, un emisfero si occupa delle funzioni logiche, come SOTA, mentre l’altro si dedica a compiti più creativi”


Davide Raia

                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link