!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js');

Laserwall, la bacheca digitale che migliora la vita di quartiere


Laserwall è un’evoluzione delle classiche bacheche in sughero e legno presenti nei nostri condomìni, con quel qualcosa in più: un modo per scoprire tutte le opportunità offerte dal vicinato!

Laserwall: di che si tratta?

A prima vista può sembrare un semplice tablet appeso ad un muro, ma Laserwall è qualcosa di più. Parliamo della versione smart, digitale e connessa della classica bacheca in legno e sughero che troviamo di solito accanto ad ascensori o nell’androne del palazzo in cui abitiamo. Grazie a Laserwall potremo essere costantemente informati dal nostro amministratore condominiale su problematiche, manutenzioni programmate, comunicazioni varie, ed avere sotto mano tutti i numeri utili per interventi di primo soccorso. Inoltre, Laserwall permette a realtà commerciali presenti nel nostro quartiere, dal macellaio, al calzolaio al grande supermercato, di mostrarci eventuali offerte imperdibili o addirittura regalarci dei codici sconto. E’ presente anche una sezione dedicata ai trasporti locali, su cui possiamo controllare eventuali scioperi in corso o rallentamenti nella viabilità.

La tecnologia Laserwall unisce in sinergia 3 elementi:

  • Un tablet da 21,5 pollici da installare a parete nell’androne condominiale strategicamente posizionato di fronte all’ascensore o vicino alle cassette postali
  • Un’app,​ disponibile gratuitamente su ​App Store e ​Google Play Store e utilizzabile solo da chi ha nel proprio condominio la bacheca installata
  • Un gestionale gratuito, ​raggiungibile dal sito web, che diventa lo strumento chiave per l’amministratore di condominio per condividere con gli inquilini comunicazioni importanti, delibere, regolamento e qualsiasi altra opportunità o comunicazione.

Un nuovo Media

Laserwall si pone come un nuovo media di quartiere proponendo alle grandi aziende e alle piccole attività locali un ​modello alternativo di promozione locale​, per una ​comunicazione più dinamica e in grado di raggiungere il target di riferimento in modo rapido e controllabile, con bassissimi costi. Per i grandi player della GDO (da Coop ad Esselunga, da Mediaworld a Euronics, e così via) comporta una riduzione delle spese, come quelle legate alla distribuzione dei volantini, un mercato che oggi in Italia vale oltre 900 milioni di euro l’anno, ma che ha un bassissimo ritorno economico. E soprattutto permette una visione più green, risparmiando sullo spreco e poi sul riciclaggio della carta.

La situazione attuale

Laserwall conta oltre 2.000 bacheche già attive a Milano, per un totale di 75.000 persone raggiunte ogni giorno, e punta a installarne altre 5.000 entro la fine di quest’anno. L’obiettivo è di raggiungere oltre un milione di persone al giorno tra Lombardia, Piemonte e Lazio entro il 2021, con una copertura condominiale del capoluogo lombardo dell’85% per il 2022.

D​ecine di persone e famiglie che condividono lo stesso indirizzo sono un patrimonio sociale riscoperto che oggi si apre al digitale​”, commenta ​Salvatore Dolce, fondatore e CEO di Laserwall​.L​e Social Street hanno aperto la porta a nuove forme di aggregazione e di socialità nei quartieri, con Laserwall vogliamo ampliare ulteriormente questo contesto a partire dai palazzi italiani. In che modo? Offrendo a tutti un punto di ritrovo in cui scoprire e condividere interessi, eventi, pubblicità, comunicazioni e informazioni a molteplici livelli, connettendo le opportunità di quartiere a chi le vive in modo nuovo, facile e ingaggiante”​.

L’installazione di Laserwall è gratuita sia per l’amministratore, sia per i condomini. Il servizio è reso possibile grazie agli sponsor partner e alle inserzioni pubblicitarie generate.


Livio Marino

Sangue siciliano, milanese d'adozione, mi piace essere immerso in tutto ciò che è tech. Passo le giornate dando ordini ad Alexa, Google ed al mio cane, Maverick.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link