fbpx

L’innovazione digitale di Samsung al servizio del Teatro alla Scala

Il Museo Teatrale alla Scala si rinnova. Dopo decenni di attività, dedicata alla custodia dello straordinario patrimonio artistico e culturale, il Museo ha deciso di lanciarsi in un progetto di innovazione digitale che vede protagonista Samsung. L’esperienza dei visitatori potrà così essere ampliata grazie all’utilizzo di Samsung Gear VR e Galaxy S8. Questi due dispositivi […]


Il Museo Teatrale alla Scala si rinnova. Dopo decenni di attività, dedicata alla custodia dello straordinario patrimonio artistico e culturale, il Museo ha deciso di lanciarsi in un progetto di innovazione digitale che vede protagonista Samsung.

L'esperienza dei visitatori potrà così essere ampliata grazie all'utilizzo di Samsung Gear VR e Galaxy S8. Questi due dispositivi consentiranno ai visitatori di immergersi nella realtà virtuale grazie ad un video, girato a 360° e disponibile sia in italiano che in inglese, che li accompagnerà alla scoperta dei luoghi segreti del Teatro, guidati dalla prima ballerina Nicoletta Manni.

Le postazioni per la realtà virtuale saranno collocate nel foyer del Teatro mentre altre sette postazioni multimediali troveranno spazio all'interno del Museo Teatrale alla Scala. In particolare trovere un monitor a parete all'ingresso che fornirà le informazioni principali come costi e orari, mentre altri 6 totem, dotati di monitor touch e menù bilingue (inglese ed italiano) saranno dislocati all'interno di alcune sale del Museo (1-2-3-4-8) e al piano superiore del Museo ed introduranno alle varie sale del Museo, alla storia del Teatro e ai luoghi scaligeri di Milano.

Infine abbiamo la nuova applicazione multilingue del Museo Teatrale alla Scala, che sarà disponibile in anteprima sul Google Play Store. Realizzata con il contributo della Regione Lombardia, l'app offrirà 6 percorsi differenti:

  • Percorso n° 1: Grand Tour: ideato per avere una panoramica completa su tutte le sale e con contenuti aggiuntivi che rimarranno a disposizione degli utenti anche al termine della visita;
  • Percorso n° 2: Le nove Muse: un percorso più breve e selezionato di 9 opere – strumenti, bozzetti, dipinti – che meglio rappresentano l’offerta culturale del Museo;
  • Percorso n° 3: I tesori del Museo: un excursus più ampio che copre gran parte delle opere custodite nel Museo con approfondimenti sugli autori, sulle vicende e sui protagonisti ivi raffigurati;
  • Percorso n° 4: Celebrities: la storia del Teatro alla Scala raccontata attraverso la vita delle grandi stelle che l’anno animata, inclusi Giuseppe Verdi, Maria Callas, Arturo Toscanini e Rudolf Nureyev;
  • Percorso n° 5: La Scala e Milano: storie e itinerari: un viaggio alla scoperta dei luoghi scaligeri di Milano;
  • Percorso n° 6: Su e giù per la Scala: dedicato ai bambini e suddiviso in 4 raccontiì, questo percorso li guiderà alla scoperta del Teatro e del Museo in compagnia una maschera e un personaggio misterioso.

Volete sperimentare tutto questo? Vi ricordiamo che il Museo Teatrale alla Scala è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.30; il prezzo del biglietto è di 9 Euro per gli adulti oppure 6 Euro per gli over 65 e gli studenti, mentre per i bambini sono i 12 anni è gratuito.


Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.